Category Archives: Romania

Sibiu Transilvania – la città dove i tetti delle case hanno gli occhi

Sibiu Transilvania – la città dove i tetti delle case hanno gli occhi
Sibiu Transilvania – la città dove i tetti delle case hanno gli occhi

Alcune ti fanno l’occhiolino, altre ti stanno sorridendo dandoti il benvenuto, qualcuna sembra accigliarsi se non ti fermi nel punto giusto per dedicarle un po’ d’attenzione, altre ancora stanno sbadigliando per l’ennesimo viaggiatore che le sta consumando a forza di fotografarle…sono loro, le vecchie case di Sibiu (Transilvania, Romania) con le finestre sui tetti a mò di occhi! Una particolarità architettonica che oltre alla bellezza regala anche un’atmosfera fiabesca alla città e ti fa sentire il benvenuto.

casa con occhi Sibiu Translivania

casa con occhi Sibiu Translivania

 

Continua la lettura

like & share:

A caccia di street art a Bucarest

A caccia di street art a Bucarest
A caccia di street art a Bucarest

Street art Bucarest Romania

Mostri che stanno per acchiapparti, paesaggi fantasy, personaggi da fumetti…la Street Art di Bucarest è un’infusione di allegria e colori.

Bucarest è una capitale atipica, la città dei contrasti: nel centro vecchio trovi uno accanto all’altro dei grigi palazzi in stile comunista; bellissime case, chiese e monumenti ristrutturati che hanno riacquistato il loro antico splendore e sono dei piccoli giolelli architettonici ( una volta Bucarest veniva chiamata la piccola Parigi), molti altri sono ancora decrepiti, dei centri commerciali futuristici e tanto traffico 🙂 . Ma se sei abbastanza curioso di scavare dietro la facciata e il traffico caotico senti le vibrazioni di una città giovane e in movimento.

Non vi scriverò cosa vedere e cosa fare, a Bucarest ci ho vissuto per qualche anno da studentessa universitaria e ho lo sguardo offuscato da ricordi e affetti. Però vi faccio fare un breve giro alternativo nel centro vecchio tra street art, librerie e birrerie 🙂 (cammina artisticamente, mangia, bevi e leggi 🙂 ).

Continua la lettura

like & share:

Mercatino di Natale di Bucarest- mostra di artigianato romeno e assaggio piatti tradizionali

Mercatino di Natale di Bucarest- mostra di artigianato romeno e assaggio piatti tradizionali
Mercatino di Natale di Bucarest- mostra di artigianato romeno e assaggio piatti tradizionali

Una piccola oasi di folklore e creatività nel centro storico di Bucarest: il mercatino di Natale nella Piazza Piata Universitatii è stata una bellissima sorpresa, un viaggio nelle tradizioni romene! Floreali scialle tradizionali, bijoux in legno o ceramica dipinti, tovaglie e vestiti ricamati a mano, oggetti artigianali in ceramica o scolpiti in legno: il mercatino di Natale sembra una vera mostra di artigianato romeno di qualità. Oltre alle cassette in legno c’è anche la casa di Babbo Natale, dei banchi per stuzzicare qualcosa al volo ed un palco per concerti di musica live…la sera quando sono capitata io la piazza vibrava di musica classica. Bello!

Mercatino di Natale a Bucarest Romania

Mercatino di Natale a Bucarest Romania

Continua la lettura

like & share:

Inverno fiabesco al museo etnografico all’aperto di Sibiu Transilvania

Inverno fiabesco al museo etnografico all’aperto di Sibiu Transilvania
Inverno fiabesco al museo etnografico all’aperto di Sibiu Transilvania

Eravamo tutti già mezzi congelati non appena scesi dalla macchina… vabbè forse l’inverno non è la stagione ideale per visitare i parchi, direte voi. Ma questo è troppo pittoresco per rinunciarci: il parco – museo all’aperto “Astra” a Sibiu in Transilvania (Romania). Un museo molto particolare della civiltà contadina che accoglie delle abitazioni tipiche romene, belle fuori ma anche bello l’allestimento tradizionale dentro ( che purtroppo io non vidi). Pittoresca anche la cornice del museo: una vera oasi naturale con un laghetto e 10 kilometri di stradine, un posticino molto amato anche dalla gente del posto per andare a passeggiare.

Lago del museo all'aperto di Sibiu Transilvania

Lago del museo all’aperto di Sibiu Transilvania

Continua la lettura

like & share:

Il pittoresco mercatino di Natale di Sibiu Romania

Il pittoresco mercatino di Natale di Sibiu Romania
Il pittoresco mercatino di Natale di Sibiu Romania

Pittoresca, romantica e multiculturale, Sibiu! – questa bella sconosciuta fuori dalle solite mete di viaggio…pur essendo piena di fascino(capitale europea della cultura nel 2007), un po’ esotica con la sua diversità culturale e qui vicina nell’Est-Europa. Oggi ti porto a spasso al mercatino di Natale di Sibiu, una cittadina rinata dalle polveri (del comunismo) di cui mi sono innamorata a prima vista…purtroppo io sono una di quelle innamorate che dovendo decantare a grandi e dolci parole l’oggetto del loro amore a volte mi blocco…se non sono in grado di raccontarlo al meglio, farlo comparire nella sua luce migliore? Essendo io romena (che vive in Italia da 10 anni) la messa in gioco è doppia *.

Mercatino di Natale di Sibiu Romania - capitale europea della cultura 2007

Mercatino di Natale di Sibiu Romania – capitale europea della cultura 2007

Continua la lettura

like & share:

Cartoline da Bucarest – Vederi din Bucuresti

Cartoline da Bucarest – Vederi din Bucuresti
Cartoline da Bucarest – Vederi din Bucuresti

immagini centro storico di Bucarest Romania

Buongiorno carissimi! Tutto bene?

Lo so, in questo periodo sono stata un  po’ assente, risucchiata in una bolla temporale. I racconti di viaggio aspettano di essere raccontati, Michi la buffa cagnolina viaggiatrice continua a coccolarci e camminare a 2 zampe, gli esperimenti di gusto in cucina hanno prodotto delle ricette invitanti…per non dimenticare dei trucchi di bellezza. E proprio quando stavo per riprendermi, è uscito un viaggio improvviso, a Bucarest…per qualche giorno starò via e lontana dal computer. Però almeno una cartolina da Bucarest ve la mando…poi forse ci saranno anche altre sorprese piacevoli. Vedremo.

Intanto cosa ne dite della cartolina? Se la volete (ci saranno due cartoline, una per la risposta estratta a caso e l’altra per il commento più bello-originale:)), lasciatemi un commento qui fino alla mezzanotte di  venerdì 14 marzo 2013.

A presto!

P.S.: voi cosa fate in aeroporto durante l’attesa al decollo? Io solitamente leggo, cosi’ mi sono appena caricata un po’ di libri sul Kindle, avete qualcosa da consigliarmi?

Soto: Il Museo del villaggio Bucarest – Romania: un museo all’aperto con case tradizionali  e chiese in legno provenienti da diverse parti della Romania.

Museo del villaggio Bucarest Romania

Vederi din Bucuresti

Buna ziua dragilor! Ce mai faceti, ce mai dregeti?

Da, stiu, in perioada asta am cam disparut din peisajul bogosferei. Povestirile de calatorie asteapta sa fie povestite, Michi –catelusa continua sa o faca pe artista mergand in doua labe si ne terorizeaza cu dulci pupaturi blanoase, experimentele in bucatarie au dat roade si retete gustoase…plus ca am si niste secrete de a ne infrumuseta in mod natural. Uite cate s-au adunat si, tocmai cand ma pregateam sa vi le impartasesc, s-a ivit o calatorie neasteptata la Bucuresti. Cateva zile voi sta departe de computer dar macar o vedere (reala) ma gandeam sa va trimit. Si poate vor fi si alte surpize placute, om vedea.

Intre timp ce spuneti de o vedere din Bucuresti? Daca o vreti(vor fi doua, una pentru un comentariu ales la intamplare, alta pentru cel mai frumos/original comentariu) va astept cu un comentariu aici, pana vineri 14 martie la miezul noptii.

Pe curand!

Anca

Ps: voi cum va ocupati timpul in aeroport? Eu o sa am ceva mai mult de asteptat, asa ca tocmai mi-am alimentat kindle-ul cu cateva carti. Aveti vreo sugestie?

 

like & share:

La casa e la cucina dei miei sogni The Country Hotel Brasov

La casa e la cucina dei miei sogni The Country Hotel Brasov
La casa e la cucina dei miei sogni The Country Hotel Brasov

immagini pietanze The country hotel Brasov Romania

In Transilvania – Romania – uno dei posti migliori per soggiornare nei pressi di Brasov è The Country Hotel di Marcella Cosnean.Sembra una recensione da Lonley Planet? Vabbè, in realtà questo posto è consigliato davvero nella famosa guida Lonley, solo che io l’ho scoperto solo dopo esserci stata:). The Country Hotel non è il solito albergo, ma una casa rustica ristrutturata in maniera stupenda, che conserva i materiali antichi, i soffitti con le travi in legno ma ovunque c’è un tocco originale… un connubio di tradizione e moderno, una casa lussuosa  e semplice, arredata con tanto gusto ed un pizzico di originalità…. Me ne sono innamorata di questo angolo di paradiso e della sua cucina…la casa dei mei sogni (e pure la cucina).Tutti gli aspetti sono curati e qui le cose hanno un’anima perchè  sapientemente creati  dalle mani di Marcella, la proprietaria: lenzuola, sapone artigianle, prodotti dell’orto…ve lo consiglio per davvero…l’unico neo è chenon vorrete più andarvene:).

Assieme a Simona, l’amica italiana trapiantata in Francia, Roxana ed Alex, gli amici travel bloggers del blog di viaggio Lumea Mare, siamo arrivati a Brasov la sera tardi, stanchi ed affamati…e ad aspettarci al The Country Hotel con i piatti fumanti, un bicchierino di tuica (una specie di grappa tradizionale romena fortissima) col sorriso è stata Marcella, la proprietaria.

foto Marcella Cosnean in cucina

Immagini Mangiando presso The country hotel Brasov Romania

Profumo di casa, di buono, di prodotti raccolti nel giardino….in realtà la bellissima cucina –la cucina dei mei sogni:)- e collegata alla sala da pranzo con un unico tavolo, decorata in maniera favolosa con una stufa tradizionale in ceramica, gli scaffali strapieni con le marmellate e confettura preparate in casa da Marcella, tutto con frutta bio ed erbe del suo giardino o erbe spontanee di montagna. Marcella fa la spola tra la cucina e la sala, non è solo un ottimo chef ma è anche una briillante anfitriona che sa farti sentire a tuo agio…parola di Simona , infatti abbiamo parlato un misto inlgese-francese-italiano:)

Continua la lettura

like & share:

Martisor portafortuna

Martisor portafortuna

foto martisor

Oggi niente ricetta ma vi mando un martisor virtuale che vi porti fortuna!

E cos’è il martisor?

Tutti gli anni in Romania il primo marzo si festeggia l’antica  festa del martisor (diminutivo di “martie”= marzo e significa “piccolo” o “caro Marzo”), la celebrazione dell’arrivo della primavera,una tradizione che ho sempre amato e che mi riempe il cuore di gioia.

Il martisor è al contempo un portafortuna e il simbolo della primavera, si confeziona con dei fili bianchi e rossi, di cotone o seta, intrecciati in un cordoncino che si lega a forma di otto(il rosso significa la vita, la primavera, l’amore, la donna; invece il bianco significa la purezza, l’inverno, la sagezza, l’uomo).  A questo cordoncino bianco-rosso si appende un ciondolo portafortuna, un amuleto che  può assumere le più variate forme e materiali(in pietra, ceramica, vetro, oro ecc) : un tempo si usavano le monetine d´oro o d´argento, ma anche fili di erba, germogli o fiori; invece oggi  si usano di più fiori, animaletti, cuoricini ecc. Io preferisco  il martisor classico, piccolino, in metallo, a forma di trifoglio, ferro di cavallo e spazzacamino(i simboli classici di portafortuna).

Le credenze popolari dicono che colui che indossa il “martisor” sarà fortunato e in salute per tutto l´anno. Oggi l´usanza consiste nel donare questo ciondolino con il suo fiocco bianco e rosso a tutte le donne come augurio di buona fortuna, amore e di buon inizio di primavera. Chi lo ha ricevuto lo deve portare attaccato al petto vicino al cuore  oppure solo il filo legato al polso a mò’ di bracialetto.

Solitamente il martisor viene regalato assieme ad un mazzo di bucaneve, questi fiorelllini selvatici che sono i primi a sbucare dopo l’inverno. I bucaneve Bianchi e delicati sono simbolo di purezza ma anche della vittoria del sole e della primavera, l’uscita dall’inverno.

Questa festa non è un’ usanza remota, viene pienamente festeggiata in Romania anche ai giorni nostri…ed è una tradizone molto sentita. Infatti dagli ultimi giorni de  febbraio fino al 8 marzo(i ritardatari possono regalari fino all’8 marzo) le città sono piene di bancarelle che offrono  i più svariati martisor e dei bucaneve. Mi piace molto l’idea di festeggiare l’arrivo della primavera e anche quello di fare un piccolo dono anche a chi non conosciamo, un dono di gioa, vitalità e buona fortuna.

Sul mio balcone ci sono dei bucaneve in attesa di fiorire…allora li ho disegnati pe voi sperando che vi portino fortuna.

foto martisor e bucaneve

Se volete leggere di più  sulla festa di martisor quà c’è la spiegazione della tradizione con foto:

http://www.youtube.com/user/MAERomania#p/search/4/PpBbfFiqUJw

like & share: