Tag Archives: cucina greca

Ricetta tzatziki nonna greca e nonna tedesca

Ricetta tzatziki nonna greca e nonna tedesca
Ricetta tzatziki  nonna greca e nonna tedesca

La nonna greca e la nonna tedesca* si duellavano spesso in cucina a ritmo di ricette per attirare l’amore e l’attenzione dei nipotini, ma ancor più spesso lasciavano da parte l’orgoglio e le differenze etniche e si davano una mano per fare le cose bene insieme, chiacchierando tranquillamente, con una tazza di caffè greco o cappuccino :p . Ah ah ah, lo so, sembra una favola con la morale pronta o una barzelletta di quelle che circolavano molto una volta tipo “metti insieme un italiano, un americano, un tedesco e…” (Ed ognuno agiva in base agli stereotipi appiccicati ad un certa etnia).

Tzatziki ricetta tradizionale greca

Tzatziki ricetta tradizionale greca

Continua la lettura

like & share:

Ricetta Baklava alle noci e fillo dessert tipico greco

Ricetta Baklava alle noci e fillo dessert tipico greco

foto baklava alle noci dolce greco e turco

Vi manca l’estate, il sole, il cielo azzurro e soprattutto il caldo? Allora vi invito ad assaggiare il baklava, un delizioso e semplice dessert tradizionale greco a base di noci e pasta fillo che vi farà sognare :).
Il baklava ha una consistenza piacevolmente sciropposa,  con un bel contrasto tra il croccante della pasta fillo e l’interno morbido e profumato alle noci.  Il baklava è un dolce rappresentativo per la cucina greca, turca e cipriota, ed è presente anche nella cucina romena, soprattutto nella zona del sud est chiamata Muntenia (zona molto influenzata nel corso dei secoli dai greci e dai turchi). Il baklava si trova declinato in varie versioni, tutte a base di strati di pasta fillo ma farcito in vari modi: alle noci, mandorle, pistacchi. Anche la consistenza e gli ingredienti dello sciroppo variano: l’acqua e il miele sono le costanti, aggiungendo solitamente il succo d’arance oppure l’acqua di rose.
Questa ricetta del baklava è quella classica (la ricetta è sempre della mia nonna greca), invece se siete dei cioccolato-dipendenti  non perdetevi il baklava al cioccolato e noci:).
Ps: Il baklava è un dolce a portata di tutti, facile e veloce da preparare.

Baklava greco noci e fillo

Ingredienti per il baklava alle noci

250g pasta fillo (12 fogli)
150g burro non salato oppure olio
250g noci (peso senza guscio)
80g zucchero semolato
1 cucchiaino di cannella in polvere
scorza grattugiata di una grossa arancia non trattata

Per lo sciroppo:
120 ml succo d’arancia fresco (arancia spremuta e filtrata)
50 g zucchero semolato
80 ml acqua
70 ml miele fluido chiaro dal gusto molto delicato, tipo acacia o mille fiori
2 cucchiai succo di limone (limone spremuto fresco)
facoltativo: 1 cuchiaino di essenza di vaniglia (la mia ricetta qui), se usate un’altra ricetta attenzione al dosaggio (magari è più forte) oppure 2 cucchiai di brandy

Come preparare il baklava alle noci

preparazione baklava classico greco

Ricetta con foto preparazione Baklava alle noci
Tritare le noci e metterle in una ciotola assieme  allo zucchero, la scorza di limone e la cannella. Mescolare bene (io ho usato 2 cucchiai per mescolare, tipo per l’insalata) per omogeneizzare il più possibile gli ingredienti.
Accendete il forno a 160°C.
Fate sciogliere il burro (nel microonde o a bagno maria), deve diventare liquido.
Rivestire  la teglia da forno con carta da forno e  adagiare 4 fogli di pasta fillo, ognuna spennellata bene col burro fuso.
Distribuite sulla superficie metà del composto di noci e zucchero, livellando magari con l’aiuto del cucchiaio.
Adagiate gli altri 4 fogli di pasta fillo (procedendo allo stesso modo come prima, cioè ognuno spennellato velocemente col burro fuso). Coprire uniformemente con il restante composto di noci .
Adagiate gli altri 4 fogli di pasta fillo spennellati col burro fuso , spennellate la superficie col burro rimasto.
Con un coltello a lama lunga e ben affilato tagliare il baklava in rettangoli da 5 cm circa. Questa operazione di tagliare il dolce ha 2 scopi: così lo sciroppo (aggiunto dopo) penetra meglio ed in maniera uniforme e anche perchè dopo la cottura i fogli sono croccanti e tenderebbero a spezzettarsi troppo quando tagliati.
Infornate nel forno già caldo a 160°C, griglia centrale, non ventilato per circa 30-40 minuti o affinché diventa dorato.
Una volta pronto sciroppare subito come spiegato sotto.

