Tag Archives: crumble

Crumble di albicocche senza glutine – Crumble cu caise desert rapid

Crumble di albicocche senza glutine – Crumble cu caise desert rapid
Crumble di albicocche senza glutine – Crumble cu caise desert rapid

Crumble alle albicocche senza glutine, con farina di riso e lavanda.Il dessert crumble è un dolce tipico inglese a base di frutta (tanta frutta) e ricoperto con un involucro d’ impasto sbriciolato. Semplice e veloce da fare, è un dolce rustico, senza fronzoli che definirei quasi anarchico per l’aspetto sbriciolato e le molteplici possibilità di giocare con gli ingredienti variando il tipo di frutta e le dosi.
Il crumble si può servire tiepido o freddo, a colazione o merenda. Semplice oppure accompagnato da una pallina di gelato oppure panna montata (per i golosoni).

Il crumble di albicocche con farina di riso è senza glutine, quindi adatto anche ai celiachi oltre a quelli come me che vogliono diminuire l’uso della farina bianca.

Il profumo di lavanda si sposa benissimo con le albicocche…si sente pochissimo, ma a me fa sognare i campi di lavanda della Provenza, un giorno ci andrò, promesso!:) Intanto ho letto un libro spassoso “Un anno in Provenza” –di Peter Mayle-, le (dis)avventure di un inglese (anzi, londinese:)) trasferito con moglie e cani nella campagna provenzale, un diario scritto con umore e amore. ..da leggere con un crumble alla lavanda accanto:).

crumble cu caise

ps: Lo scorso weekend sono arrivati degli ospiti nel mio orto sul terrazzo, ovvero nuove piantine che spero prendano radici e ci si fermino per un bel po’: lavanda, peperoncini, fiori di ghiaccio, timo. E a proposito di ospiti,  un merlo viene a trovarmi tutte le mattine, ha il suo posticino preferito vicino ai gigli. Ho pensato di chiamarlo Cip…e secondo me questo crumble sbriciolato potrebbe essere il suo dolce preferito. Tu cosa ne dici?:)

preparazione crumble alle albicocche
Crumble di albicocche e lavanda, con farina di riso

Ingredienti per 4 porzioni

Per la copertura crumble:

50g farina di riso

40g di burro tagliato a tocchetti

2 cucchiai zucchero di canna grezzo

per il ripieno

250g circa di albicocche mature

1 fiore fresco di lavanda

per decorare: un cucchiaio di mandorle tagliate a lamelle o a metà

burro per imburrare gli stampi

4 mini pirofile mono porzione, in ceramica o vetro e termoresistenti

Come preparare il crumble di albicocche:

Preriscaldare il forno a 180°C.

Imburrare leggermente delle pirofili termoresistenti.

Tagliare le albicocche in 4 fette e distribuirle sul fondo delle pirofile.

Preparare il crumble: mescolare la farina di riso setacciata con lo zucchero ed il fiore di lavanda sbriciolato,  aggiungere il burro tagliato a tocchetti , impastare velocemente con la punta della dita per ottenere un impasto con le briciole. Usare il composto per ricoprire le albicocche.

Infornare a 180°C per 35 minuti affinchè la superficie diventa leggermente dorata.

Aggiungere le mandorle a lamelle solo a metà cottura, diversamente rischiate di farle scurire troppo (io le ho messe solo 5 minuti prima di togliere il crumble dal forno).

fiori sul balcone

Crumble cu caise – un desert rapid cu caise

Crumble – un desert cu multe fructe acoperite de un strat usor crocant de aluat sfaramicios. Un desert englezesc sfaramicios(crumble) si delicios, fara fite si complicatii, se face in 10 minute cu fructele de sezon. De mancat caldut sau rece, la micul dejun sau ca desert, simplu sau servit cu iaurt dens sau inghetata.

L-am preparat in versiunea fara gluten, folosind faina de orez, asa ca e potrivit nu numai pentru intolerantii la gluten  dar si pentru cei care vor sa reduca folosirea fainii albe. Insa daca vrei o poti inlocui cu faina alba normala.

Caisele se imbina minunat cu aroma de lavanda, asa ca am adaugat si o floare de lavanda, se simte foarte putin(poti adauga mai multe flori sau omite, dupa gust) insa pe mine m-a facut sa ma imaginez plimband-ma printre lanurile de lavanda din Provence. Pana o sa ajung eu pe acolo am adus Provence la mine pe balcon …am plantat-o, tine-mi pumnii sa-i mearga bine:9.  Si lecturile sunt in ton,  tocmai am terminat de citit o carte savuroasa “Un an in Provence” –de Peter Mayle-, un jurnal scris cu umor  narand aventurile unui englez stabilit cu sotie si caini in Provence….de citit preferabil cu un crumble cu caise si lavanda alaturi:).

Ps. Weekendul trecut am primit noi oaspeti pe balcon sub forma unor plante : ardei iute, lavanda, cimbrisor, flori de gheata si florile alea galbenele (care nu stiu cum se cheama, sa nu mai spui la nimeni)…sper sa prinda radacini si sa ramana. Si de ceva vreme am un altfel de oaspete, deja a devenit de-al casei, un mierloi ce vine  mereu in vizita. L-am botezat Cip si  cred ca desertul asta sfaramicios i-ar fi tare pe plac: ). Tu ce spui?
crumble cu caise si migdale

Crumble cu caise si lavanda, desert gluten free

Ingrediente pentru 4 portii

(am folosit 4 vase micute din ceramica – sticla)

Pentru stratul sfaramicios –crumble-

50 g faina de orez sau faina alba

40 g unt, taiat in bucatele

2 linguri de zahar ( eu am pus zahar brun)

pentru umplutura:

250g circa de caise, merg si mai multe

1 floare proaspata de lavanda

pentru a decora: o lingura de migdale taiate in felii

putin unt pentru a unge formele

se folosesc vase din ceramica sau sticla, rezistente la cuptor

Cum se prepara:

Incalzim cuptorul la 180°C.

Taiem caisele in 4 felii si le asezam in formele unse prealabil cu putin unt.

Amestecam faina cu zaharul si floarea de lavanda rupta in bucatele. Adaugam untul si framantam rapid cu varful degetelor pana obtinem un aluat sfaramicios cu cocoloase, nu trebuie sa il compactam. Punem compozitia astfel obtinuta peste caise, acoperindu-le in maniera cat mai uniforma.

Dam la cuptor pentru 35- 40 de minute pana cand suprafata devine usor aurie. Migdalele le adaugam la jumatatea perioadei de coacere, altfel tind sa se arda prea mult.

Cand e gata scoatem din cuptor. Se mananca caldut sau rece, dupa gust.

merlo sul balcone

Pe curand!

like & share:

Crostata crumble di prugne e mandorle

Crostata crumble di prugne e mandorle


 

Questo dolce è un abbinamento goloso e raffinato tra un delizioso impasto alle mandorle, il gusto leggermente acidulo delle prugne e una copertura croccante a briciole resa ancor più stuzzicante dall’aggiunta del marzapane.

Da quando ho scoperto la bontà insuperabile degli impasti fatti in casa, mi ne sono completamente innamorata delle crostate con la frutta. Anche se preferisco le preparazioni che si ottengono il più velocemnte  possibile, non c’è verso di paragonare un dolce preparato con l’impasto fatto in casa con quello di pasta frolla comprato. E, se una “cuoca” super-pasticciona come me (che in realtà vorrebbe più mangiare che cucinare:)), sempre di fretta e sempre in dubbio se stare in casa a fare un dolce o fare una gita fuoriporta,  riesce a fare un impasto in casa, vuol dire che è veramente facile e a portata di tutti. Corraggio, provatelo una volta:) ! P.S.In realtà per preparare l’impasto nonci vogliono nemmeno 20 minuti…ci ho messo di più a scrivere il procedimento che a prepararlo.

Crostata crumble di prugne

Crostata crumble di prugne e mandorle

Ingredienti per uno stampo da 23-24 cm

Usate uno stampo abbastanza profondo, per intenderci assolutamente non quello basso per le crostate.E’ anche meglio non usare uno stampo a cerniera perché rischiate che durante la cottura coli del liquido.

 

Ingredienti per l’impasto :

250g di farina bianca 00

50g di mandorle tritate

250g burro

100g di zucchero semolato

3 tuorli

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

115g zucchero a velo(se le prugne sono dolci meglio lo zucchero semolato)

3 cucchiai di farina di mais(maizena)

1kg di prugne denocciolate e tagliate a fettine sottili

Ingredienti per la copertura  a briciole:

100g di farina 00

85g di zucchero di canna

50g di marzapane

100g di burro non salato leggermente ammorbidito

30g di mandorle a lamelle(tagliate a metà)

La variante super veloce del dolce: se  non avete voglia o tempo di preparare l’impasto, potete usare un impasto già pronto, tipo la pasta frolla o, se la trovate, meglio la pasta sablée(io l’ho vista al supermercato conad-leclerc).

Procedimento

 

La preparazione dell’impasto a base di mandorle

(La ricetta di questo impasto l’ho presa dal libro “Crostate”-collana “la Pasticceria” pubblicata dal gruppo Espresso-La Repubblica)

Togliete il burro dal frigo, tagliatelo a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente per 5 minuti circa.

Mettete la farina e le mandorle tritate a fontana sulla spianatoia, mescolatevi i pezzetti di burro e mettete al centro i tuorli. Lavorate velocemente gli ingredienti con la punta delle dita e sfregateli tra i palmi delle mani per ottenere un composto a briciole.

Mescolate al composto lo zucchero, la vanillina, il sale, continuando a impastare in fretta cercando di non scaldare la pasta con le mani. Potete aiutarvi con una spatola o con la lama larga di un coltello per raccogliere e impastare gli ingredienti e per ridurre al minimo il contatto con le mani.

Amalgamate la pasta, lavorandola il meno possibile, affinchè sia compatta e liscia, battendola sul piano di lavoro col pugno chiuso e riavvolgendola. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente mettetelo nel frigo per almeno un’ora. Potete lasciarle l’impasto nel frigo anche per 24 ore, però in questo caso toglietelo dal frigo 30 minuti prima di stenderlo.

Al momento di stendere l’impasto appoggiate il panetto(portato a temperatura ambiente) sulla spianatoia infarinata, appiattite un pò la pasta battendola leggermente col matterello infarinato e stendetela allo spessore di 4- mm circa, cercando di ottenere una sfoglia il più possibile omogenea.

L’impasto a base di mandorle è molto friabile e delicato e quindi non preoccupatevi se si sbriciola un po’. Io l’ho inizialmente steso con un matterello(ma potete usare benissimo anche una bottiglia di vetro di vino,ovviamente vuota) ottenendo un cerchio, poi l’ho stesso nello stampo aiutandomi con le mani e cucendo di là e di qua con dei pezzettini. Coprite anche i bordi all’interno dello stampo.

Con una forchetta bucherellate l’impasto su tutta la superficie e mettete lo stampo per 10 minuti nel freezer. Gli impasti delle crostate solitamente vengono messi nel freezer per 10 minuti prima di metterli nel forno perché cosi conservano meglio la forma durante la cottura. Trascorsi i 10 minuti nel freezer, toglietelo dal freezer e coprite l’impasto con carta da forno mettendoci sopra dei fagioli secchi(i fagioli vengono usati per  non fare alzare la pasta durante la cottura).  Mettetelo nel forno preriscaldato a 190°, sulla griglia centrale e cuocetelo per 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti, togliete i fagioli secchi e la carta e cuocete la pasta per altri 10 minuti o fino a quando la pasta assume un colore appena dorato. Togliete dal forno e fate raffreddare a temperatura ambiente.

Intanto preparate il ripieno con le prugne: Lavate le prugne, asciugatele, denocciolatele e tagliatele a fette. In una grossa ciotola mescolate lo zucchero a velo e la maizena. Aggiungete le prugne tagliate a fettine e (aiutandovi con le mani)copritele in maniera più possibile uniforme con il misto di zucchero e maizena.

Con lo zucchero a velo il dolce acquista una consistenza più vellutatta e il dolce fa da contrappunto al gusto acidulo delle prugne. Se preferite un dolce… meno dolce, potete usare lo zucchero semolato(infatti io la prossima volta farò cosi).

Intanto preparate la copertura a briciole: in una ciotola mescolate la farina bianca, lo zucchero di canna e il marzapane spezzettato. Aggiungete il burro leggermente ammorbidito e lavorate l’impasto con le punta delle ditta affinché si formino delle grosse briciole. É importante lavorare velocemente e per poco tempo l’impasto.

Ultimo passo

Adesso vi resta solo da assemblare il dolce: con un cucchiaio aggiungete il ripieno con le prugne(assieme al liquido che si è probabilmente formato) sopra l’impasto di farina e mandorle, ormai cotto e completamente raffreddato. Quindi aggiungete la copertura a briciole, cercando di distribuirla più uniformemente possibile e aggiungete anche le mandorle tagliate a lamelle.

Cuocete nel forno preriscaldato a 190°, non ventilato, sulla griglia centrale, per 40minuti circa oppure fino a quando la superficie assume un colore dorato. Lasciate raffreddare prima di servire.

Il dolce viene servito a temperatura ambiente o anche leggermente tiepido, in quest’ultimo caso potete accompagnarlo di una pallina di gelato alla crema o alla vaniglia.

Il dolce può essere conservato nel frigo per al massimo 3 giorni.

Dritta per non far scurire troppo le mandorle durante la cottura: Quando le mandorle vengono usate per la copertura di un dolce da cuocere nel forno, le mandorle tendono a bruciarsi durante la cottura, per evitarlo c’è un trucco semplicissimo:  mettete le mandorle in una ciotolina con  acqua, per 20 minuti,  trascorsi i 20 minuti

Crumble di prugne e mandorle

Le avventure della piccola Matrioska nella mia cucina

Tante idee per le avventure della piccola Matrioska…ma poco tempo per fotografarle. facciamola dondolare ancora per un pò con l’altalena fatta con baccelli di vaniglia e una prugna.

Matrioska con l'altalena di prugna

like & share: