Cinque Terre con cane – viaggio con 4 zampe tra info utili e foto

Cinque Terre con cane – viaggio con 4 zampe tra info utili e foto
Cinque Terre con cane – viaggio con 4 zampe tra info utili e foto

Attenzione: articolo ad alto contenuto di foto con cane e info pratiche per girare le Cinque Terre con un 4 zampe! 🙂

Coloratissimi paesini a strapiombo sul mare, sentieri panoramici che sembrano fluttuare nell’azzurro infinito e regalano viste mozzafiato ( non solo metaforicamente)…le Cinque Terre, un posticino che da tempo volevamo visitare anche in compagnia del peloso muso bicolore – Michi il cane viaggiatore.

I paesini delle Cinque Terre non hanno più bisogno di presentazione, almeno mezzo mondo è venuto a visitarli (noi siamo andati in occasione di un ponte primaverile e, vista l’affluenza, ho avuto l’impressione che il mondo c’era quasi tutto :)). E come ci siamo trovati a girare le Cinque Terre con cane? Benissimo ma ci sono anche alcuni però – ovvero dei divieti e restrizioni da prendere in considerazione per chi volesse organizzare una vacanza alle Cinque Terre col cane.

Ecco cosa abbiamo fatto…e cosa non abbiamo potuto fare.

Cinque Terre con cane a seguito

Cinque Terre con cane a seguito

 

Trekking con cane sui sentieri della Cinque Terre– La vista panoramica sulle 5 Terre è impareggiabile (con le 1000 foto di rito), secondo me è il modo migliorare di godersi la zona, almeno per chi ama camminare in mezzo alla natura e vuole allontanarsi dalla folla di turisti (i sentieri sono comunque piuttosto frequentati).

Nessun problema per camminare col cane sui sentieri delle Cinque Terre, comunque noi l’abbiamo tenuta sempre a guinzaglio. Anche se il mare è vicinissimo e su alcuni sentieri ci sono dei tratti di bosco, il sole picchia forte…Michi aveva una lingua lunghissima. Ci siamo portati dietro tanta acqua, comunque secondo me sono camminate da fare in primavera ed autunno, per i 4 zampe ma anche per noi, umani.

 

Trekking con cane alle Cinque Terre - senteiro Vernazza Monterosso

Trekking con cane alle Cinque Terre – senteiro Vernazza Monterosso

Trekking con cane alle 5 Terre - sentiero da Riomaggiore al Telegrafo

Trekking con cane alle 5 Terre – sentiero da Riomaggiore al Telegrafo

Girare i paesini delle Cinque Terre: essendo famosi nessuna sorpresa che d’estate vengano presi d’assalto da orde di turisti (come noi 🙂 ), Michi la cagnolina non ama molto camminare in mezzo al casino però tra una coccola e l’altra li abbiamo girati benissimo. Ci sono alcuni posti dove non si può andare col cane, tipo sul promontorio di Manarola, una zona da dove si ha una fantastica vista panoramica…abbiamo fatto a turno per tenere Michi.

Manarola - vista panoramica con 4 zampe

Manarola – vista panoramica con 4 zampe

Sulle spiagge delle Cinque Terre c’è il divieto di portare il cane, cosa comprensibile visto che sono minuscole e, d’estate, affollatissime. Per noi non è stato un problema rinunciare alla spiaggia.

Lato spostamenti, che andate col cane o meno, il traffico e soprattutto trovare parcheggio alle Cinque Terre è come vincere al superenalotto : quasi impossibile da trovare e se si trova costa tanto…quindi le 5 Terre sono da girare assolutamente con i mezzi pubblici, abbastanza comodi e frequenti.

viaggiare in treno con cane alle Cinque Terre

viaggiare in treno con cane alle Cinque Terre

Trasporto del cane sul treno alle Cinque Terre: i treni sono regionali ( raramente anche intercity), quindi il cane ci si potrebbe portare (qui l’articolo dedicato ai viaggiare con cane con Trenitalia ). Anche se ce n’è uno ogni ora avevo un po’ la sensazione di soffocare con tutta la gente che c’era …a volte nei treni affollatissimi io la tenevo in braccio.

Lato sistemazioni per dormire col cane alle Cinque Terre, non è proprio difficile trovare, per avere più scelta meglio prenotare con un buon anticipo.

Noi abbiamo scelto una sistemazione nel paese di Deiva Marina, in un caravans nel campeggio di Deiva Marina, una vera casetta molto carina con cucina, terrazzo, pure con piantine di rosmarino e salvia da usare in cucina. Da quello che ho capito  nelle sitemazioni tipi caravan e bungalows ci si può portare il cane sempre tranne  il periodo dal 15/06 al 15/09,  invece sempre nel campeggio con tenda . Lato positivo: lasciavamo la macchina lì, e giravamo le Cinque Terre in treno. L’unica cosa che sul treno dovevamo pagare un extra: esiste un unico biglietto valido per girare la zona delle Cinque Terre, per i paesi compresi tra Levanto e La spezia, invece Deiva Marina era fuori quindi dovevamo acquistare un biglietto in più. Per noi non c’è stato nessun problema, abbiamo scelto questa soluzione per comodità (avere una casina tutta per noi visto che ci siamo fermati 3 notti, anche per risparmiare – un paio di sere abbiamo usato la cucina per preparare una apsta al volo), e anche un posticino molto carino immerso nel verde.

La nostra casetta - caravans nel campeggio

La nostra casetta – caravans nel campeggio

Sul sito ufficiale del Parco delle Cinque Terre trovate un sacco d’info circa i paesini, i sentieri, la 5 Terre Card, come spostarsi…l’unica mancanza è che non si trovano delle informazioni in merito ai 4 zampe (regolamentazioni, divieti)…non voglio sembrare fissata, ma tanti parchi naturali del genere hanno sul loro sito almeno un articolo che contiene info chiare in merito ai 4 zampe.

In più abbiamo fatto un giro anche a Portovenere, pura poesia di colori nonostante la pioggia.

Portovenere con cane

Portovenere con cane

Portovenere con cane

Portovenere con cane

Sulla strada di ritorno verso acsa ci siamo fermati a Camogli, un’altro paesino ligure carinissimo.

visitare Camogli con cane

Michi la cagnolina a Camogli Liguria

Le 5 Terre sanno regalare tante emozioni, noi ci siamo trovati molto bene col 4 zampe di famiglia e ci piacerebbe tornare (però non d’estate :)). Aspetto la vostra se ci siete stati!

un baucino da Michi

vacanze con 4 zampe alle Cinque Terre

vacanze con 4 zampe alle Cinque Terre

viaggio fatto ad aprile 2014

 

like & share:

3 Responses »

  1. Pingback: Tiramisù alle ciliegie con yogurt greco | Matrioska Blog

Rispondi