La preparazione dello sciroppo:
Intanto preparate lo sciroppo
Mescolate tutti gli ingredienti per lo sciroppo (il succo d’arancia, lo zucchero semolato, l’acqua, il succo di limone) in una casseruola (non deve essere troppo grande perchè lo sciroppo tende ad evaporare troppo) e mettetela sul fuoco, mescolate di tanto in tanto , quando entra in ebollizione  abbassate il fuoco al minimo e fatelo sobbollire pianissimo per 5-10 minuti (lo sciroppo non deve ridursi troppo). Una volta pronto toglietelo dal fuoco, aggiungete l’essenza di vaniglia e/o il brandy (se vi piacciono), mescolate.
Versate (a cucchiaiate  ed in maniera uniforme su tutta la superficie) lo sciroppo bollente sul baklava appena sfornato. É inportante che lo sciroppo si versi sul baklava appena sfornato in modo che venga ben assorbito. Lasciate raffreddare fuori forno, una volta raffreddato copritelo con della carta da cucina.

Come servire il baklava:
Il dolce è ancor più buono se viene servito a partire dal giorno dopo, quindi se riuscite preparatelo la sera prima.
Il baklava da il meglio di sè se viene servito alla temperatura ambiente e non dal frigo (deve restare sciroppato). Essendo un dolce ricco vi consiglio di servirlo al di fuori dei pasti (come si fa con le torte).
Come conservare il baklava:
Il baklava può essere tranquillamente conservato fino a 7 giorni, a temperatura ambiente (massimo 21°C) o al fresco (non in frigo), coperto con della carta da forno ed un panno pulito in modo che non secchi.

Note: non è che voglio essere troppo pignola, ma agli inizi mi trovavo un po’ confusa circa la quantità di pasta fillo da usare: comprando la pasta fillo fresca per 250g di fillo mi ritrovavo  con 12-13 fogli di fillo della grandezza della teglia da forno standard; invece comprando quella surgelata per 275g di fillo c’erano solo 6 fogli. La verità è che in base al produttore troverete dei fogli di fillo più sottili o più spessi. Quindi per preparare questa ricetta userete  circa 250g di fillo distribuendo a metà i fogli (se sono 6 fogli, usatene 3 per la base e 3 per coprire, se sono 12 fogli com’ è capitato stavolta a me (ho usato una fillo fresca sottilissima) usatene 6 per la base e 6 per coprire…e così via).
più info circa la pasta fillo
-i fogli di fillo possono essere spennellati sia con l’olio sia col burro
– Importante: durante la preparazione della ricetta tenete i fogli coperti con un panno da cucina (pulito) umido (quindi bagnato e ben strizzato) per non far seccare troppo la pasta fillo.

Le avventure della piccola matrioska nel fantastico mondo della cucina

E nel fantastico mondo della piccola matrioska le noci si trasformano in farfalle e volano via…cosa  ne dite, le seguiamo?:)

ll sole è una fetta d’arancia e le nuvole sono -ovviamente?:)- di zucchero

fantasy le fantasiose avventure della piccola matrioska

like & share:

Spanakopita torta greca di pasta fillo spinaci feta greca

Spanakopita torta greca di pasta fillo spinaci feta greca

                                                                                                                                                                                                                        versiunea in limba romana mai jos

Tanti auguri di Buon Anno con la spanakopita, una torta tipica greca di pasta fillo, spinaci e feta greca: un guscio croccante e leggero a sottilissimi strati di pasta fillo ed un ripieno gustoso, leggero e pure sano a base di spinaci, formaggio e yogurt. La ricetta della spanakopita è quella della mia nonna greca, esistono anche versioni leggermente diverse:).

immagine spanakopita torta tipica greca con fillo spinaci formaggio

Ho pensato di inizare il nuovo anno con questa ricetta perchè mentre stavo spennellando questi sottili e fragili  fogli di fillo che qualche volta si rompono un pò durante la preparazione, altre volte si riesce ad adagiarli perfettamente…ed ho trovato che fosse una bella analogia con la vita di ogni giorno: magari un giorno le cose ci vanno storte ed imperfette,  invece tanti altri giorni sono belli e ricchi di emozioni, persone …e che sovrapponendoli tutti formano un insieme, la nostra vita…vi auguro che nel 2012 possiate spennellarvi la tela della vita con le cose che più desiderate!

 

Ricetta Spanakopita –torta greca di pasta fillo, spinaci e formaggio feta greca

Ingredienti per una teglia da forno:

12 fogli di pasta fillo (fresca o decongelata) ognuno delle dimensioni della teglia da forno standard (ovvero 250g di pasta fillo)

500g spinaci

350 g formaggio feta greca

150g yogurt greco

3 uova

1 cucchiaio di burro per gli spinaci

120g burro per ungere i fogli di fillo

2 cucchiaini d’ aneto essiccato o fresco oppure 1 cucchiaino scarso d’ origano essiccato

uno spicchio di aglio

sale, pepe, una spolverata di noce moscata

 

Come preparare la torta spanakopita:

ricetta con foto passo passo preparazione spanakopita greca

immagini preparazione spanakopita torta greca con pasta fillo spinaci feta

Iniziare col preparare gli spinaci: in una padella molto capiente mettere il cucchiaio di burro e l’aglio schiacciato con una forchetta, quando si scioglie aggiungere gli spinaci e far cuocere a fuoco bassissimo per una decina di minuti affinchè diventano morbidi. Non bisogna cuocerli troppo , ma solo lessarli visto che poi li passiamo nel forno. Farli raffreddare un momento poi farli scolare attraverso un colino, gli spinaci tendono a rilasciare tanta acqua che bisogna eliminare per poi non bagnare troppo la pasta fillo, quindi io ho strizzato gli spinaci bene con le mani per renderli i più asciutti possibile. Tritare gli spinaci (con il coltello o le forbici:)) e metterli in una ciotola capiente. Sbriciolare il formaggio feta greca, aggiungere lo yogurt greco e mescolare un momento per amalgamare il tutto.

In un’ altra ciotola sbattere leggermente le uova, aggiungere l’aneto, la noce moscata, il pepe, il sale. Aggiungere il composto di uova a quello di formaggio e yogurt, mescolate un momento per amalgamare bene. Unire il composto di uova e formaggi agli spinaci, mescolare bene per amalgamare ed ecco che abbiamo ottenuto il nostro ripieno di spinaci e formaggio per la spanakopita.

Adesso passiamo all’assemblaggio della torta spanakopita (5, dai al massimo10 minuti ed è pronta da infornare).

Preriscaldare il forno a 180°C.

Far sciogliere il burro(120g) nel microonde, farlo intiepidire un momento. Adagiare della carta da forno sulla teglia da forno ed adagiare un foglio di pasta fillo, spennellarlo delicatamente e velocemente col burro fuso, sovrapporre un altro foglio di pasta fillo, spennellarlo col burro  poi procedete allo stesso modo con il terzo ed ultimo foglio di pasta fillo. Adagiare sulla superficie un terzo del ripieno spinaci-formaggio precedentemente preparato, provando a coprirlo in maniera più omogenea possibile. Adagiare altri 3 fogli di pasta fillo seguendo lo stesso procedimento, cioè adagiare ogni foglio di pasta fillo e spennellarlo velocemente col burro . Aggiungere un altro terzo del composto e siamo a 6 fogli di fillo già usati, aggiungere nuovamente un terzo del composto di spinaci e feta, seguire con i tre fogli di fillo e ripetere il tutto fino a finire i fogli ed il ripieno.

Alla fine  avremo una torta fatta di 3 strati di spinaci-formaggio e 4 strati di pasta fillo, l’importante è finire con 3 fogli di pasta fillo, spennellare bene la superficie col burro.

Con un coltello a lama lunga e ben affilato tagliare (incidere profondamente senza staccare i rettangoli) la spanakopita in rettangoli da 5 cm circa, questa operazione serve perchè dopo la cottura i fogli sono croccanti e tenderebbero a spezzettarsi troppo quando tagliati. Versare sopra l’eventuale burro fuso rimasto ed infornare a 180°C per 25 minuti circa (anche di più) affinchè la superficie risulta ben dorata.

 

Note:

-più informazioni sulla pasta fillo

-Importante: durante la preparazione della ricetta tenete i fogli coperti con un panno da cucina (pulito) umido (quindi bagnato e ben strizzato) per non far seccare troppo la pasta fillo.

-se la vostra confezione di pasta fillo ha più fogli (ho visto che per la stessa quantità-450g- varia il numero di fogli in base alla marca che la produce) divideteli in parti uguali procedendo allo stesso modo col ripieno.

-volendo velocizzare un pò con le stesse quantità potete realizzare la spanakopita con soli 3 strati (4 fogli fillo*metàripieno+4 fogli fillo+ l’altra metà ripieno, finire con altri 4 fogli di fillo).

-come conservare la spanakopita: la torta si conserva per qualche giorno nel frigo, coperta con un foglio di alluminio per non assorbire troppa umidità.

– se vi piace la pasta fillo forse vorrete dare un’occhiata alla raccolta ricette (salate e dolci) con la pasta fillo.

immagine spanakopita torta tipica greca con pasta fillo spianci e formaggio

 

-versiunea in limba romana-

Spanakopita  este o placinta traditionala greceasca cu spanac si branza telemea, gustoasa, sanatoasa si usor de facut.

Ingrediente pentru a obtine o tava de placinta(am folosit tava standard de dimensiunea cuptorului)

250g foi de placinta proaspete sau decongelate (12 foi erau la mine)

350g telemea de vaca sau oaie(eu de oaie)

500g de spanac proaspat, spalat si curatat

150g iaurt gras si dens

3 oua

o lingura buna de unt pentru a cali spanacul

un catel de usturoi zdrobit cu furculita

120g de unt pentru a unge foile de placinta

2 lingurite de marar uscat sau proaspat

un varf de praf de nucsoara (daca va place)

sare, piper

Cum pregatim spanakopita:

Intai pregatim spanacul : punem lingura de unt intr-o tigaie mare, cand s-a topit adaugam usturoiul zdrobit si spanacul si il lasam sa se caleasca 5-10 minute pana se inmoaie(nu-l fierbeti prea mult pentru ca apoi oricum il dam la cuptor). Dupa ce spanacul s-a racit putin il strecuram bine printr-o sita pntru a elimina toata apa in execes(spanacul lasa o gramada de apa), eu l-am stors si cu mainile pentru a fi sigura ca devine cat mai uscat, apoi il maruntim (cu ajutorul unui cutit sau foarfeceleor de bucatarie) si il punem intr-un vas incapator.

Intr-un alt vas maruntim branza telemea(cu mainle sau cu razatoarea), adaugam iaurtul si amestecam putin cu o lingura pentru a amalgama bine.

Intr-o farfurie batem usor ouale cu o furculita, adaugam mararul, nucsoara, piperul, sarea si adaugam ouale peste branza si iaurt. Amestecam bine pentru a amalgama. Turnam compozitia peste spanacul maruntit, amestecam bine si gata, am obtinut umplutura noastra pentru spanakopita.

Tapetam tava cu hartie pergament, incalzim cuptorul la 180°C, topim untul(120g) si incepem asamblarea placintei direct in tava: punem in tava o foaie de placinta, o ungem bine si repede cu unt, adaugam o alta foaie, o ungem cu unt si apoi asezam a treia foaie de palcinta si ultima, o ungem cu unt  si varsam o treime din compozitia de branza+ spanac distribuind-o cat mai omogem pe suprafata. Adaugam alte 3 foi de placinta cu acelasi procedeu(fiecare unsa cu unt), o alta treime de umplutura, altre 3 foi, ultima treime de umplutura si finalizam cu 3 foi de placinta. Ungem bine suprafata cu unt si cu ajutorul unui cutit ascutit si cu lama larga taiem placinta(inciziile trebuie sa fie destul de profunde) in patrate de 5 cm circa…nu stati sa masurati, ideea e ca placinta se taie inainte pentru ca asa se coace mai bine si apoi e mai usor de servit. Daca v-a mai ramas unt topit folositi-l pentru a stropi placinta.

Dam la cuptor (180°C) pentru aproximativ 25 de minute sau pana cand suprafata devine aurie.

Pofta buna!

Con questa ricetta partecipo al contest di Veru “Yogurtino Sopraffino, rendi speciale il tuo piattino”

like & share: