Tag Archives: crostate

Crostata alle mele con guscio al formaggio gruyère

Crostata alle mele con guscio al formaggio gruyère
Crostata alle mele con guscio al formaggio gruyère

immagine Crostata alle mele con guscio al formaggio groviera
fetta crostata alle mele e formaggio grovieraAll’apparenza sembra quasi la classica crostata alle mele, in versione rustica e , diciamolo, con il guscio un tantino troppo  abbronzato (c’è un perchè). Anche se non si vede, dentro c’è  anche del formaggio gruyère. Continua la lettura

like & share:

Crostata verde al profumo di pesto con acciughe e pomodori – Surpriza Gradina Ancutei

Crostata verde al profumo di pesto con acciughe e pomodori – Surpriza Gradina Ancutei
Crostata verde al profumo di pesto con acciughe e pomodori – Surpriza Gradina Ancutei

Crostata salata al profumo di basilico con acciughe, olive e pomodori

Quando ho visto la foto della crostata con l’impasto bello verde mi sono detta che genialata, questa sarà subito mia! Il dubbio se il gusto è altrettanto buono è stato spazzato via al primo assaggio: è buonissima! Un impasto profumato al basilico ed erba cipollina, naturalmente verde (il colore è regalato dalle foglie di basilico ed erba cipollina e sbiadisce un po’ in cottura). L’insolito impasto verde e profumato è davvero buono da usare per le torte salate con ripieno a piacimento, facile e veloce da fare.

Continua la lettura

like & share:

Crostatine ai fichi con rose e ricotta

Crostatine ai fichi con rose e ricotta

Crostatine ai fichi con crema di ricotta e confettura ai petali di rose


Foto Crostatine ai fichi freschi e crema di ricotta e petali di rose

“Non è tutto all’acqua di rose”…eh no, con questa ricetta è molto meglio visto che dentro c’è la confettura di petali di rose:). L’abbinamento fichi-ricotta-rose è collaudato però io l’ho provato per la prima volta … e m’ha conquistata con il suo profumo di rose e la leggerezza. La ricetta è facilissima nonchè veloce da preparare.

Crostatine ai fichi con crema di ricotta e confettura ai petali di rose

Tempo di preparazione: 20 minuti più riposo

Ingredienti per 8 crostatine

( Ho usato degli stampi da crostatine in alluminio dal diametro di 8 cm circa)

Ingredienti:

una confezione di pasta frolla pronta già stesa da 230g

200g di ricotta fresca

100 ml di panna fresca già montata

1 cucchiaio colmo di zucchero a velo

2 cucchiai colmi di confettura ai petali di rose( 1 cucchiaio per la crema di ricotta e uno per spennellare i fichi)

7-8 fichi freschi neri o verdi

Procedimento:

Confettura ai petali di rose

Con l’aiuto degli stampi per le crostate ritagliate dei dischi dall’impasto di pasta frolla e usate l’impasto cosi’ ritagliato per foderare gli stampi. Io ho usato degli stampi in alluminio che NON ho nè imburrato, nè infarinato, nè usato la carta da forno nè la pellicola fornita con l’impasto. Bucherelllate l’impasto con i rebi di una forchetta, per evitare che l’impasto si gonfi durante la cottura. Mettete gli stampi(con l’impasto dentro) nel freezer per 5-10 minuti, intanto accendete il forno (non ventilato) a 190°C.

Mettete gli stampini nel forno già caldo, sul ripiano centrale, e cuocete per 10-15 minuti affinchè assumino un colore leggermente dorato(verificare anche i tempi di cottura consigliati sulla confezione dell’impasto). Trascorso il tempo di cottura, togliete gli stampi dal forno e lasciateli raffreddare completamente.

Lavorate la ricotta a crema, aggiungete la panna montata, lo zucchero a velo e un cucchiao colmo di confettura di petali di rose. Potete variare la quantità di zucchero e di confettura in base alle vostre preferenze.

Lavate e asciugate i fichi e tagliateli a rondelle sottili.

Assemblate il dolce:  Riempite i gusci delle crostatine, ormai completamente raffreddati, con la crema di ricotta, panna e confettura di rose. Adagiate sopra le fettine di fichi e spennellate i fichi con un po’ di confettura di rose. Servite!:)

Dolce ai fichi e crema di ricotta con confettura ai petali di rose

Le avventure della piccola Matrioska

La nostra piccola matrioska è finalmente rientrata dalle vacanze e incontra dei fichissimi fichi neri…ma quanto sono fichi?:)

Foto Fichi neri
Foto divertente con fichi neri
la matrioska incontra dei fichi neri davvero fichi

like & share:

Crostata crumble di prugne e mandorle

Crostata crumble di prugne e mandorle


 

Questo dolce è un abbinamento goloso e raffinato tra un delizioso impasto alle mandorle, il gusto leggermente acidulo delle prugne e una copertura croccante a briciole resa ancor più stuzzicante dall’aggiunta del marzapane.

Da quando ho scoperto la bontà insuperabile degli impasti fatti in casa, mi ne sono completamente innamorata delle crostate con la frutta. Anche se preferisco le preparazioni che si ottengono il più velocemnte  possibile, non c’è verso di paragonare un dolce preparato con l’impasto fatto in casa con quello di pasta frolla comprato. E, se una “cuoca” super-pasticciona come me (che in realtà vorrebbe più mangiare che cucinare:)), sempre di fretta e sempre in dubbio se stare in casa a fare un dolce o fare una gita fuoriporta,  riesce a fare un impasto in casa, vuol dire che è veramente facile e a portata di tutti. Corraggio, provatelo una volta:) ! P.S.In realtà per preparare l’impasto nonci vogliono nemmeno 20 minuti…ci ho messo di più a scrivere il procedimento che a prepararlo.

Crostata crumble di prugne

Crostata crumble di prugne e mandorle

Ingredienti per uno stampo da 23-24 cm

Usate uno stampo abbastanza profondo, per intenderci assolutamente non quello basso per le crostate.E’ anche meglio non usare uno stampo a cerniera perché rischiate che durante la cottura coli del liquido.

 

Ingredienti per l’impasto :

250g di farina bianca 00

50g di mandorle tritate

250g burro

100g di zucchero semolato

3 tuorli

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

115g zucchero a velo(se le prugne sono dolci meglio lo zucchero semolato)

3 cucchiai di farina di mais(maizena)

1kg di prugne denocciolate e tagliate a fettine sottili

Ingredienti per la copertura  a briciole:

100g di farina 00

85g di zucchero di canna

50g di marzapane

100g di burro non salato leggermente ammorbidito

30g di mandorle a lamelle(tagliate a metà)

La variante super veloce del dolce: se  non avete voglia o tempo di preparare l’impasto, potete usare un impasto già pronto, tipo la pasta frolla o, se la trovate, meglio la pasta sablée(io l’ho vista al supermercato conad-leclerc).

Procedimento

 

La preparazione dell’impasto a base di mandorle

(La ricetta di questo impasto l’ho presa dal libro “Crostate”-collana “la Pasticceria” pubblicata dal gruppo Espresso-La Repubblica)

Togliete il burro dal frigo, tagliatelo a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente per 5 minuti circa.

Mettete la farina e le mandorle tritate a fontana sulla spianatoia, mescolatevi i pezzetti di burro e mettete al centro i tuorli. Lavorate velocemente gli ingredienti con la punta delle dita e sfregateli tra i palmi delle mani per ottenere un composto a briciole.

Mescolate al composto lo zucchero, la vanillina, il sale, continuando a impastare in fretta cercando di non scaldare la pasta con le mani. Potete aiutarvi con una spatola o con la lama larga di un coltello per raccogliere e impastare gli ingredienti e per ridurre al minimo il contatto con le mani.

Amalgamate la pasta, lavorandola il meno possibile, affinchè sia compatta e liscia, battendola sul piano di lavoro col pugno chiuso e riavvolgendola. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente mettetelo nel frigo per almeno un’ora. Potete lasciarle l’impasto nel frigo anche per 24 ore, però in questo caso toglietelo dal frigo 30 minuti prima di stenderlo.

Al momento di stendere l’impasto appoggiate il panetto(portato a temperatura ambiente) sulla spianatoia infarinata, appiattite un pò la pasta battendola leggermente col matterello infarinato e stendetela allo spessore di 4- mm circa, cercando di ottenere una sfoglia il più possibile omogenea.

L’impasto a base di mandorle è molto friabile e delicato e quindi non preoccupatevi se si sbriciola un po’. Io l’ho inizialmente steso con un matterello(ma potete usare benissimo anche una bottiglia di vetro di vino,ovviamente vuota) ottenendo un cerchio, poi l’ho stesso nello stampo aiutandomi con le mani e cucendo di là e di qua con dei pezzettini. Coprite anche i bordi all’interno dello stampo.

Con una forchetta bucherellate l’impasto su tutta la superficie e mettete lo stampo per 10 minuti nel freezer. Gli impasti delle crostate solitamente vengono messi nel freezer per 10 minuti prima di metterli nel forno perché cosi conservano meglio la forma durante la cottura. Trascorsi i 10 minuti nel freezer, toglietelo dal freezer e coprite l’impasto con carta da forno mettendoci sopra dei fagioli secchi(i fagioli vengono usati per  non fare alzare la pasta durante la cottura).  Mettetelo nel forno preriscaldato a 190°, sulla griglia centrale e cuocetelo per 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti, togliete i fagioli secchi e la carta e cuocete la pasta per altri 10 minuti o fino a quando la pasta assume un colore appena dorato. Togliete dal forno e fate raffreddare a temperatura ambiente.

Intanto preparate il ripieno con le prugne: Lavate le prugne, asciugatele, denocciolatele e tagliatele a fette. In una grossa ciotola mescolate lo zucchero a velo e la maizena. Aggiungete le prugne tagliate a fettine e (aiutandovi con le mani)copritele in maniera più possibile uniforme con il misto di zucchero e maizena.

Con lo zucchero a velo il dolce acquista una consistenza più vellutatta e il dolce fa da contrappunto al gusto acidulo delle prugne. Se preferite un dolce… meno dolce, potete usare lo zucchero semolato(infatti io la prossima volta farò cosi).

Intanto preparate la copertura a briciole: in una ciotola mescolate la farina bianca, lo zucchero di canna e il marzapane spezzettato. Aggiungete il burro leggermente ammorbidito e lavorate l’impasto con le punta delle ditta affinché si formino delle grosse briciole. É importante lavorare velocemente e per poco tempo l’impasto.

Ultimo passo

Adesso vi resta solo da assemblare il dolce: con un cucchiaio aggiungete il ripieno con le prugne(assieme al liquido che si è probabilmente formato) sopra l’impasto di farina e mandorle, ormai cotto e completamente raffreddato. Quindi aggiungete la copertura a briciole, cercando di distribuirla più uniformemente possibile e aggiungete anche le mandorle tagliate a lamelle.

Cuocete nel forno preriscaldato a 190°, non ventilato, sulla griglia centrale, per 40minuti circa oppure fino a quando la superficie assume un colore dorato. Lasciate raffreddare prima di servire.

Il dolce viene servito a temperatura ambiente o anche leggermente tiepido, in quest’ultimo caso potete accompagnarlo di una pallina di gelato alla crema o alla vaniglia.

Il dolce può essere conservato nel frigo per al massimo 3 giorni.

Dritta per non far scurire troppo le mandorle durante la cottura: Quando le mandorle vengono usate per la copertura di un dolce da cuocere nel forno, le mandorle tendono a bruciarsi durante la cottura, per evitarlo c’è un trucco semplicissimo:  mettete le mandorle in una ciotolina con  acqua, per 20 minuti,  trascorsi i 20 minuti

Crumble di prugne e mandorle

Le avventure della piccola Matrioska nella mia cucina

Tante idee per le avventure della piccola Matrioska…ma poco tempo per fotografarle. facciamola dondolare ancora per un pò con l’altalena fatta con baccelli di vaniglia e una prugna.

Matrioska con l'altalena di prugna

like & share:

Torta al caffè con ricotta e mandorle

Torta al caffè con ricotta e mandorle

ricetta con foto Torta al caffè con ricotta e mandorle

Dopo aver provato varie ricette col caffè ho deciso di pasticciare un pò ed il risultato è davvero buono. Ho preso come punto di partenza la pitta alla ricotta, un dolce in bilico tra la pastiera napoletana e la pasta di mandorle, aggiungendo anche il caffè. Questa torta è davvero deliziosa con l’impasto leggermente croccante a base di mandorle e il ripieno morbido di ricotta e mandorle profumato al caffè.

La torta si prepara facilmente, anche perchè non dovete preoccuparvi per l’impasto, anche se si rompe non c’è problema, in quanto può essere aggiunto anche a “pezzi”. Una deliziosa torta al caffè, facile e veloce da preparare.

 

Torta al caffè con ricotta e mandorle

Tempo di preparazione: 30 minuti più 30 minuti tempo di riposo

Ingredienti:

ingredienti per l’impasto:

250g di farina

150g di burro tagliato a pezzettini

un uovo

2 tuorli

150g zucchero semolato

120g mandorle in polvere(mandorle tritate)

1 cucchiaio di zucchero a velo

un pizzico di sale

per la farcia alla ricotta e caffè:

400g ricotta fresca non salata

250g mandorle in polvere

150g zucchero semolato

1 cucchiaino caffè granulato(nescaffè) oppure caffè in polvere

20g cioccolato al latte (oppure fondente)

1 cucchiaio chicche di caffè (solo se vi piacciono)

1-2 cucchiai di latte

Preparazione:

Impastate la farina setacciata con 120 g di mandorle in polvere, un cucchiaio di zucchero a velo, il burro tagliato a pezzettini, 150 g di zucchero semolato, l’uovo e i due tuorli, il sale. Formate una palla con l’impasto, avvolgetela in pellicola trasparente e mettetela nel frigo per 30 minuti.

Intanto preparate la farcia: mescolate 250g di mandorle in polvere con 150g zucchero semolato. Lavorate la ricotta a crema. Io ho usato il caffè granulato (nescaffè) e quindi ho dovuto diluirlo con 2-3 cucchiai di acqua calda e poi l’ho aggiunto alla ricotta. Spezzettate il cioccolato ed assieme ad un cucchiao- due di latte fatelo sciogliere nel microonde, poi aggiungetelo alla crema di ricotta. Unite anche il mix di mandorle alla ricotta.

Prendete l’impasto dal frigo e dividetelo a metà. Stendete la pasta in una sfoglia di mezzo cm circa e con metà foderate uno stampo a cerniera di 24cm. Io ho steso l’impasto direttamente nello stampa aiutandomi con le mani e “cucendo” con qualche pezzettino di qua e di là. Versate il composto di ricotta e copritelo con l’altra metà della pasta. Sigillate i bordi ed incidete 4 tagli nella superficie dell’impasto. Cuocete nel forno preriscaldato a 180° – sul ripiano centrale – per 40 minuti circa, fino a quando la superficie diventa leggermente dorata. La torta viene servita preferibilmente fredda e può essere conservata nel frigo per al massimo 3 giorni.

Un’altra ricetta con ricotta e mandorle e mele è quà: http://matrioskadventures.com/2009/11/29/crostata-di-mele-con-ricotta-mandorle/

Le avventure della piccola Matrioska

La Matrioska sembra un pò malinconica dopo l’ultimo incontro col suo omino cioccolatoso…dove sarà sparito?  Non vuole raccontare niente, vaga sul campo di chicche di caffè e fiori…starà cercando LUI oppure la primavera?:)

immagine creativa con chicche caffè fiori matrioska

immagine divertente e creativa con caffè e matrioska

like & share:

Crostata con ananas e mango

Crostata con ananas e mango

foto immagine Crostata con ananas e mango

Lo so, avevo detto che preferisco utilizzare prodotti locali, siccome la primavera sembra che non arrivi più  ho pensato di portare un pò di sole almeno nel piatto. Questo dolce esotico all’ananas  è perfetto per questi giorni grigi e, nonostante il suo aspetto casalingo, è gustosissimo e piacerà un pò a tutti. In più in questo periodo l’ananas è di stagione. Per la ricetta ho preso spunto da un libro di ricette di Rebecca Baugniet. Ho sostituito lo zucchero bianco con lo zucchero di canna per esaltare il sapore della frutta e per avere un dolce non troppo dolce e più sano…il risultato è delizioso. L’abbinameno rum –ananas è buonissimo e il rum non si sente, però, se non vi piace, potete non utilizzarlo senza guastare la ricetta. Io ho utilizzato anche il mango –preso dal supermercato-ma onestamente non sapeva di niente, quindi, tranne nel caso in cui lo trovaste buono e profumato da qualche parte, vi consiglio di sostituirlo con una quantità uguale di ananas. Io ho preparato in casa l’impasto per la crostata e la ricetta è quà:  ma se volete velocizzare i tempi della preparazione potete utilizzare la pasta sfoglia  già pronta.

Ricetta Crostata con ananas e mango

Ingredienti:

1 ananas fresco( su ½ kg pulito) tagliato a cubetti da 1, 5 cm circa

200g di mango fresco, tagliato in cubetti da 1,5 cm

140g zucchero di canna

40g farina bianca 00 setacciata

un pizzico di sale

4 uova bio –codice 0-, leggermente sbattute con la forchetta

55g di burro non salato, già sciolto e fatto raffreddare

2 cucchiai di rum o brandy -solo se  piace –

Come preparare la crostata con ananas e mango

Preriscaldate il forno a 220°C. Stendete l’impasto oppure il rotolo di pasta sfoglia in uno stampo rotondo da 24 cm di diametro. Versate i cubetti di frutta nello stampo, coprendo in modo omogeneo la pasta sfoglia.

In una ciotola meschiate lo zucchero, la farina setacciata, un pizzico di sale. Aggiungete le uova leggermente sbattute con la forchetta e il burro fuso, mescolate con un cucchiaio di legno per omogeneizzare e versate il composto sopra la frutta.

Adagiate l’altro rotolo di pasta sfoglia sopra il ripieno in modo da sigillarlo, incidete 4-6 tagli sopra sulla pasta sfoglia, in modo che il vapore possa uscire. Mettete la crostata nel forno preriscaldato a 220°. Trascorsi 10 minuti abbassate la temperatuta del forno a 160°C e cuocetela per ancora un’ ora circa oppure  fino a quando la crostata diventa dorata.

Secondo me il dolce è più buono se servito tiepido. La crostata all’ananas può essere conservata nel frigo al massimo per 3 giorni.

 

Le avventure della piccola Matrioska sul pianeta “Ananas” 


Matrioska sul pianeta Ananas

La piccola Matrioska non ce la faceva più con questo freddo polare a marzo…e senza un raggio di sole nel “paese del sole”…allora è scappata sul soleggiato pianeta “Ananas”. Il pianeta “Ananas” è davvero piccolino e la differenza con la Terra sta nel fatto che c’è una fetta di ananas splendente al posto del sole e che l’aria profuma, appunto, di ananas. Matrioska si gode il caldo e le mimose….tornerà dal suo viaggio interplanetare per assaggiare la golosa torta all’ananas?

Matrioska sul pianeta Ananas

Matrioska sul pianeta Ananas

 

La versione in lingua inglese si trova quà:  http://matrioskadventuresinitaly.wordpress.com/2010/03/13/pineapple-pie/

like & share:

Crostata di mele con ricotta e mandorle

Crostata di mele con ricotta e mandorle

ricetta con foto Crostata alle mele con ricotta e mandorle

Questa crostata tipica della Bavaria(Germania) combina perfettamente l’impasto croccante con il ripieno delicato di formaggio, il sapore delle mele e le mandorle le danno un tocco in più. Una deliziosa crostata alla ricotte e mele, leggera e profumata.

In realtà l’ho preparata due volte: una volta utilizzando un impasto già pronto di pasta frolla fresca comprata e come formaggio ho utilizzato il mascarpone. La seconda volta l’ho preparata con l’impasto fatto in casa. Anzi’ è proprio la prima volta che ho preparato da sola l’impasto, è davvero facile e veloce…la differenza si nota. Comunque se non avete il tempo o la voglia di prepararlo potete benissimo utilizzare la pasta frolla fresca già pronta.

Invece del mascarpone ho utilizzato la ricotta fresca, la torta viene più leggera e gustosa.

Ho preso questo ricetta dal libro “ 500 ricette per torte e crostate” di Rebecca Baugniet.

 

Tempo di preparazione: 30 minuti circa

Ricetta per crostata alla ricotta con mele e mandorle

Ingredienti:

impasto dolce con zucchero a velo (la mia ricetta per l’impasto si trova quà ) oppure una confezione di pasta frolla fresca già pronta

Ingredienti per il ripieno alla ricotta, mele e mandorle

225 g mascarpone oppure 225 g  ricotta fresca – se utilizzate la ricotta aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo-

28 g di zucchero a velo

1 uovo grande – io ho messo 2 uova biologiche visto che sono piccoline-

1 bustina vanillina

85 g zucchero bianco

Una spolverata di cannella

Una spolverata di noce moscata

3-4 mele Golden Delicious

30 g di mandorle tritate

28 g di mandorle tagliate a lamelle per la decorazione

Come preparare la crostata alla ricotta e mele

Preparazione della pasta

Se utilizzate l’impasto fatto in casa la ricetta si trova qui. Cuocere l’impasto nel forno preriscaldato a 190° per 15 minuti, toglietelo dal forno e fatelo raffreddare.

Invece se utilizzate la pasta frolla fresca già pronta eseguite le istruzioni riportate sulla confezione.

Lasciate raffreddare l’impasto fuori dal forno.

Come preparare il ripieno alla ricotta, mele e mandorle

Spolverizzate  le mandorle tritate sull’impasto ormai raffreddato, livellando con un cucchiaio.

Sbattete col mixer a velocità media il formaggio, lo zucchero a velo, le uova e la vanillina finché ottenete un composto omogeneo. Versate il composto sull’impasto, livellandolo.

Lavate le mele, eliminate il torso e i semi e tagliatele a spicchi sottili.

In una ciotola grande mescolate lo zucchero bianco, la cannella e la noce moscata. Aggiungete le fettine di mela e copritele bene con questo composto. Aggiungetele sopra il ripieno di formaggio dolce, disponendole a forma di cerchi concentrici. Aggiungete le mandorle a lamelle.

Mettete la crostata sul ripiano centrale del forno preriscaldato  a 175° fino a quando il ripieno e le mele diventano dorate, 1 ora e 30 circa. Se utilizzate il forno ventilato, mettetela sul ripiano inferiore, sarà pronta in 45 minuti circa.

La torta può essere conservata nel frigo al massimo per 3 giorni.

 

Le avventure della piccola Matrioska nel fantastico mondo dei dolci

il divertente incontro tra la Matrioska e la mela gialla con la bocca cucita

Matrioska incontra La Mela Gialla uscita dal film “Coraline e la porta magica”. Matrioska, non spaventarti, ha la bocca cucita e non può mangiarti! E tra poco finirà nella crostata di mele!:)

like & share:

Ricetta crostata di prugne con mandorle

Ricetta crostata di prugne con mandorle

foto immagine Crostata di prugne con mandorle

Questa ricetta è davvero squisita con la base di mandorle e le prugne.Una crostata con la frutta fresca di stagione è decisamente uno dei miei dolci preferiti, una ricetta facile e veloce con l’impasto già pronto ma anche naturale e sana.

La crostata l’ho preparata qualche settimana fa quando di prugne ce n’erano tante…se le trovate ancora provatela, è buonissima!

L’ho trovata nel libro 500 Pies and Tarts di Rebecca Baugniet.

Ricetta crostata di prugne con mandorle

Ingredienti:

1 confezione di pasta frolla

115g mandorle tritate

2 cucchiai (40 g ) di farina bianca

115g zucchero bianco

85g burro

1 uovo grande

½  bustina vanillina

½ kg prugne oppure susine scure, mature ma sode

1 cucchiaio di zucchero a velo

1 spolverata di cannella(opzionale)

Preparazione

Mettete il burro in una ciotola e lasciatelo ammorbidire.

Preriscaldate il forno a 190°. Mettere la pasta frolla nella tortiera oppure la pirofila per le crostate e mettetela per 10 minuti circa nel freezer. Toglietela dal freezer, bucherellate lo sfondo con una forchetta e mettetela nel forno per 10 minuti circa( deve assumere un colore dorato). Toglietela dal forno e regolate la temperatura del forno a 175°.

In una ciotola mescolate le mandorle tritate con la farina. Aggiungete poco alla volta lo zucchero, il burro, l’uovo e la vanillina, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo. Visto che il composto è abbastanza solido, io l’ho mescolato con le fruste (del mixer) per l’impasto. Mettete il composto nel frigo.

Lavate, asciugate e snocciolate le prugne, tagliandole a spicchi.

Rovesciare il composto di mandorle nel stampo con la pasta frolla, livellandolo con un cucchiaio. Disponete sopra i spicchi di prugne in cerchi concentrici e spolverizzate sopra, se vi piace, un po’ di cannella. Mettete la crostata sul ripiano centrale nel forno preriscaldato a 175°.  Cuocetela per 45 minuti circa, fino a quando il ripieno di mandorle diventa un po’ gonfio e assume un colore dorato scuro.

A cottura ultimata togliete la crostata dal forno e spolverizzatela con il cucchiaio di zucchero a velo.

immagine foto ricetta  Crostata di prugne con mandorle

Se vi piaciono i dolci alle susine o alle prugne potete dare un’occhiata anche alla golosa crostata crumble alle prugne oppure la classica torta della nonna alle susine nella versione rovesciata

la ricetta L’ho trovata nel libro 500 Pies and Tarts di Rebecca Baugniet.

La nostra piccola Matrioska si dondola con l’altalena, in realtà una prugna, sul campo di orzo perlato:).

Matrioska con l'altalena di prugna

La versione in lingua inglese di questo post si trova quà: http://matrioskadventuresinitaly.wordpress.com/2009/10/30/plum-tart-with-almonds/

like & share: