Ceramica, abbuffate di pesce e paesino arroccato in montagna – Sciacca Caltabellotta Sicilia

Ceramica, abbuffate di pesce e paesino arroccato in montagna – Sciacca Caltabellotta Sicilia
Ceramica, abbuffate di pesce e paesino arroccato in montagna – Sciacca Caltabellotta Sicilia

Angolini e scale artisticamente decorati con coloratissimi mosaici in ceramica, abbuffate con ottimo pesce freschissimo, vicinanza alle spiagge più belle della costa: Sciacca (Sicilia)…non potevamo scegliere meglio la nostra base nel sud ovest della Sicilia.

Sciacca Caltabellotta Sicilia

Sciacca Caltabellotta Sicilia

Arrivati da Palermo, ci siamo fermati per 4 notti in un B&b in riva al mare a Sciacca. Non so voi, ma oltre ai consigli su cosa vedere, chiedere agli ospiti dei consigli dove mangiar bene i piatti tipici senza spendere tanto è tra le prime cose quando andiamo in un posto J. Il proprietario ha allontanato con uno sbuffo gentile la guida con i ristoranti consigliati e ci ha raccomandato una trattoria nel posto. Un posticino autentico dove siamo tornati tutte le sere, più che cena si trattava di un vero banchetto pantagruelico che ho assaporato di gusto persino io che per il pesce non vado matta. Pesce freschissimo cucinato in tanti modi diversi, con porzioni tanto abbondanti che ordinavamo un menù in 2 per riuscire a finirlo.

Prima di cena è carino gironzolare nel porto, una zona animata dai pescatori e la gente del posto, con i pescherecci e le casine colorate di Sciacca sullo sfondo.

Sciacca Sicilia

Sciacca Sicilia

Inoltrandoci nel cuore della città mi sono innamorata degli angolini artisticamente decorati con mosaici in ceramica. Dicono che gli artigiani di Sciacca siano tra i più abili ceramisti della Sicilia, ci sono tanti negozietti che vendono ceramica…ancora adesso rimpiango di non aver preso qualcosa per la paura di romperlo nel viaggio di ritorno in aereo.

Uno dei posti che mi sarebbe piacuto vedere era il castello incantato di Sciacca, in realtà uno strano parco decorato con migliaia di teste scolpite in legno e pietra. Come a volte capita con le cose che sono proprio lì a 2 passi, abbiamo lasciato la visita per l’ultimo giorno e purtroppo l’abbiamo trovato chiuso…lezione per non aspettare più fino all’ultimo momento.

Scalinata con mosaici in ceramica - Sciacca Sicilia

Scalinata con mosaici in ceramica – Sciacca Sicilia

Casa artisticamente decorata - Sciacca Sicilia

Casa artisticamente decorata – Sciacca Sicilia

Negozio ceramiche Sciacca Sicilia

Negozio ceramiche Sciacca Sicilia

Scalinata Sciacca

Scalinata Sciacca

scalinate con mosaici ceramica - Sciacca Sicilia

scalinate con mosaici ceramica – Sciacca Sicilia

vista panoramica Sciacca Sicilia

vista panoramica Sciacca Sicilia

Se la città di Sciacca è pittoresca, anche i dintorni sono pieni di tesori tutti da scoprire.
Un giorno siamo andati a vedere il paesino di Caltabellotta, avevo letto che si tratta di un posto con un qualcosa di magico. Già da lontano ci è comparsa avvolta da un’aria di mistero: una città scolpita nella roccia, più che arroccata in montagna sembrava fluttuare a mezz’aria nella vallata.

Caltabellotta Sicilia

Caltabellotta Sicilia

Abbiamo beccato proprio un giorno di mercato ed inoltrandoci in macchina nel ripido dedalo di viuzze acciottolate i “wow, che bello!” si sono trasformati man mano in accipicchia, adesso come “facciamo ad uscirne”. Bloccati su una stradina siamo subito stati accorsi da un paio di persone, tra segnalazioni su come districarci con la macchina ci siamo fatto anche 2 chiacchiere, ma da dove venite, dove andate J. Sicilia è anche questo, gente ospitale pronta alle chiacchierate.

Arrivati in cima al paese siamo andati dritti alle rovine del castello normanno, purtoppo all’epoca del nostro viaggio (2011) vigeva il divieto di salirci in quanto insicuro e da ristrutturare.

La delusione della mancata salita si è dissipata alla mervigliosa vista panoramica del paesino di Caltabellotta che sembrava fluttuasse nella vallata. A malincuore ci siamo staccatti da questo posticino fiabesco e segreto, avvolto da un’ aria di mistero.

Caltabellotta - vista panoramica

Caltabellotta – vista panoramica

Castello normanno Caltabellotta Sicilia

Castello normanno Caltabellotta Sicilia

 

Non lontano da Sciacca si trova il famoso sito archeologico di Selinunte…indecisi se visitarlo o andare direttamente in spiaggia, ci siamo momentaneamente arenati all’ombra in un bar…un posticino anonimo dove abbiamo mangiato i migliori cannoli siciliani del nostro soggiorno. Il proprietario ci ha accolto a braccia apperte, Michi la cagnolina inclusa. Anzi, ha iniziato a tirar fuori prosciutto e formaggio per darle da mangiare…fosse stato per lui saremmo tornati con un maialino grassoccio invece di un cane :). Basta dire questo per capire come ci siamo trovati a girare col cane in Sicilia, ne parlerò di più in un post dedicato.

Sorseggia e sorseggia la granita, mangia e mangia il cannolo, dopo aver chiacchierato col proprietario abbiamo deciso di andare direttamente nella spiaggia di Selinunte a rinfrescarci. Una bella spiaggia di sabbia, libera tranne in pochi punti attrezzati con sdraio e ombrellone…proprio quello che cercavamo.

Selinunte spiaggia Sicilia

Selinunte spiaggia Sicilia

Michi si è messa a 2 zampe con cappellino e occhiali da sole : “ e adesso massaggiatemi con la crema solare “! 🙂

cane a 2 zampe in spiaggia

Avendo sempre come base Sciacca, in zona abbiamo visitato anche la Valle dei Templi (Agrigento) con salto nella bellissima spiaggia di Eraclea Minoa, e le spettacolari falesie della Scala dei Turchi.

 

E si riparte per Custonaci (vicino a San Vito Lo Capo) per un’ altra settimana alla scoperta della Siclia Occidentale.

 

Questo articolo è una tappa dell’ itinerario di 2 settimane nella Sicilia Occidentale.

info utili

Abbiamo soggiornato presso il b&b Aliai (Sciacca), piccolino ma molto bello, con camere spaziose e arredate con gusto, anche i proprietari molto gentili.

Abbiamo mangiato alla Trattoria Al Faro (Sciacca), nella zona del porto.

like & share:

8 Responses »

  1. Ciao Stefania, hai ragione, aggiungerò anche nell’articolo il nome del ristorante e del B&b, ci siamo trovati troppo bene. Il nome del ristorante è La Trattoria Al Faro -Sciacca, nella zona del porto.

  2. Mamma mia quella frittura l’avrei finita senza batter ciglio :))) Che ceramiche stupende, hai ragione, non so se scocci di più non comprare un ricordo o romperlo durante il viaggio!!! Posti meravigliosi e Michi non sembra vera tanto è bella nella foto!!! Un bacione!

Rispondi