Tag Archives: vacanze londra

Come arrivare da Gatwick a Londra in bus e treno

Come arrivare da Gatwick a Londra in bus e treno

Una volta prenotato il tuo volo per  Londra ti starai chiedendo qual’è la soluzione migliore per raggiungere il centro di Londra  dall’aeroporto di Gatwick. L’aeroporto di Gatwick Londra dista 45 km circa dal centro di Londra ed è molto ben collegato con vari mezzi di trasporto (treni e pullman).
Ci sono varie soluzioni e conviene non aspettare troppo per scegliere e prenotare quella che più ti conviene perchè si può risparmiare davvero tanto (più della metà) se hai l’accortezza  di comprare i biglietti on line e con largo anticipo.
Le informazioni utili e le dritte per scegliere il mezzo di trasporto migliore per raggiungere il centro di Londra dall’aeroporto di Gatwick:
1) L’autobus Easybus ti porta dal Terminal Nord o Sud dell’aeroporto di Gatwick nel centro di Londra, parte ogni 20 minuti, il viaggio dura sui 60 minuti. I prezzi dei biglietti partono dalle 2 £ se acquistati online e con largo anticipo. Con Easybus prima prenoti meno paghi (per esempio prenotando con 3 settimane di anticipo puoi pagare il biglietto solo 2 £, invece se lo compri prima di salire sul pulman costa sulle 9 £).

-io ho usato questa soluzione per raggiungere il centro di Londra dall’aeroporto di Gatwick.

2) I treni della compagnia di trasporti Southern fanno la tratta Gatwick-Victoria Station con delle fermate intermedie, il viaggio dura dai 32 ai 45 minuti (in base al treno), partenze ogni 15 minuti. Il costo del viaggio parte da £ 11,30 a tratta. Assieme all’ Easybus ho trovato che sia la soluzione migliore come prezzi e tempi. Si può risparmiare moltissimo sul biglietto (sul 60%) quindi pagare sulle 12 £ viaggio andata/ritorno se acquisti i biglietti on line ed in anticipo.
L’unica cosa è che devi cavartela con l’inglese per prenotare siccome il sito della Southern è solo in inglese. I biglietti te li puoi far mandare con le poste, oppure (la soluzione migliore perchè gratis e senza intoppi postali) ritirare il biglietto presso le macchinette disponibili nelle stazioni: bisogna avere con se il codice pin della prenotazione e la carta di credito con cui hai fatto l’acquisto, la stampa del biglietto si fa sul momento.

-io ho usato i treni della Southern per raggiungere l’aeroporto di Gatwick da Victoria Station-.
3) Gatwick Express:il treno che collega l’aeroporto di Gatwick con il centro di Londra, è il mezzo più veloce e comodo, ma anche quello più costoso (£ 17  sola andata oppure £ 30 A/R. Il viaggio dura 30 minuti (35 minuti la domenica),  funziona 7 giorni su 7, non ha delle fermate intermedie, partenze ogni 15 minuti (ogni 20 minuti la domenica).
Ci sono degli sconti sul 10% prenotando on line, per esempio lo stesso biglietto A/R in biglietteria costa 33 £ e comprato online solo 27.50 £.

4) National Express il viaggio col pullman National Express dura 1 ora e 50 minuti (da Gatwick a Victoria Coach) , costa £ 8 sola andata e francamente non capisco il motivo per cui dovresti usarlo siccome ci mette tanto e non è nemmeno tanto economico.

Buon viaggio!

 

 

 

like & share:

Cosa vedere ai mercatini e mercati di Londra

Cosa vedere ai mercatini e mercati di Londra

Curiosare ai mercatini e mercati di Londra ne vale la pena anche se non sei afflitto da shopping mania:).Perchè? Ma perchè sono davvero particolari, molto diversi tra di loro rispecchiando le varie anime di Londra (quella alternativa, quella antiquata:)…). In più un salto ai mercatini è un ottimo modo per ricaricarsi le batterie con spuntini gustosi e di qualità.

foto Borough Market Londra


Borough Market è uno dei più conosciuti mercati alimentari londinese, pubblicizzato come il posto ideale per i veri gourmet alla ricerca del cibo bio e di qualità. Vero gourmet o no, il mercatino è piccolino e carino con tanti banchi che offrono degli spuntini veloci e dolci artigianali.

immagini Covent Garden Londra

Covent Garden

Il mercato coperto si trova nella piazza Covent Garden, une delle zone più frequentate di Londra. Sono arrivata la sera quando i banchi del mercato alimentare erano chiusi, invece ho trovato una vivace atmosfera con dei concerti ad-hoc nella zona coperta dove si trovano tanti ristoranti- fast food. Bellissime le bancarelle con i prodotti artigianali(tantissime sciarpe di tutti i tipi e colori) e souvenir.

immagini banchi mercatino di portobello road

Il mercatino di Portobello Road è famoso per gli oggetti di antiquariato dove, passeggiando nelle eleganti stradine con delle coloratissime case, troverete assolutamente di tutto: cartoline e  targhe d’epoca, souvenir carini,  i famosi bus londinesi rossi double decker nella versione vintage e mini, l’impressionante negozio di tessuti con centinaia (se non di più) macchine da cucito, le coloratissime case, servizi da tè vintage, dischi in vinile, ecc.

immagini mercatino Camden Town londra

Il mercato di Camden : il mercato di Camden è forse il più originale come ambientazione e sicuramente il mio preferito, luogo di cult per vestiti un po’ alternativi (ma in realtà c’è un pò di tutto) e artigianato.

Ci sono svariate bancarelle con cibo da tutto il mondo, i commessi asiatici fannno la gara nel farvi assaggiare i prodotti.

Il mio preferito è  il mercatino più piccolo, lungo il fiume, dell’altra parte del “mercato dei cavalli” (Horses Gallery): più tranquillo, piccolo ma con banchi di qualità molto diversi tra di loro: dal fish&chips (qui ho assaggiato il migliore ( alla grigliata argentina, cibo del Peru’ è al dim sum) cinese).

immagini Stables Market Londra

Stables Market il mercato sempre nel quartiere di Camden Town.

 

Cosa ne dici, ti ho incuriosito? Ci sei già stato e mi sono persa qualcosa(sicuramente si’, le mie vacanze a Londra sono state di soli 5 giorni)? Quale altro posto mi consiglieresti?

Consigli di viaggio – Info utili:

alre mie foto di Londra

se ti chiedi cosa mangiare a Londra ecco la mia risposta

di più sul mercatino di Camden Town

di più sul mercatino di Portobello

Per raggiungere Borough Market: Borough Market : la fermata della metropolitana è Southwark : il sito del mercato; orario giovedi’ dalle 11 alle 17; venerdi’ 12-18; sabato 8-17

Covent garden: la fermata della metropolitana è Covent Garden, si tiene tutti i giorni(escluso il lunedi’) dalle 10 alle 18.

like & share:

Una passeggiata nel parco St. James’s Londra

Una passeggiata nel parco St. James’s Londra

foto immagini animali St. James's Park londra

Scoiattoli che saltellano allegri, eleganti pellicani rosa che allungano il collo per salutarti e anatre amichevoli, tanto verde…ebbene non siamo nel bosco e nemmeno nella campagna inglese ma nel suggestivo Parco St.James’s Park, un’ oasi di verde nel centro di Londra a due passi da Buckingham Palace e Foreign office. Il Parco si presentava così irrealmente verde a gennaio (sì, gennaio!) quando ho trascorso le vacanze a Londra.

Potete farci un salto al sabato mattina passando prima dalla piazzetta della Whitehall da dove parte la parata delle guardie a cavallo e  poi, attraversando il parco St James’s Park, si arriva al Buckingham Palace…che tra noi sia detto non è cosi’ impressionante e il cambio della guardia si fa solo in certi giorni. Nei mesi invernali, sinonimo di meno turisti, il cambio delle guardie si fa di rado…e anche se avevo guardato la programmazione sul web e sono andata 2 giorni di seguito non l’ho visto…anzi rischiavo di farmi arrestare perchè mi sono messa a discutere con un poliziotto a proposito dell’ eterno cartello che dice che il cambio sarà domani:).

immagine foto sfilata guardie  Londra

e 2 guardie andando al lavoro a Buckingham Palace.

foto Guardie di Buckingham Palace andando al lavoro

Ma la passeggiata nel parco di St.James’s ha cancellato ogni traccia d’ irritazione e m’ha messa di buonumore e in pace con il mondo:). Tanto verde rilassante, incredibile come ci sia questo angolo selvaggio nel cuore di Londra…

laghetto Lake St. James's Park Londra

Degli scoiattoli giocherelloni (meglio del cartone animato Chip and Dale) che ti vengono vicino senza timore, arrampicandosi sulle gambe..ahia…ma troppo veloci per la mia macchina fotografica:).

scoiattolo squirrel

Nel parco c’è l’isola – riserva delle anatre…guardate che sintonia tra la mia eterna sciarpa arancione e il becco arancione :), ho allungato la mano ma “outch” l’anatra per niente impressionata m’ha pizzicata delusa di non averle offerto niente da mangiare.

foto immagini isola delle anatre St James's Park Lnondra Londo

E i pellicani rosa sono dei veri divi che si mettono in bella mostra per farsi fotografare.

immagini Pellicani rosa parco st james Londra

A Londra ci sono diversi parchi bellissimi, da farci una bella passeggiata rilassante dopo una visita ai musei londinesi o per riprendere fiato dopo la visita agli stupendi e particolari mercatini.

Se siete già stati a Londra quale altro parco mi consigliereste? Sto prendendo appunti per il mio prossimo viaggio:).

Info utili

Il sito del parco st. James’s

più foto di Londra sul mio flickr

la mia piccola guida “cosa mangiare a Londra”

Come arrivare con la metropolitana: St. James’s Park(District, Circle Line)

 

like & share:

Curiosando al mercatino di Camden Town Londra

Curiosando al mercatino di Camden Town Londra

Oltre che curiosare, il termine giusto sarebbe come ho camminato scoprendo a bocca aperta il quartiere di Camden town e il mercatino, forse la zona più originale e creativa di Londra. Per l’atmosfera originale è uno dei posti assolutamente da vedere a Londra, anche se andate per la prima volta per un breve viaggio, perchè è  un posto al contempo molto particolare e specifico di Londra.

immagini mercatino Camden Town Londra

 

Il quartiere di Camden Town è una zona che negli anni ottanta era il regno dei punk e degli alternativi, adesso è diventata più tranquilla :). I banchi saranno probabilmente l’ultima cosa che guarderete: le facciate delle case e dei negozi sono decorate artisticamente – kitsch -dipende dal punto di vista :) -con varie creazioni coloratissime.

 

negozi decorati camden town londra

 

ci sono dei negozi  di tutti i tipi anche molto particolari come questo negozietto dove si fanno dei massaggi con dei pesciolini. La prossima volta non me lo faccio scappare:).

massaggio con i pesci

Se siete appassionati di musica, qui troverete tanti negozi di musica dove acquistare e persino scambiare dei dischi in vinile.

Vi capiterà di inciampare nei leoni – simbolo del mercato (ok,  io sono salita sopra, mi mancava Michi) .

leone camden town londra

 

La “Horse Tunnel”, decorata con sculture di cavalli in dimensione naturale, è un labirinto di banchi vintage: abbigliamento usato, libri di antiquariato e tutto quello che riguarda il vintage, dai vestiti, gioielli, accessori, ma ci sono anche ogetti d’ artigianato nuovi, soprattutto in pelle.  C’è la zona con i vestiti un po’ alternativi dove io ho acquistato delle cose introvabili in Italia…dalla mia esperienza funziona mercanteggiare con il venditore per ottenere lo sconto. Poi ci sono i banchi con cibi orientali di tutti i tipi. Una volta addentrati in questo labirinto sarà difficile uscirne, perchè i venditori asiatici invitano a voce altissima e fanno assaggiare i loro prodotti, quasi lanciandoti addosso il cibo.

 

stables market Camden Town Londra

Per una visita veloce in futuro, visitate  anche il negozio high tech con vestiti e accessori, sorvegliato da  robot giganteschi che emettono suoni e luci…roba da set di un film di fantascienza.

negozio cyber dog Londra

stanchi di tanti banchi? potete rilassarvi con una passeggiata in riva al fiume…

vista canale Camden Town Londra

La zona dove ho mangiato e consiglio è il piccolo cortile interno a Camden Lock, accanto al negozio di robot e vicino all’ingresso della galleria dei cavalli. Qui è una zona molto più tranquilla in riva al fiume, ci sono vari banchi con cibi tipici da tutte le parti del mondo, dal fish and chips inglese-quà ho mangiato il migliore- al dim sum cinese, al cibo peruviano e così via.

mangiare fish and chips a londra

fish and chips

Tra tutti i mercatini visitati, quello di Camden Town mi è sembrato il posto più adatto per acquistare dei regalini: ci sono delle cose introvabili e particolari  e i prezzi sono più bassi della media.

Cosa ne dite, vi ho incuriositi? Ci siete già stati e mi sono persa qualcosa? Quale altro posto mi consigliereste?

Info utili per Camden Town e Londra:

Come raggiungere il mercatino di Camden Town:

Il mercato si trova a Camden Lock ed è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 e si raggiunge in metro scendendo alle fermate di Camden Town o Chalk Farm.

un altro bel mercatino, ma molto diverso, è quello di antiquariato di Portobello Road

e Cosa mangiare a Londra guida golosa con foto dei dolci inglesi

altre foto di Londra sul mio flickr

 

 

like & share:

Curiosando al mercatino di antiquariato Portobello Road Londra

Curiosando al mercatino di antiquariato Portobello Road Londra

Tra tante ricette dolci ci sta bene anche una visita ad uno dei mercatini di antiquariato più rinomati e grandi del mondo: il mercatino di Portobello Road a Londra. L’anno scorso a gennaio ho trascorso cinque giorni a Londra e tra musei, parchi e altri divertimenti, una visita ai mercatini di Londra è stata davvero entusiasmante…e da non perdere:).

 

 foto mercatino portobello londra

 

Il mercatino di Portobello Road è famoso per gli oggetti di antiquariato dove, passeggiando nelle eleganti stradine con delle coloratissime case, troverete assolutamente di tutto: cartoline e  targhe d’epoca, souvenir carini,  i famosi bus londinesi rossi double decker nella versione vintage e mini, l’impressionante negozio di tessuti con centinaia (se non di più) macchine da cucito, le coloratissime case, servizi da tè vintage, dischi in vinile, ecc.

servizio da tè e chittare vintage

foto allestimento banco con chittare e servizio da the al mercatino portobello londra

tutto vintage

foto allestimento banco al mercatino di portobello road

collage foto banchi mercatino portobello londra

il negozio di cartoline vintage e targhe vintage a portobello

foto immagine negozio cartoline vintage al mercatino portobello road londra

souvenirs: i famosi doubledecker in versione vintage

foto vintage double decker in miniatura

Il mercatino di Portobello Road è particolare anche per l’allestimento dei banchi mai banale: abbinamento di scarpe e libri, chittare e servizi da tè…

e un pò inquietante l’abbinamento cane e  pellicce:).

foto banco con pellice a portobello londra

e per restare in tema :) sembro quasi io e michi

camionicino mercatino portobello londra

 

archittetura portobello londra

Il mercato è diviso in 2 parti: dalla parte dei negozi di antiquariato ci sono i banchi, invece dall’altra parte i banchi con i dischi in vinile, oggetti di arredamento, ma anche ottime bakery (da provare la cornwell pie appena sfornata dal fornaio). Qui ho assaggiato anche degli ottimi dolci tipici inglesi nella famosa catena di pasticceria Humming Bird Bakery (ho scoperto solo in seguito che fosse famosa).

qui un assaggio dei dolci :) -tanto per cambiare.)-

foto con dolci Humming bird bakery Londra

Se volete potete proseguire il giro londinese virtuale leggendo una piccola guida golosa con foto del street food e  dolci londinesi e anche il (mio) top dei musei londinesi da vedere gratis (e stupendi). E tra poco l’appuntamento con il mio mercatino londinese preferito, quello di  Camden Town:).

 

Info pratiche per il mercatino di Portobello Road

altre mie foto del mercatino di antiquariato di Portobello Londra qui

Tutti i sabati dalle 8 alle 15, invece i negozi di antiquariato e oggettistica sono aperti con orario normale.

Come raggiungere il Portobello road: scendere alla fermata Nothing Hill gate, in alternativa ci sono anche altre possibilità di trasporto.

Più info sul loro sito:

ps: tra tutti i mercatini visitati qui ho trovato i prezzi più alti.

 

like & share:

I musei di Londra gratis e da non perdere

I musei di Londra gratis e da non perdere

Visitare Londra senza dare almeno una sbirciata nei suoi fantastici musei è un peccato anche se non siete appassionati di arte (e ve lo dice una che, per quanto ami l’arte e la cultura, quando va in giro preferisce soprattutto girare e non rinchiudersi nei musei:)).

Vista panoramica Londra da tate modern

I musei statali londinesi (quasi tutti i  musei più notevoli) sono gratis per tutti, alcuni offrono anche delle visite guidate gratis e tanti musei hanno dei giorni con apertura serale (fino alle 20 o addirittura fino alle 22). In più nei musei londinesi si può anche mangiare negli appositi bar, caffetterie o ristoranti, una bella esperienza da provare almeno una volta.

Di musei ce ne sono tanti a Londra e sicuramente in un unico soggiorno (a meno di stare 2 settimane) non riuscirete a vederli tutti.Vi propongo l’elenco dei musei gratis più importanti da vedere, senza la pretesa di essere esaustiva.

British  Museum è uno dei più grandi e importanti musei di storia al mondo, il museo è talmente grande che rischiate di perdervi:), per visitarlo potete approfittare delle visite guidate gratis che propongono vari itinerari. Più info sulla pagina del museo.

Ingresso gratuito

sito internet del museo: http://www.britishmuseum.org/

orario apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 17.30; venerdi’ fino alle 20.30

dove: Great Russell Street; Le fermate della metro più vicine: Holborn (500m); Russell Square (800m); Goodge Street (800m)

National Gallery Londra

National Gallery

 

National Gallery: ospita una richissima collezone di pittura europea del 13-esimo al 19-esimo secolo.

l’ingresso è gratuito

sito internet del museo

http://www.nationalgallery.org.uk/

orario: aperto tutti I giorni dalle  10 alle 18, venerdi’ dale 10 alle 21
dove: The National Gallery, Trafalgar Square; fermata metro Westminster

 

Se avete poco tempo a disposizione oppure non sapete bene come organizzare la visita della national gallery, il museo offre anche delle visite guidate gratis di un’ora oppure vari itinerari con le audio guide. Più info:  http://nationalgallery.org.uk/visiting/italiano-italian/

National Portrait Gallery: un bel museo originale che ospita solo dei ritratti di persone famose, da quelli classici alle foto dei Beatles.

ingresso gratuito

sito internet del museo http://www.npg.org.uk/

orario: aperto tutti i giorni dalle  10 alle 18, giovedi’ e venerdi’ dale 10 alle 21

dove: la National Portrait Gallery si trova proprio accanto alla National Gallery; fermate metro Westminster station; Charing Cross.

foto Tate Modern Londra

Tate Modern

Tate Modern: il museo di arte moderna e contemporanea allestito all’interno di una ex centrale elettrica, una sede decisamente originale.  Dritta: anche se non avete il tempo di visitarlo salite fino al 4° piano (la zona del bar e ristoranti) per affacciarvi alle vetrate: scoprirete una bella vista panoramica sul Tamigi, Millenium Bridge e St Paul Cathedral.

ingresso gratuito alla colezione permanente, a pagamento per le mostre temporanee

sito internet del museo: http://www.tate.org.uk/

orario: aperto tutti i giorni; da domenica a giovedì 10-18; venerdì e sabato 10-22

dove: zona Bankside; le fermate più vicine della metropolitana: Southwark (Jubilee Line, 600 m); Mansion House (District and Circle Line, 1,100 m) ; St Pauls (Central Line, 1,100 m)

Se intendete visitare anche Tate Britain una maniera interessante di spostarsi è il vaporetto che navigando sul Tamigi assicura il  collegamento.

 

Victoria and Albert Museum (V&A South Kensington) il più grande museo di design e artefatti (gioielli, mobili; vari oggetti di design) da quelli antichi e quelli contemporanei.

ingresso gratuito

sito internet del museo: http://www.vam.ac.uk/

orario: tutti i giorni dalle 10 alle 17.45; venerdì dalle 10 alle 22

dove: a 5 minuti dalla fermata metro South Kensington

Se non avete molto tempo a disposizione oppurre avete bisogno di una guida, al museo vengono organizzate delle visite guidate gratis, più info qua:

http://www.vam.ac.uk/activ_events/courses/lectures_talks_tours/introductory_tours/index.html

British Library: non è un museo ma la biblioteca più importante del Regno Unito e una delle più importanti del mondo. Se amate i libri andateci solo a prendere un caffè alla caffetteria posta al primo piano, l’atmosfera molto informale e le impressionanti grandissime vetrate (su più piani) ripiene di libri creano una bella atmosfera. La posizione della British Library  è molto comoda, a soli 2 passi dalla fermata della metro King Cross.

Ingresso gratuito; se volete visitarla con un guida la visita dura un ora e costa 8 £, più info quà: http://www.bl.uk/whatson/events/tours/individuals/index.html

 

Sito internet: http://www.bl.uk/whatson/planyourvisit/index.html

Dove: fermate metro: King’s Cross/St Pancras; Euston; Euston Square

national history museum londra

national history museum londra

Natural History Museum

ingresso gratuito

sito internet del museo: http://www.nhm.ac.uk/

orario apertura: lunedi’-domenica dalle 10 alle 17.50

dove: a 2 passi dalla fermata metro South Kensington (linee metro District, Circle e Piccadilly).

 

Ho lasciato alla fine la presentazione del mio museo preferito per dilungarmi un po’. Anche se ero partita per Londra convinta che mi sarei innamorata della National Gallery e della Tate Modern ho scoperto quasi per caso il Natural History Museum e non mi veniva più di uscirne. Avete presente i soliti musei di storia naturale dove si va con la scolaresca e ci si annoia guardando animali impagliati ? Va bè, io me lo ricordo bene…e  la natural history museum è tutto al contrario: il modo in cui sono presentate tutte le esposizioni del museo è molto scenografico, a momenti fa pensare più a un parco divertimenti intelligente, riuscendo al contempo di incuriosire e divertire fornendo informazioni interessantissime in maniera interattiva.

Impressionante per esposizioni e allestimenti la galleria dei dinosauri (la principale attrazione del museo). (nota: la galleria dei dinosauri resta chiusa al pubblico da 6 giugno a 22 luglio 2011)

Molto interessante anche la sezione sulla percezione e le illusioni ottiche dove si può giocare e interagire con le macchine.

Nella parte dedicata alla Terra un’impressionante scala mobile che vi porta ai piani superiori passando attraverso il centro della Terra.

E a proposito del terremoto in Giappone, all’interno del museo una sala è allestita in modo da riprodurre in modo veritiero un supermercato giapponese, con tanto di carrelli e prodotti giapponesi sugli scaffali. L’intento è di sperimentare il terremoto che qualche anno fa aveva investito il Giappone. Sono entrata nella stanza impreparata senza conoscere il trucco…proprio quando stavo per uscire la terra si è messa a tremare fortissimo, anche gli scaffali, i carrelli della spesa che sbattevano, c’erano persino grida di terrore: é stata un’esperienza abbastanza traumatizzante, ma un ottimo modo per riuscire a metterci nei panni degli altri.

Se mi permettete un consiglio: non perdetelo!

sherlock  holmes museum londra

sherlock holmes museum

Sherlock Holmes Museum: il posto ideale per gli amanti dei gialli e dell’atmosfera del ‘900. L’ingresso al museo è a pagamento ma per farvi un’idea dell’atmosfera potete fare un salto al negozio collocato all’interno del museo. A me è piaciuto un sacco ( e avrei visitato volontieri il museo da amante di gialli e letteratura, solo che dopo qualche giorno di pioggia era finalmente spuntato un bel sole e volevo approfittare per vedere i parchi e i mercatini). Molto bella e originale l’atmosfera, a disposizione dei visitatori 2 poltrone con telefono dell’epoca e cappello di Sherlock Holmes

ingresso: a pagamento: adulti £6; bambini £4 (sotto i  16 anni)

sito internet del museo: http://www.sherlock-holmes.co.uk/

dove: 221b Baker Street; a 2 passi da Madam Tussaud’s; metropolitana fermata baker street.

E concludo in dolcezza con una foto con i dolci della caffetteria del National History Museum, se volete saperne di più qui il post con cibo di strada a Londra-cosa mangiare.

mangiare al ristorante del natural history museum londra

Info: più foto di Londra sul mio flickr

sito ufficiale per visitare Londra con info utili: http://www.visitlondon.com/

 

like & share:

Cosa mangiare a Londra e guida golosa con foto dei dolci inglesi

Cosa mangiare a Londra e guida golosa con foto dei dolci inglesi
foto chioshetto fish and chip

chioshetto fish and chip

Premettendo che in giro ci sono tante ottime guide di Londra vi propongo dei spunti per sperimentare Londra anche attraverso la straordinaria multiplicità dei cibi di tutto il mondo spendendo poco come sta bene ad un viaggiatore low cost. E per i golosi dei dolci come me, ho preparato una piccola guida con foto dei dolci inglesi.

Il mio primo viaggio a Londra a gennaio 2011 è stato molto entusiasmante e ricco di suggestioni e spunti culturali, umani e anche culinari. Londra è un miscuglio straodinario di culture e razze diverse e questo ben si vede anche al livello del cibo : i tipici pub inglesi sono fiancheggiati da ristoranti esotici e fast food (pazienza:)).

Mi sono divertita un sacco ad assaggiare cose sempre diverse: dal classico fish and chips al dim sum e ai dolci asiatici. Anche se a gennaio fa un pò freschino mi sono nutrita esclusivamente del street food (cibo da strada) e occhio perchè c’è una buona differenza di prezzo se portate via le cose oppure se vi sedete al tavolo

Cosa mangiare a Londra

(piccola guida al cibo di strada per curiosare nelle diverse culture e spendere poco)

foto fish and chips a londra

fish and chips

Fish and chips, il classico cibo di strada londinese a base di pesce e patatine. Ottimo ai banchi del mercato e al pub.

Originale il chioschetto di fish and chips(foto di apertura) allestito dentro un tipico autobus londinese, il doubledecker…e poi in posizione panoramica, sulla riva del Tamigi con la St Pal’s Cathedral in lontananza.

cosa mangiare a londra piatti tipici inglesi pasty e bake

pasty e bake

“Pasty” e “bakedal fornaio: ottimi spuntini salati con croccante pasta sfoglia e svariati ripieni: carne di vitello-ottima!-, formaggi, verdure ecc. Assolutamente da provare, preferibilmente appena sfornati dal fornaio.

dove mangiare a londra borough market

Curiosare e mangiare al mercato

-Borough Market è uno dei più conosciuti mercati alimentari londinese, il posto ideale per i veri gourmet alla ricerca del cibo bio e di qualità. Ci sono anche tanti banchi che offrono degli spuntini veloci e dolci artigianali.

– il mercato di Camden : il mercato di Camden è forse il più originale come ambientazione e sicuramente il mio preferito, luogo di cult per vestiti un pò alternativi (ma in realtà c’è un pò di tutto) e artigianato.

Ci sono svariate bancarelle con cibo da tutto il mondo, i commessi asiatici fannno la gara nel farvi assaggiare i prodotti.

Il mio preferito è  il mercatino più piccolo,lungo il fiume, dell’altra parte del “mercato dei cavalli”: più tranquillo, piccolo ma con banchi di qualità molto diversei tra di loro: dal fish&chips (quà ho assagiato il migliore ( alla grigliata argentina, cibo del peru’ è al dim sum cinese).

Portobello

il mercatino di Portobello è famoso per l’antiquariato. A spasso per il mercatino di Portobello ho fiutato una pasticceria Humming Bird, nella quale ho provato vari dolci ed in seguito ho scoperto che è una catena di pasticcerie famose.

Covent Garden

sono arrivata la sera quando i banchi del mercato alimentare erano chiusi, invece ho trovato una bellissima atmosfera con dei concerti ad-hoc nella zona coperta dove si trovano tanti ristorant e pub.

cibo asiatico a londra

cibo asiatico a londra

Dim sum  e “all you can eat “a Soho-China Town

Il posto migliore per provare il dim sum è a China Town. E già che ci siete potete fare il pieno nei ristoranti cinesi con una cena “all you can eat”,- tutto quello che potete mangiare a prezzo fisso. Non c’è da meravigliarsi che questo tipo di ristoranti sono sempre affollatissimi.

mangiare a soho china town londra

Le vetrine dei fast food cinesi con le anatre glassate .

dove mangiare a londra: mangiare al museo

dolci al National History Museum Londra

Spuntino al museo

(sulla scia di notte al museo:)… bellissismo il fatto che i musei sono aperti –a rotazione- fino alle 22)

Prendere un caffè e uno spuntino al museo è  una bella  esperienza londinese. Tutti i musei hanno delle caffetterie e alcune anche dei ristoranti, posti molto suggestivi e vivaci (ho capito che i londinesi usano darsi appuntamento ai caffè dei musei). I prezzi sono nella media e i piattti sono di qualità.

Caffè alla British Library

Se siete amanti della lettura non perdetevi un caffè nell’atmosfera della British Library, la più grande biblioteca londinese (ma non solo), una vera istituzione, aperta al pubblico.

La colazione da Starbucks

Starbucks è una catena di caffè onnipresente a Londra, si può fare colazione ma anche mangiare un panino

Consiglio:  fatevi addizionare il caffè con almeno altri 2 espresso e guardate la faccia perplessa del cameriere; sorridete e  assicuratelo di aver capito bene:) . Mi sono trovata bene a fare la colazione, i dolci sono buoni e mi sono diverita troppo a riempire il tazzone di caffè con le spezie a disposizione (vaniglia, cacao, noce moscata, cannella…infatti non si capiva più se stavo bevendo il caffè alle spezie o le spezie al caffè.

Mangiare al supermercato

Alcuni supermercati londinesi (tipo Marks&Spencer) dispongono di una zona allestita con tavoli dove si possono mangiare non solo panini ma anche piatti caldi. Una soluzione conveniente per spendere poco e andare sul sicuro.

Mangiare al pub

Colazione tipica inglese

Obiettivo non raggiunto perchè in contraddizione con l’obiettivo principale di assaggiare il maggior numero possible di dolci :)  (la colazione tipica inglese è salata)

covent garden

Quindi, per riassumere, i miei suggerimenti per sperimentare Londra a livello gastronomico in una chiave low cost ma di qualità:

il fish and chips al pub e/o al mercato, le pasty salate (pasties) dal fornaio (bakery), i banchi dei mercati di Borough market e per i veri gourmet alla riceca dei cibi bio e artigianali, il dim sum e “all you can eat” a Soho e China Town, un caffè è un dolce nelle caffetterie dei musei.

Piccola guida golosa dei dolci inglesi

 foto Dolci tipici inglesi da assaggiare a Londra

foto dei dolci di the humming bird bakery londra

humming bird bakery londra

banco doughnuts a londra

banco doughnuts a londra

Piccola guida golosa dei dolci inglesi

Come promesso, per i golosi come me ho provato a fare una piccola guida golosa con foto dei dolci tipici inglesi. E si’, la piccola matrioska è volata con me a Londra :).

p.s. la guida non è esaustiva, ho assaggiato quasi tutti i dolci fotografati…un  impegno non indifferente per un soggiorno di 5 giorni..ma mi sono sacrificata :).

Bakewell tart: un dolce tipico inglese, farcito con marmellata e cosparso con lamelle di mandorle.

Brownies: e chi è che non conosce le brownies, la torta al cioccolato? Per qualcuno sarà un dolce banale ma a me piace un sacco, un dolce cioccolatoso ma leggero e anche facile da preparare.

Carrot cake: l’ho assaggiata in varie versioni: la costante è l’impasto a base di carote, poi si possono aggiungere noci, mandorle, spezie. Si trova sia semplice sia farcita con crema di mascarpone o di formaggio fresco. Buonissima.

foto dolci tipici inglesi cosa mangiare a londra

Cheesecake: penso che non abbia bisogno di presentazione. A Londra ho trovato tanti tipi diversi di cheesecake, sia le torte cotte nel forno, sia quelle freddi (senza cottura) che proverò anch’io visto che mi sono appassionata  dell’agar –agar (addensante a base di un’ alga giapponese), un valido sostituto alla gelatina/colla di pesce che a me non piace e mi rendeva antipatici questi dolci feddi.

A Londra ho visto la chessecake declinata in mille versioni: al cioccolato, arance, frutti di bosco, ecc.

Cup cakes: assieme ai muffins penso siano i dolci inglesi di riferimento. Esteticamente i cup cakes sono tanto allegri e invoglianti, se vi piacciono i dolci secchi vale la pena di provarli.

Doughuts sono dei ciambelloni all’americana, semplici oppure farciti con le più svariate glasse (cioccolatto, caffè, vaniglia), ripieni di marmellata, cioccolato, panna, crema ecc.

Devil’s food cake: torta molto ricca a strati al cioccolato, farcita con crema al cioccolato…consigliata ai fan del cioccolato

Macarroons non sono francesi ma troppo golosi per non fotografarli.

Kremkova questo dolce polacco sui banchi  a Borough Market.  Kremowka è un dolce tipico polacco -ma che mi risulta uguale a un dolce romeno d’ ispirazione francese (per vedere il lungo giro di contaminazioni dei piatti tipici:)) – una specie di millefoglie farcito con crema pasticcera. Slurp!

Sempre al mercato Boruogh Market ho addocchiato-ma non assaggiato- queste torte cotte nei vasi da terracotta a forma di vasi di fiori. Com’è carina l’idea, non trovate?

Swiss roll: assaggiato al caffè della British Library: un rotolo farcito con crema al limone, molto dolce.

Red velvet cake : una torta molto appariscente di un colore rosso (rosso scuro o vivace), solitamente è presentata come una torta a tre strati, profumata alla vaniglia o cioccolato e farcita con crema al mascarpone/formaggio, tipo philadelphia, e panna e con glassa al formaggio.  Per colorare la torta tradizionalmente si usava la barbabietola ma adesso si usa perlopiù il colorante alimentare. Infatti è una delle tante torte che vorrei provare, solo che faccio fatica a trovare una ricetta naturale con la barbabietola.

foto Cup cakes Londra

Qual’è il dolce che vi ispira di più? Così posso farvi una sorpresa e prepararlo:). Io non riesco a decidermi tra la cheesecake e carrot cake:), se volete trovate qui la ricetta della carrot cake.

A presto seguiranno i racconti del mio viaggio a Londra:

-come fare un viaggio low cost a Londra e stare bene (da qualche parte avevo letto che le attrattive migliori di Londra sono quelle gratis…concordo e nel mio prosssimo post vi dirò il perchè..);

i fantastici musei di Londra: solitamente quando sono in giro preferisco appunto girare invece di rinchiudermi nei musei, quelli di londra sono una notevole eccezione, non perdeteli;

i vivaci e originali mercatini di Londra;

i sorprendenti parchi londinesi.

 

 

like & share: