Di multe su Trenitalia e macchinette biglietti non funzionanti

Di multe su Trenitalia e macchinette biglietti non funzionanti
Di multe su Trenitalia e macchinette biglietti non funzionanti

“Signora, non si lamenti per la multa- sovrapprezzo, tutti ‘sti neri hanno fatto il biglietto alla macchinetta in stazione!” mi sgrida il capotreno. Paonazza di vergogna (io faccio sempre il biglietto) ed indignazione (per “’sti neri” ) mi sono girata ed ho guardato “questi neri”, effettivamente c’erano dei signori di colore tranquilli che visibilmente tornavano dal lavoro. Poi c’erano anche dei bianchi e dei gialli sul treno, loro avranno fatto il biglietto oppure il colore non è abbastanza forte da farli meritare “gli elogi” del capotreno?

smiley nervoso
Ma cos’è successo? Bhè, nel weekend ho preso il treno per un brevissimo viaggio di 20 minuti…invitata ad una pizza fuori mi metto in ghingheri, prendo Michi la cagnolina e arrivo alla stazione 15 minuti prima della partenza del treno, tempo sufficiente per fare il biglietto. Sabato sera la biglietteria è chiusa ma c’è la macchinetta per i biglietti. Provo a fare il biglietto. Purtroppo la macchinetta accetta solo in teoria le banconote (c’è il simbolo e anche la buca) , in pratica sullo schermo compare l’avviso che si può pagare solo con monete o carta di credito.

Anche se si tratta solo di 2, 70 euro non ho la moneta e la mia carta di credito precaricata è senza credito. Piccola divagazione: non so voi, ma io gli acquisti su internet o alle macchinette in stazione non li faccio con la carta di credito normale, collegata al conto in banca (perchè sono milionaria e non vorrei mai che venisse derubato 🙂 ). Anzi, questo tipo di carta non ce l’ho proprio, ho solo la carta di credito ricaricabile, a mio avviso più sicura per questi pagamenti, in caso di furti e smarrimenti.

Comunque, salgo sul treno e vado dritta dal capotreno per fare il biglietto, sorridendo spiego che ho solo banconote e la macchinetta non le accetta. E il capotreno mi fa pagare il sovrapprezo: 2, 70 euro il biglietto e 5,00 euro di sovrapprezzo. Resto di stucco e provo a protestare: mi scusi, ma perchè avete messo la macchinetta se non accetta le banconote? E lui esce con ‘sta cosa sui neri…bhè, almeno non ha detto bunga-bunga anche se lo schifo nella voce indicava quello.

Ora, cari viaggiatori, se volete farvi il biglietto alle macchinette fatevi la carta di credito o girate con le tasche piene di monete…strano se il biglietto costa tipo 1,00 euro e voi non avete la somma in moneta.

Intanto le ferrovie potrebbero patentare e vendere il borsello portamonete per pagare alle macchinette per biglietti…anche se forse (forse!) sarebbe più semplice dare la possibilità di pagare anche con le banconote, visto che le macchinette hanno già il buco speciale, basterebbe solo abilitarlo.

P.S.: ovviamente che a fine serata , dopo aver pagato la consumazione, ero strapiena di monete, mi sarebbero bastate per acquistare il biglietto…ma ormai era tardi e mi sono fatta dare un passaggio in macchina 🙂 .

a proposito di sorridi al mondo e il mondo ti prenderà per fesso

like & share:

5 Responses »

  1. Danilo: devo dire che viaggio poco in treno ma solitamente il capotreno è sempre gentile…o almeno decentemente annoiato. poi ci sono anche i casi quando non si fa proprio vedere per controllare i biglietti 🙂 .

  2. Fanno di tutto per farti passare la voglia di prendere i mezzi pubblici!!! 🙁

  3. Simona: e poi ci lamentiamo che ci sono troppe macchine e il traffico è pazzesco. Io quando riesco uso sempre i mezzi pubblici…

Rispondi