Tag Archives: cocco

Torta light cioccolato cocco senza farina senza burro – Prajitura light cu ciocolata si cocos

Torta light cioccolato cocco senza farina senza burro – Prajitura light cu ciocolata si cocos
Torta light cioccolato cocco senza farina senza burro – Prajitura light cu ciocolata si cocos

Tortino light cioccolato e cocco senza burro senza fairna

Toc-toc, c’è ancora qualcuno da queste parti interessato alle ricette oppure siete tutti a dieta, in vacanza, o al contrario, svogliati? (dalla mancanza del sole, delle ferie o, mmm, dei soldini…io un po’ tutti e tre, ma ce la faremo, vedrai!…alla fine ho sempre passato il mese di agosto in città, con qualche capatina in montagna e montagne… di libri 🙂 ). Continua la lettura

like & share:

Pollo indiano al cocco e curry – Pui indian cu cocos si mirodenii

Pollo indiano al cocco e curry – Pui indian cu cocos si mirodenii
Pollo indiano al cocco e curry – Pui indian cu cocos si mirodenii

pollo al cocco e curry ricetta indiana

Non il solito pollo, oggi facciamolo strano…il pollo indiano al latte di cocco con spezie (curry, curcuma e zenzero). E , lo dico subito, tanto limone per controbilanciare l’eccessiva dolcezza del cocco.

Cioè il pollo non è indiano, ma nostrano (speriamo:)), solo la ricetta viene dall’India. Anzi, probabilmente una delle ricette indiane più conosciute e popolari nell’Occidente,  preparata per immergermi meglio nell’atmosfera indiana del libro “la vita di Pi”. Recentemente se ne parlava tanto, sia del film che del libro, la storia di un ragazzo indiano che (puntini puntini, suspence anche se ormai l’avrete visto tutti). Il libro l’ho letto una decina d’anni fa, ma ricordavo solo una leggera sensazione di noia, poi, rimessa a leggerlo, una vera sopresa, interessante e toccante. Come cambiano , a volte completamente, i gusti, letterari, culinari…anche a te capita?

Chissà se 10 anni il pollo al cocco mi sarebbe piaciuto:).

Perchè è una ricetta di cui t’innamori o che odi, a me (e agli amici – cavie) è molto piacuta per l’abbinamento carne –frutta (uno dei miei preferiti), il profumo delicato del cocco. La ricetta è piuttosto dolce ma ho apportato qualche modifica rispetto alla ricetta tradizionale indiana: ho raddoppiato la quantità del limone e aggiunto una mela grattugiata, risulta un piacevole sapore non troppo dolce, si sente bene anche il limone, invece la mela dà una piacevole consistenza alla salsa al cocco.

Una ricetta veloce e facile, da preparare al volo in settimana oppure per la cena etnica con gli amici – cavie-buongustai. Il pollo l’ho servito assieme al riso basmati lessato, ci stanno proprio bene. Il piatto ha un particolare colore giallastro-verde chiaro a causa del mix tra il limone e la curcuma, spezia usata non solo nell’ambito culinario e nella medicina naturista, ma anche per colorare la pelle ed i capelli (mescolata all’ hennè).

Ricetta indiana: pollo al cocco e curry

-facile e veloce-

500 g petto di pollo

2 cucchiai olio vegetale (io girasole)

200ml latte di cocco(da conserva)

1 mela piccola

succo di un limone piccolo (6 cucchiai)

un po’ di farina per infarinare (io di riso o grano saraceno)

spezie:

curry:1 cucchiaino e ½

curcuma: un pizzico

zenzero: un pizzico

Come preparare il pollo indiano al cocco e curry:

Mescolare le spezie al latte di cocco.

Tagliate il pollo a tocchetti, passateli nella farina, eliminando quella in eccesso.

Versate l’olio in una padella antiaderente e quando si riscalda, aggiungere i tocchetti di pollo. Fateli rosolare per qualche minuto affinchè diventano un po’ dorati.

Intanto grattugiare la mela e spremere il limone.
Aggiungere il succo del limone e la mela grattugiata, far rosolare per qualche minuto.

Versate il latte di cocco mescolato alle spezie. Cuocere a fiamma media per 2-3 minuti, fino a quando il latte comincia a ritirarsi formando una cremina leggermente densa.

Servire il pollo ben caldo, accompagnato preferibilmente da riso basmati lessato.

Note: con le dosi indicate, il gusto acidulo del limone è piuttosto forte. A me è  piaciuto molto, perchè controbilancia il sapore troppo dolce del cocco. Solitamente si usano solo 2-3 cucchiai di succo.

P.S. A proposito di atmosfera indiana da assaporare nella poltrona di casa, mi vengono in mente 2 film:

– “Millionaire”, nel 2009 vinse l’Oscar per il miglior film , c’è stata una vera polemica intorno, rimproverato in quanto l’India è vista con gli occhi degli occidentali…però, per quanto aperti siamo alle nuove culture, non le vediamo sempre attraverso i nostri occhi, i nostri filtri culturali?

Ed il più recente “The Marigold Hotel”- un pochino finto come un pollo indiano fatto con la panna al posto del latte di cocco e senza spezie (che può essere buonissimo…solo che non ha niente a che fare con la cucina indiana-lo dico proprio io che la ricetta l’ho modificata-). Però, tutto sommato, è un film piacevole e rilassante, divertente e colorato.

E tu, hai qualche film o libro da consigliarmi? O magari qualche ricetta indiana facilmente riproducibile  a casa?

Invece per i libri voto Tiziano Terzani forever.

A presto!

Ps. I lavori in corso nel mio orto sul terrazzo.

piantine

 Reteta indiana: pui cu lapte de cocos si mirodenii

Astazi iti propun s-o facem altfel, asa mai “ciudat” si exotic. Ce zici de carnea de pui gatita in maniera indiana cu lapte de cocos si mirodenii. Si, o zic imediat, cu multa lamaie pentru a tempera dulcegareala cocosului.

Puiul cu cocos si curry este probabil una din cele mai cunoscute si populare retete indiene in Occident, am pregatit-o pentru a patrunde mai frumos in atmosfera indiana a cartii “Viata lui Pi”. Recent se vorbea mult despre carte si film, povestea unui adolescent indian care…puncte puncte(suspans, desi cred ca filmul l-au vazut cam toti). Cartea o citisem acum multi ani, sa tot fie vreo 10, si imi ramasese doar amintirea vaga a unei senzatii de plictiseala. Recitind-o acum am avut o mare surpriza, e interesanta, profunda, “altfel”. Cum se schimba gusturile de-a lungul vremii, cateodata complet, fie ca e vorba de gusturi literare, culinare…ti se intampla si tie?

Ma gandesc daca acum 10 ani puiul cu cocos mi-ar fi palcut au ba:).

Adevarul e ca reteta traditionala indiana are un gust prea dulceag pentru mine, asa ca am modificat-o putintel, dubland cantitatea de lamaie pentru un gust acrisor si adaugand un mar ras ce da un gust proaspat si o consistenta placuta sosului.

Reteta este rapida si usoara, de pregatit in timpul saptamanii  sau pentru o cina speciala cu parfum exotic. Puiul cu cocos si mirodenii merge de minune cu o garnitura de orez basmati fiert.

Ps:Mancarea are o culoare galbuie datorita mixului dintre sucul de lamaie, mar si curcuma, mirodenia folosita nu numai in bucatarie ci si in tratamentele naturiste, ba chiar in tratementele de infrumusetare(se foloseste amestecata cu henna pentru a vopsi parul natural cu substante vegetale).

foto pui cu cocos si mirodenii reteta indiana

Reteta indiana: pui cu cocos si mirodenii

-reteta usoara si rapida-

500g piept de pui

2 linguri ulei (floarea soarelui sau soia)

200ml lapte de cocos(din conserva)

1 mar mic

sucul unei lamai(6-7 linguri)

un pic de faina(eu am folosit faina de orez)

mirodenii :

curry : 1 lingurita si ½

curcuma : un varf de lingurita

ghimbir: un varf de lingurita

Cum se prepara puiul cu cocos si curry:

Punem laptele de cocos intr-un pahar si il amestecam cu mirodeniile.

Taiem in bucatele pieptul de pui, le trecem prin faina eliminand-o pe cea in exces.

Varsam uleiul intr-o tigaie de teflon si, cand s-a incins, punem bucatelele de pui.  Le lasam cateva minute sa se rumeneasca usor, pana capata o culoare aurie.

Intre timp stoarcem lamaia, cojim si radem marul. Adaugam sucul de lamaie si marul ras in tigaie, amestecam si lasam 2-3 minute sa se mai rumeneasca putin.

Adaugam laptele de cocos cu mirodenii, amestecam. Mai lasam pe foc 2-3 minute pana cand laptele se restrange putin, formand un sos mai dens. Gata!

Se serveste cald, preferabil cu o garnitura de orez basmati.

Secrete din bucatarie:

Cu dozele indicate, gustul lamaii este destul de puternic, dand o nota acrisoara si acidulata. Mie mi-a  placut mult pentru ca taie din dulcegaraela laptelui de cocos. In reteta originala se folosesc cam 2 linguri de suc de lamaie. De gustibus.

Ps: a propos de atmosfera indiana  de gustat comod din fotoliul de acasa, imi amintesc cu drag de doua filme:

–        mai vechiul film “Millionare”, in 2009 a castigat Oscarul pentru cel mai bun film strain provocand multe polemici, i s-a reprosat ca prezinta India prin “ochelarii” deformanti ai culturii occidentale…ma intreb insa, asta nu se intampla mereu intr-o anumita masura? Chiar daca suntem deschisi fata de alte culturi, cititi, calatoriti, nu vedem lucrurile si locurile prin intermediul ochelarilor-filtre culturale?

–        Mai recentul “Marigold Hotel”- nitelus cam fals dupa gusturile mele, ca un pui indian facut cu smantana in loc de lapte de cocos, si fara mirodenii(este un pui foare bun insa nu e indian-spun tocmai eu:)-). Oricum, adunand si scazand, e un film, dragut, relaxant si colorat.

La carti votez cu Tiziani Terzani, minunate reportajele –jurnalele sale de calatorie isi mentin farmecul si actualitatea in ciuda “varstei” editoriale.

Si tu, imi recomanzi vreun film fain legat de India? Sau poate vreo reteta indiana care te-a cucerit si care poate fi reprodusa cu usurinta acasa?

Ps: in curand o sa te pot invita in gradima mea de pe balcon, deocamdata mai am de lucru.
gradina mea pe balcon

like & share:

Torta esotica e agrumata cocco arance

Torta esotica e agrumata cocco arance

                                                                                                                                                                                                                                                       versiunea in limba romana mai jos

Una torta esotica, agrumata e solare per il 75% degli italiani che sognano di trascorrere le feste in un paese esotico:) (lo leggevo da qualche parte sul web, sarà vero? io vorrei invece un po’ di neve).

Ricetat con foto Torta esotica e agrumata  cocco arance

Una torta al contempo esotica e mediterranea, molto profumata e agrumata, ci avvolge col suo natalizio profumo di arance  e assaggiandola vi farà volare lontano…non dovrete più passare in agenzia pe prenotare un volo per i Caraibi o per la Sicilia. Il dessert al cocco e arance ha una consistenza setosa e delicata da cheesecake (infatti tutti m’hanno chiesto se fosse una cheesecake), molto leggero e perfetto anche per gli intolleranti al latte vaccino. Una torta molto facile e veloce da fare , bisogna solo mescolare gli ingredienti…In più potete giocarci sul sapore, se la volete più cocco-losa e meno agrumata basta diminuire la quantità di buccia d’arance (basta una).

E voi dove vorreste passare le vacanze invernali, in un paese esotico, in montagna, in qualche città o semplicemente a casa?:)

Tanti auguri di Buon Natale e vi aspetto domani nella casetta di panpepato:).

Immagine torta Cheesecake cocco arance limone

Ricetta torta tipo cheesecake al cocco, arance e limoni

Ingredienti per uno stampo da 24cm non a cerniera

180 gr zucchero
400 ml di latte di cocco da conserva
125 gr burro fuso intiepidito
120 gr cocco essiccato grattugiato
100 gr farina 00
4 uova
la buccia di 1 limone non trattato
50 ml succo fresco limone
1 grossa arancia da 400g circa (o due “normali) non trattate
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
1 cucchiaio essenza di vaniglia
burro e farina per lo stampo
zucchero a velo per decorare

foto preparazione  torta cocco arance

Come preparare la torta al cocco e arance

Imburrare e infarinare bene uno stampo rotondo da 24 cm NON a cerniera.

In una ciotola capiente ed alta iniziare a montare le uova col mixer, aggiungere man mano lo zucchero e continuare a sbattere per 2-3 minuti circa, aggiungere gli altri ingredienti sempre mescolando col mixer a velocità media: l’essenza di vaniglia, la farina setacciata assieme al lievito, il burro fuso lasciato intiepidire, il succo di limone, la buccia grattugiata del limone e dell’arancia, il cocco grattugiato e il latte di cocco.

Versare il composto nello stampo e infornare nel forno preriscaldato a 160°C per 35 minuti circa o anche di più (45 min.) affinchè introducendo lo stecchino al centro della torta ne uscirà senza grumi. La torta deve restare umida, non farla cuocere troppo, un po’ di grumi sulla punta dello stecchino ci sono perchè in realtà è lo strato di cocco grattugiato che deve rimanere tale.

Togliere la torta dal forno, lasciarla raffreddare e sformarla, si sforma abbastanza facilmente.

Lasciarla raffreddare completamente, decorare a piacere con zucchero a velo e fette d’arance e metterla nel frigo per almeno 2 ore prima di servirla.

Il risultato è una torta che sa molto d’arance, volendo potete dimezzare la quantità di buccia usata oppure sostituirla con quella di limone.

Note: in base al tipo di cocco grattugiato usato otterrete dei risultati diversi, quello più fine si amalgama di più al composto, invece quello più grande fa si’ che la torta -durante la cottura nel forno-si separi in due strati ditinti: uno cremoso e delicato e l’altro con i fiocchi di cocco.

(Per questa ricetta ho preso spunto da qui, nella ricetta originale si usa la panna e il latte vaccino, le dosi e tempi di cottura sono diverse).

foto Torta cocco arance limone

Le avventure della piccola matrioska nel fantastico mondo dei dolci

la piccola matrioska incontra il cocco-pirata(una noce di cocco travestita da pirata)

 foto spiritosa con noce di cocco travestita da pirata

Prajitura exotica cu cocos, portocale si lamaie

O prajitura delicioasa si ce imbina parfumul exotic al cocosului cu cel  de portocale si lamaie. Este o prajitura foarte usor si repede de facut, cu o consistenta delicata si matasoasa gen cheesecake, un desert gustos si light.

Ingrediente pentru o forma rotunda de 24 de cm

180 gr zahar alb

400 ml lapte de cocos din conserva
125 gr unt topit lasat se se racoreasca putin
120 gr fulgi cocos ras (uscat, nu proaspat)
100 gr faina
4 oua
coaja rasa de la o lamaie

50 ml suc de lamaie praspat stors

coaja rasa de la o portocala mare
1 lingurita cu varf de praf de copt

1 lingurita de esenta de vanilie

unt si faina pentru a unge forma de copt
zahar pudra pentru decorat

Cum se prepara prajitura:

Ungeti bine cu unt si presarati faina o forma rotunda de tort de 24 de cm(NU folositi o forma cu pereti detasabili), scuturati faina in exces.

Intr-un vas mare si profund incepeti sa bateti ouale cu mixerul, adaugati treptat zaharul continuand a amesteca cu mixerul pentru 2-3 minute. Continuati sa amestecati cu mixerul in timp ce adaugati treptat si celelate ingrediente:  esenta de vanilie, faina trecuta prin sita impreuna cu praful de copt, untul topit si lasat sa se raceasca putin, sucul de lamaie, coaja rasa de lamaie si de portocala, fulgii de cocos si laptele de cocos.

Varsati compozitia obtinuta(care este foarte lichida) in forma unsa cu unt si faina si dati la cuptor la 160°C pentru 35 -40 minute sau pana cand suprafata devine usor aurie si introducand scobitoarea de lemn in centrul prajiturii va iesi fara coccoloase.  Nu o coaceti excesiv, prajitura trebuie sa ramana umeda. Varful scobitorii o sa aiba cocoloase care sunt de fapt fulgii de cocos.

Scoateti din cuptor, lasati sa se raceasca si puneti-o pe o farfurie. Lasti-o sa se raceasca complet, decorati dupa gust cu zahar tos si lasati-o la frigider del putin 2 ore inainte de a o servi.

Prajitura are un puternic parfum de portocale si lamaie, delicios, iar noetele de cocos raman mai mult pe fundal, daca preferati sa simtiti mai mult gustul de cocos reduceti la jumatate cantitatea de coaja de lamaie si portocala.

Note: in functie de fulgii de cocos folositi prajitura poate capata alta consistenta dar gustul e identic, cu fulgii de cocos mai mari ea se separa –in timpul coacerii- in 2 straturi diferit, unul cremos si unul cu fulgii de cocos, in schimb daca  folositi fulgi de cocos mai fini se amalgameaza aproape complet in compozitie. Eu am folosit fulgii mai mari.

Craciun fericit!

like & share:

Millefoglie di pasta fillo alla crema al cocco e lamponi

Millefoglie di pasta fillo alla crema al cocco e lamponi

Ricetta Millefoglie di pasta fillo alla crema al cocco e lamponi

ricetta con foto Millefoglie di pasta fillo alla crema di cocco  lamponi

Non so voi, ma quando preparo un dolce per una festa con gli amici i dolci alla crema si fanno sempre la concorenza con quelli al cioccolato per aggiudicarsi il primo posto nel top delle preferenze ( il massimo sarebbe preparare un dolce al cioccolato e uno alla crema, ma non sempre sono in vena di fare la wonder woman in cucina e da queste parti il superman ha il duro incarico da primo assaggiatore:)).

Da un po’ che non mettevo più una ricetta con la pasta fillo e allora vi propongo uno dei miei dolci preferiti:  il millefoglie alla crema di cocco. Il millefoglie a base di pasta fillo armonizza la croccantezza della sottilissima pasta fillo con il ripieno cremoso. La crema al cocco è davvero ottima, esotica e light…cosa che non guasta mai soprattutto se avete delle amiche che contano le calorie.:) (ma anche no:)).

Il millefoglie è piuttosto facile e veloce da preparare…è che sono io troppo lunga a spiegarlo:).

immagine ricetta con foto Millefoglie di pasta fillo alla crema di cocco  lamponi
immagine limoncina erba luigia

Ricetta millefoglie con la pasta fillo alla crema al cocco e lamponi

Ingredienti:

 

Pasta fillo: 6 fogli di pasta fillo scongelati (sono 230g circa di pasta fillo), ognuna dalle dimensioni della placa da forno standard

Olio di semi q.b.(su 50 ml)

 

Per la crema diplomatica al cocco:

crema al cocco

-125g di panna fresca da montare

-25 g di zucchero a velo

-1 cucchiaio di essenza di vaniglia se vi piace

 

per guarnire:

200g di lamponi o altri frutti di bosco

qualche foglia di limoncina (o erba luigia)

 

zucchero a velo per decorare

 

Come preparare il millefoglie di pasta fillo:

per la pasta fillo:

Spennellare bene con l’olio la placca da forno e adagiarvi sopra i 6 fogli di pasta fillo seguendo questo procedimento per ogni foglio: direttamente nella teglia stendere un foglio di pasta fillo spennellandolo bene con l’olio, adagiare sopra un altro foglio di pasta fillo e spennellarlo bene…e così per tutti i 6 fogli di pasta fillo.

Con un coltello ben affilato ritagliare dei rettangoli , questa operazione va fatta prima della cottura  perchè la pasta fillo diventa molto friabile e croccante una volta cotta e quindi difficile da tagliare.

Infornare nel forno preriscaldato a 180°C (oppure alla temperatura indicata sulla confezione della vostra pasta fillo) e cuocere per 10 minuti circa oppure affinchè la pasta assume un colore ben dorato (ma non bruciatoJ).

Una volta cotta togliere subito dal forno e farla raffreddare a temperatura ambiente.

Come preparare la crema diplomatica al cocco:

Preparare la crema pasticcera al cocco come suggerito qui.

Montare la panna assieme allo zucchero a velo e all’essenza di vaniglia.

Mescolare delicatamente  la crema al cocco con la panna montata usando un mestolo di legno.

Come preparare i lamponi:

I lamponi possono essere aggiunti anche cosi’, invece per profumarli leggermente al limone  io li ho mescolati con qualche foglia di erba luigia (erba limoncina), lasciandoli risposare per mezz’oretta nel frigo. I lamponi cosi’ preparati sprigionano un ottimo profumo fresco e delicato di limone.

Come assemblare il millefoglie di pasta fillo alla crema di cocco e lamponi:

Farcire con la crema al cocco e i lamponi: prendere 3 fogli di pasta fillo (visto che ogni quadrato ha 6 strati, dividerla in 2 senza prendere ogni foglio separatamente), adagiare un po’ di crema al cocco, sovrapporre altri 3 strati di pasta fillo, adagiare altra crema al cocco e dei lamponi, finire con altri tre strati di fillo.

Spolverizzare la superficie con zucchero a velo.

immagine foto Mille foglie di pasta fillo alla crema al cocco e lamponi

NOTE:

-se vi chiedete cos’è la pasta fillo, come usarla e dove trovarla..ebbene la risposta  è qui

-il dolce va assemblato solo poco prima di essere servito per avere la pasta fillo croccante

– La pasta fillo è preparata solo con acqua e farina e senza grassi quindi spennellarla con l’olio è d’obbligo

-le confezioni di pasta fillo in commercio hanno un peso molto variabile e sono ritagliate in forme diverse. Importante è avere 6 strati di pasta fillo che ricoprono una teglia da forno standard…e se poi sono 200g o 250g non dovrebbe fare tanta differenza

-per farcire si può usare anche solo la crema pasticcera al cocco…sarà anche più light e se non sbaglio anche adatta agli intolleranti al latte vaccino

-al posto della crema pasticcera al cocco si può usare la crema pasticcera “normale”, “i grumi” qui non sono altro che i fiocchi di cocco.).

Se preferite la versione mignon e con la pasta sfoglia classica ( e pronta) forse vorrete provare i pasticcini alla crema di cocco e frutti di bosco.

Invece per altre ricette con la pasta fillo(dolci e no) ecco la raccolta ricette con la pasta fillo.

Buona settimana!

 

 

 

like & share:

Pasticcini con crema al cocco e lamponi

Pasticcini con crema al cocco e lamponi

Uno tira l’altro e non ti fermi più…ecco questi golosissimi pasticcini con crema al cocco e lamponi sono proprio cosi’…mentre li stavo fotografando ne ho fatto fuori almeno una decina con la scusa della composizione fotografica:).

ricetta con foto pasticcini alla crema di cocco e lamponi

Un dessert fresco e davvero delizoso, mi sono innamorata dell’abbinamento crema al cocco-lamponi ( e frutti di bosco)…voi l’avete provato, vi piace? In più i pasticcini sono anche chic e fanno fare bella figura in tavola, non ditelo a nessuno che si preparano facilmente e velocemente:) .

Questi pasticcini li avevo preparati tempo fa per una cena afrodisiaca-gourmet (nella versione crema pasticcera e fragole) ma in pratica erano finiti  ad una cena tra amici in occasione dei Mondiali:)… sono andati a ruba e tuttora sono rimasti uno dei dolci più richiesti.

Con questa ricetta vi saluto, finalmente si parte per le vacanze, ci sentiamo a luglio!

P.s. e non  ho assolutamente dimenticato la promessa di fare la raccolta in pdf delle ricette con la pasta fillo, scusatemi per il ritardo, vi prometto che sarà la mia priorità dopo il rientro.

 

immagine pasticcini alla crema di cocco e lamponi

 

come preparare pasticcini con pasta sfoglia pronta

ricetta con foto pasticcini  alla crema di cocco e lamponi
foto  pasticcini alla crema di cocco e lamponi

immagine pasticcini con crema al cocco e lamponi

Ricetta pasticcini con crema al cocco e lamponi

Con le dosi indicate si ottengo circa 38 pasticcini se usate una formina di 4 cm di diametro e 28 dolcetti se usate una da 6 cm circa

Ingredienti:

-un rotolo di pasta sfoglia fresca già pronta (230g circa)

questa crema pasticcera al cocco (la ricetta è quà)

-250g circa di  lamponi e frutti di bosco freschi ma potete usare anche delle fragole

-cocco grattugiato per decorare o zucchero a velo

 

Come preparare i pasticcini alla crema di cocco e lamponi

Accendere il forno a 190°C e stendere della carta da forno direttamente sulla placca da forno.

Con lo stampo tagliabiscotti ritagliare delle forme dalla pasta sfoglia, adagiarle man mano sulla placca da forno (rivestita con carta da forno ) punzecchiare con la forchetta. Far cuocere per 10-15 minuti circa oppure affinché si gonfiano e diventano dorati. Una volta pronti, togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente.

Quando si sono completamente raffreddati,  tagliarli a metà sull’orizzontale, in modo da ottenere 2 parti.  Farcire una metà con la crema pasticcera (siate generose), aggiungere un lampone o altra frutta e aggiungere l’altra metà senza schiacciare troppo.

Spolverizzate con cocco grattuiigiato o zucchero a velo a piacimento.

Si conservano nel frigo.

NOTE:

-Potete sostiuire la crema al cocco con normale crema pasticcera

-Al posto dei frutti di bosco potete usare fragole o altra frutta a piacere

-la quantità di pasticini è approssimativa perchè non sono riuscita a determinare il diametro esatto delle formine

-le dosi per i frutti di bosco è indicativa visto che ho duvuto scartare metà dei lamponi e, siccome adoro i frutti di bosco, mentre farcivo uno finiva sul pasticcino e uno nella mia pancia:)

-La pasta e la crema si possono preparare anche con un giorno di anticipo e farcire i pasticcini solo con poche ore di anticipo prima di servirli in modo da non far ammorbidire troppo la pasta sfoglia.

ricetta con foto pasticcini crema al cocco e lamponi

like & share:

Crema pasticcera al cocco

Crema pasticcera al cocco

 

foto crema pasticcera al cocco

Se vi piace il cocco questa deliziosa crema al cocco vi cocco..lerà 🙂 il palato. La crema pasticcera al cocco è più leggera e profumata rispetto a quella classica e soprattuto è  una valida alternativa alla normale crema pasticcera per tutti quelli che sono allergici al latte vaccino e ai suoi derivati.

 

 

Crema pasticcera al cocco

Ingredienti

400ml latte di cocco

120g di zucchero bianco semolato

4 tuorli di uova bio (codice 0), invece se le uova sono molto grandi bastano 3

25g di maizena

50g di cocco essiccato in fiocchi (cocco secco grattugiato)

1 cucchiaino di essenza di vaniglia (la mia ricetta è qui)

un pizzico di buccia di limone bio non trattato

ricetta con foto crema pasticcera al cocco

foto preparazione crema pasticcera al cocco

Come preparare la crema al cocco

La preparazione della crema pasticcera al cocco segue lo stesso procedimento usato per la crema pasticcera normale.

In un pentolino riscaldare il latte di cocco(senza farlo bollire) assieme alla scorza di limone. In una altra ciotola montare bene col mixer i tuorli con lo zucchero e, quando il composto sarà liscio e spumoso, amalgamate la maizena setacciata e la polvere di cocco . Versare a filo il latte tiepido-caldo, mescolando sempre col mixer, fino a quando sarà ben amalgamato e aggiungere l’essenza di vaniglia. Trasferire il composto in una pentola a fondo spesso e farlo sobollire su fuoco basso per 5 minuti circa o  finché la crema si addensi, mescolando sempre con una frusta per non farla attaccare. Togliere dal fuoco e coprire il recipiente con della pellicola trasparente per alimenti o con un canovaccio da cucina pulito e inumidito (serve per evitare la formazione della pellicina) e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente. Si può conservare in frigo per pochi giorni.

Note:

–         l’aspetto grumoso della crema pasticcera al cocco è dovuto dalla presenza del cocco grattugiato

–         ho notato delle differenze in merito al latte di cocco in base alla provenienza, non tanto come gusto ma come consistenza iniziale del latte: certi tipi di latte di cocco sono subito fluidi e lattosi, invece quelli acquistati nei negozi etnici sono inizalmente più cremosi (anzi sembra una crema con grumi), sembra strano ma ho capito che sarebbe questa la vera consistenza del latte di cocco senza additivi. Non preoccupatevi anche questo latte di cocco inizialmente grumoso una volta riscaldato diventa subito fluido. Questa nota l’ho scritta pensando alla mia prima reazione, pensavo che il latte fosse andato a male :).

–          se volete usare la crema pasticcera al cocco, non perchè andate matti per il cocco, ma perchè volete solo sostiuire il latte vaccino potete ridurre o sostituire il cocco grattugiato compensando con l’aggiunto della maizena (non più di 40 g maizena in totale per le dosi sopra indicate)

crema pasticcera al cocco e cocco pirata

Siccome il cocco mi fa pensare ai paesi esotici mi sono venuti in mente i pirati dei Caraibi…quindi ecco la noce di cocco travestita da pirata:).

matrioska e il cocco pirata

Con questa ricetta della crema pasticcera al cocco partecipo al bel contest “Bambini in festa” del blog “la Cuisine di Liz”, un blog  molto bello, originale e creativo nella presentazione delle ricette.

contest ricette festa bambini

Buon fine settimana.

like & share:

Panna cotta alle rose e timo limone

Panna cotta alle rose e timo limone

Ma quanto è sconvolgente la bellezza dei fiori? La primavera ci regala un’esplosione di colori e profumi e a volte mi basta soffermarmi un momento a guardarli per regalarmi un momento di pura gioia. E voi?

foto Panna cotta alle rose, latte di cocco e timo limone

La panna cotta alle rose e timo limone  addensata con l’agar-agar è un dolce delicato, molto leggero, deliziosamente profumato alle rose e il timo limone aggiunge un aromatico tocco di freschezza. “Non è tutto all’acqua di rose”…ebbene in questo caso si’ :). La panna cotta alle rose è uno dei dolci più semplici e veloci che io abbia mai fatto, non sto esagerando quando dico che la preparazione richiede soltanto 10 minuti.

 

foto ingredienti a base di rose: acqua di rose e confettura di rose

Panna cotta alle rose e timo limone, con latte di cocco e agar – agar

Ingredienti per la panna cotta alle rose:

500ml panna fresca liquida

4gr(ovvero 2 cucchiaini pieni) di agar-agar in polvere

200 ml latte di cocco

2cucchiai di zucchero semolato

4-5 cucchiai colmi di confettura di rose

1 cucchiaio essenza di rose o q.b.

2 cucchiai di petali di rose secchi o freschi (io ho usato quelli secchi)

1 cucchiaio zeppo di timo limone fresco

se vi piace: 1 cucchiaino essenza di vaniglia (la mia ricetta qui) o brandy

Come preparare la panna cotta alle rose, timo limone e latte di cocco

come usare l'agar agar

ricetta con foto panna cotta alle rose

 

Come preparare la panna cotta alle rose

Tritare le foglioline di timo limone assieme allo zucchero.

Per fare in modo che l’agar-agar non formi dei grumi:in una tazzina da caffè sciogliere l’agar agar in polvere con 2 cucchiai d’acqua(foto 3), aggiungere del latte mescolando bene(foto 4).

In un pentolino capiente versare la panna, il latte di cocco, lo zucchero e il timo limone. Quando entrano in ebollizione aggiungere l’agar-agar sciolto nel latte, mescolare bene e far bollire per 4 minuti, mescolando di tanto in tanto.  Aggiungere anche la confettura  di rose, mescolare e spegnere il fuoco. Aggiungere l’acqua di rose e l’essenza di vaniglia e mescolare. Lasciare intiepidirsi per una decina di minuti(foto 5), poi versare  negli stampini precedentemente cosparsi con petali di rose(foto 6).

Lasciare raffreddare a temperatura ambiente per almeno un’ ora, la panna cotta si solidifica col raffreddamento,poi riporre nel frigo per la conservazione.

 

Note: Visto la particolarità degli ingredienti ecco i miei suggerimenti per eventuali variazioni (le ho provate tutte)

-agar-agar: dopo essermi documentata ed aver fatto varie prove ho trovato che i preparati con l’agar-agar si solidificano meglio se lasciati prima a raffreddarsi a temperatura ambiente (fuori frigo). Sembra incredibile: i primi 10 minuti la panna cotta sembra liquida e che non c’è speranza che s’addensi, invece dopo un’ora fuori frigo è perfettamente addensata.

– il latte di cocco si può sostituire con latte vaccino fresco

– la confettura di rose oltre al gusto e ai petali incorporati da alla panna cotta un colore leggermente rosa, se non la trovate potete sostituirla con dello zucchero bianco

– l’aggiunta di petali di rose è facoltativa ma rende il dolce delizioso al palato. Io ho usato dei petali di rose secchi acquistati al mercato, ma potete provare anche con dei petali di rose assolutamente non trattate.

-il timo limone è una versione del timo profumata al limone, molto simile dall’aspetto ma le foglioline hanno delle piccole macchie gialle.

ricetta con foto panna cotta alle rose e timo limone

e la panna cotta alle rose a forma di rose:) .

 

Visto che amo tanto le erbe aromatiche (il mio orto sul balcone si sta allargando) con questa ricetta di panna cotta alle rose e timo limone partecipo al bel contest “Cucinando con le erbe aromatiche” di Pippi

…e già che ci sono 🙂 vorrei ricordavi che la scadenza del mio contest-raccolta ricette con la pasta fillo è il 18 maggio, vi aspetto! Buon fine settimana!

 

matrioska e l'uomo di cioccolato con petali di rose

“Non è tutto all’acqua di rose” spiega l’uomo di cioccolato (stavolta nella parte dell’uomo con i piedi per terra) alla piccola matrioska, sempre cosi’ curiosa ed entusiasta…ma allora basterebbe condire i nostri pensieri ed azioni con una goccia d’ acqua di rose affinchè le cose diventassero più facili? :).

like & share:

Gnocchi al semolino e cocco

Gnocchi al semolino e cocco

Gli gnocchi al semolino e cocco: un dolce di ispiazione araba(ricorda un pò il dolce halva), facile e gustoso, da servire accompagnato dal coulis di fragole.

Ho preparato questa ricetta per MT Challenge di aprile, spero che vada bene essendo la mia prima partecipazione:).

Premetto che già da un pò di tempo stavo seguendo il MT Challenge  senza trovare il coraggio di buttarmi:) Trovo che l’idea del MT Challenge di  declinare la ricetta proposta in tante versioni sia molto interessante.La ricetta di Stefania degli gnocchi al semolino m’ha subito incuriosita … gli gnocchi li mangiavo spesso quand’ero piccola ma soprattutto nella versione tedesca con farina o patate. In quanto al semolino (che pure mi piace) ero ferma al dolce di semolino al latte accompagnato dalla marmelatta preparato dalla mia nonna. Invece guardando la ricetta dell’araba felice  ho subito pensato ad un dolce arabo -halva-preparato con semolino e cocco, quindi eccomi quà. Se vi va date un’occhiata a tutte le ricette, oltre le fantastiche ricette salate ci sono gli gnocchi al cioccolato, quella alla tedesca e persino gli gnocchi colorati a mò di palloncini🙂 e tante altre ricette, tutte troppo invitanti.

La mia versione degli gnocchi al semolino segue quasi fedelmente le dosi e il procedimento proposto da Stefania, sostituendo solo gli ingredienti. Il risultato è un dessert coccoloso e profumato.

 

Dessert gnocchi al semolino e cocco con coulis di fragole

Ingredienti( per una teglia da forno di gnocchi, una trentina circa)

400ml latte cocco

600 ml latte fresco vaccino

250 g di semolino

3 cucchiai abbondanti di zucchero semolato

2 tuorli

20 g di burro

100g di cocco essiccato grattugiato

buccia grattugiata di un grosso limone non trattato

 

Ingerdienti per il coulis di fragole

300g fragole

pochissimo zucchero (da regolarvi in base alla dolcezza delle fragole, può bastare anche un cucchiaio)

 

preparazione gnochi semolino cocco
Come preparare i gnocchi di semolino al cocco

Mettere in una pentola capiente il latte di cocco e il latte vaccino, lo zucchero e la buccia grattugiata di limone(foto 1). Portare ad ebollizione e versarvi quindi il semolino a pioggia mescolando in continuazione. Abbassare un po’ il fuoco e mescolare con forza finche’ si otterra’ un composto solido e compatto, che si stacchi dalla pentola.
Spegnere il fuoco e aggiungere subito il cocco grattugiato, il burro ammorbidito e i 2 tuorli, mescolare per omogeneizzare(foto 2-3).Lasciare intiepidire un momento. Mescolare con forza e versare il composto in una teglia coperta con carta forno bagnata e ben strizzata. Livellare con le mani bagnate fino ad appiattirlo ad uno spessore di un 1 cm.
Tagliare quindi con uno stampino o un bicchiere gli gnocchi della dimensione preferita.

Infornare a 190°C gradi per 10 minuti (nella stessa teglia foderata con carta da forno e senza sovrapporli), senza farli colorare…infornarli serve per rendere più forte e armonizzare il sapore di cocco e agrumi e ammorbidirli. Servire tiepidi o caldi accompagnati da un coulis di frutta da una salsa al cioccolato. Ho proposto 2 versioni ed è piaciuta di più quella con il coulis di fragole, quindi propongo questa versione.

 

Come preparare il coulis di fragole:

Pulite e lavate le fragole, tagliatele a metà e fatele frullare assieme allo zucchero.
NOTE:
– Volendo potete cospargerli con pocchissimo zucchero di canna prima di infornarli. Con le dosi indicate (3 cucchiai di zucchero) sono solo leggermente dolci, il che secondo me viene compensato dal coulis di fragole.

– gli gnocchi di semolino possono essere preparati anche due giorni in anticipo e lasciati in frigo, senza salsa, coperti con pellicola a contatto. Prima di servirli riscaldateli nel forno, diventeranno morbidosi e serviteli caldi accompagnati col coulis di frutta o con altra salsa a vostra scelta.

-Per un effetto visivo più interessante potete usare degli stampini da biscotti, io ho usato il bicchiere visto che il regolamento del contest chiedeva  la forma classica degli gnocchi e solo per qualcuno ho usato lo stampo a forma di farfalla che fa tanto primavera.

 

foto cocco pirata

La piccola matrioska incontra il Cocco – pirata (una noce di cocco nella veste di pirata). Come farà a sfuggirle?:)

noce di cocco travestita da pirata

like & share:

Ricette dolci per bambini

Ricette dolci per bambini

Qual’è il miglior momento di postare delle ricette natalizie? Anche a Ferragosto se si tratta di sostenere la bellissima iniziativa “La Cometa Pasticciona”, un concorso nato dalla collaborazione tra Alberto de La Cucina di Albertone e Mara di Pan di Panna. Lo scopo è quello di raccogliere, attraverso una raccolta di ricette dedicate ai bambini, fondi per l’ associazione Cometa A.S.M.M.E. che lavora nel mondo delle Malattie Metaboliche Ereditarie.

Io ho pensato di proppore tre ricette dolci in una versione leggermente modificata in modo che siano adatte ai bambini per quanto riguarda gli ingredienti…in realtà ho semplicemente eliminato il liquore. Le ricette sono facili e divertenti da preparare.

Tartufi di cioccolato con biscotti secchi e cocco

Tartufi di cioccolato con biscotti secchi e cocco

Tartufi di cioccolato e biscotti  a forma di pupazzi da neve

Tempo di preparazione: 20 minuti più un’ ora di riposo

Ingredienti:

250g biscotti secchi (tipo Oro Saiwa)

200g panna fresca

250g cioccolato fondente

1 cucchiaio di miele

2 cucchiai scarsi di marmelatta d’albiccoche

per la decorazione:

30g circa  di cocco grattugiato

codette arcobaleno Paneangeli

palline arcobaleno Paneangeli

gocce cioccolato Perugina

stuzzicadenti

Preparazione:

Tritate i biscotti e metteteli in una ciotola capiente. Fate sciogliere il cioccolato fondente assieme al miele, a bagnomaria o nel microonde, e lasciatelo intiepidire un momento.

Intanto mettete la panna in un pentolino e portatela fino al punto di ebollizione, però senza farla bollire. Aggiungete la panna al cioccolato fuso. Lasciatela intiepidire un momento, aggiungete la marmellata d’albiccoche.

Aggiungete il composto di panna e cioccolato ai biscotti tritati e mescolate per amalgamare bene. Rimettete il composto di biscotti e cioccolato nel frigo per circa un’ ora, per farlo rassodare un pò.

Foderate una placa da forno o una teglia con carta da forno. Mettete il cocco grattugiato in un piatto.

Prelevate il composto con un cucchiaio e formate delle piccole palline, aiutandovi anche con le mani  e poi avvolgete le palline  nel cocco grattugiato.

Per formare i pupazzi di neve: sovrapponete 2 palline, per fissarle meglio potete usare uno stuzzicadenti…solo attenzione quando le mangiate. Per creare gli occhi utilizzate le palline, per la bocca le codette, invece per i bottoni usate le gocce al cioccolato.

Mettete i puppazi da neve  sul supporto foderato con carta da forno e teneteli nel frigo per almeno 2 ore prima di servirli. Si conservano in frigo per alcuni giorni.

N.B. La ricetta originale dei tartufi al cioccolato e liquore d’arance è quà:
http://matrioskadventures.com/2010/02/06/tartufi-al-cioccolato-arance/

Un’altra ricetta facile e divertente è quella dei biscotti agli agrumi, oltre che buoni da mangiare i biscotti possono essere utilizzati anche come decorazione commestibile dell’albero di Natale. Io ho utilizzato degli stampi tagliabiscotti a forma di stella e farfalle, però potete usare quelli con le forme che più vi divertono.

foto immagine Biscotti agli agrumi

Biscotti agli agrumi e vaniglia

Si ottengono circa 80 stelline

Tempo di preparazione: un’ora –  più un’ora di tempo per il riposo dell’impasto

Ingredienti per l’impasto:

400 g farina bianca

200g burro

120 g zucchero bianco

2 uova

2 bustine di vanillina

La scorza grattugiata di un limone non trattato

Un pizzico di sale

3-4 cucchiaini di succo di limone

Ingredienti per la glassa:

2 tuorli

5-6 cucchiaini di latte

100 g zucchero a velo

Preparazione:

Mettete la farina in una ciotola. Aggiungete il burro tagliato a pezzettini, aggiungere lo zucchero, le uova, la vanillina, la scorza di limone grattugiata, il succo di limone, e il sale, mescolate bene il tutto col mixer per l’impasto (le fruste del mixer per l’impasto sono a forma di spirale). Formate una palla con l’impasto, avvolgetela nel foglio di alluminio e mettetela nel frigo per circa un’ ora.

Trascorso il tempo necessario di riposo, spolverizzate un po’ di farina su di una spianatoia, prendete l’impasto e stendetelo con l’aiuto di un matterello (oppure una bottiglia di vino vuota se non avete il matterello ), dando all’impasto uno spessore di ½ cm circa. Con gli stampini ricavate varie sagome dall’impasto, che a mano a mano adagerete su di una teglia foderata con carta da forno.

Riscaldate il forno a 200°.

Mentre il forno si sta riscaldando preparate la glassa: mescolate energicamente i tuorli con il latte e lo zucchero a velo,  fino ad  ottenere un composto cremoso e denso. Se la glassa dovesse risultare troppo dura, aggiungete pochissimo latte.

Spennellate la glassa sopra i biscotti e mettete la teglia sul ripiano centrale del forno, a 200°, per 10 minuti circa, oppure fino a quando diventano leggermente dorati.

La ricetta originale dei biscotti agli agrumi con liquore d’arance si trova quà:
http://matrioskadventures.com/2010/01/17/biscotti-agrumi-liquore-arance-vaniglia/

E finalmente le golose coppe al gelato cremoso con fragole, nutella e banane: una base al contempo croccante e cremosa di nutella e biscotti, ricoperta da un leggero gelato allo yogurt, culminando con la freschezza delle fragole ed un tocco esotico dato dalle banane. Non è proprio un dolce natalizio però ho pensato di proporlo perchè combina degli ingredienti tra i più amati dai bambini.

Coppe al gelato con nutella, banane e fragole

Coppe al gelato con nutella, banane e fragole

Coppe al gelato con nutella, banane e fragole

Ingredienti per 2 coppe (2 persone)

-60 g di biscotti tipo digestive ai cereali (io ho utilizzato 4 biscotti McVities digestive ai fiocchi d’avena)

-2 cucchiai abbondanti di Nutella

-170g gelato allo yogurt (meglio quello più morbido delle macchinette)

-1 grossa banana

-200g fragole

-per la decorazione: della panna montata e salsa al cioccolato già pronte

Sbriciolate i biscotti e mescolateli con la nutella in modo da ottenere una crema croccante che adagerete sul fondo delle coppette.

Tagliate la banana a rondelle e conservatene metà per la decorazione, con l’altra metà coprite in modo uniforme la crema di nutella.

Aggiungete sopra uno strato di gelato allo yogurt.

Tagliate le fragole a rondelle o fettine e aggiungetele sopra il gelato.

Decorate con il resto di banana, ciuffetti di panna montata e salsa al cioccolato.

La ricetta originale delle coppe al gelato con nutella, fragole e banane è quà:
http://matrioskadventures.com/2010/06/18/coppe-di-gelato-con-fragole-nutella-banane/

Con queste ricette dolci partecipo a “La Cometa Pasticciona” di  La Cucina di Albertone e Pan di Panna

La Cometa Pasticciona contest

like & share:

Tartufi al cioccolato con cocco e liquore d’arance

Tartufi al cioccolato con cocco e liquore d’arance

immagine foto Tartufi al cioccolato con cocco

Una ricetta golosissima con cioccolato , cocco e profumo d’arance, facile da fare e che piace a tutti. Per questa ricetta ho combinato varie ricette trovate in giro, preferendo di aggiungere i biscotti nel composto per rendere il sapore del cioccolato più vellutato. I tartufi con solo cioccolato sono delle vere bombe cioccolatose e ipocaloriche…quindi ho preferito questa versione light(chiedo scusa ai puristi del cioccolato:).

Tartufi al cioccolato con biscotti secchi,  cocco e liquore d’arance

Tempo di preparazione: 20 minuti più un’ ora di riposo

Ingredienti:

250g biscotti secchi (tipo Oro Saiwa)

200g panna fresca

250g cioccolato fondente

2 cucchiaini di liquore d’arance (oppure di rum o brandy)

1 cucchiaio di miele

2 cucchiai scarsi di marmelatta d’arance  amare (visto che la marmellatta si fa con le scorze d’arance è meglio se usate una marmellatta bio)

30g circa  di cocco grattugiato

Come preparare i tartufi al cioccolato e cocco

Tritate i biscotti e metteteli in una ciotola capiente. Fate sciogliere il cioccolato fondente assieme al miele, a bagnomaria o nel microonde, aggiungete il liquore d’arance. Lasciatelo intiepidire un momento.

Intanto mettete la panna in un pentolino e portatela fino al punto di ebollizione, però senza farla bollire . Aggiungete la panna al cioccolato fuso.Lasciatela intiepidire un momento, aggiungete la marmellata d’arance.

Aggiungete il composto di panna e cioccolato ai biscotti tritati e mescolate per amalgamare bene. Rimettete il composto di biscotti e cioccolato nel frigo per circa un’ ora, per farlo rassodare un pò.

Foderate una placa da forno o una teglia con carta da forno. Mettete il cocco grattugiato in un piatto.

Prelevate il composto con un cucchiaio e formate delle piccole palline, aiutandovi anche con le mani  e poi avvolgete le palline  nel cocco grattugiato. Mettete le palline sul supporto foderato con carta da forno e tenetele nel frigo per almeno 2 ore prima di servirle. Si conservano in frigo per alcuni giorni. Invece del cocco grattugiato  potete utilizzare granella di nocciole, pistacchi dolci (di Bronte) tritati, oppure semplicemente cacao amaro.

 

Vi piace tanto il cioccolato? Se si’ forse preferite la versione tartufi al cioccolato fondente e arance.

 i dolci possono essere presentati in una maniera simpatica e creativa :

…ecco come nelle avventure della piccola matrioska: )

Le avventure della piccola Matrioska continuano

ricetta con foto tartufi al cioccolato e cocco con biscotti secchiMatrioska incontra il pupazzo di neve cioccolatoso(ioè fatto con 2 tartufi al cioccolato:))….e la neve è cocco grattugiato:).

 tartufi al cioccolato e cocco con biscotti secchi

like & share: