Trekking nella Valle Verde e le misteriose città sotterranee in Cappadocia Turchia 7

Trekking nella Valle Verde e le misteriose città sotterranee in Cappadocia Turchia 7
Trekking nella Valle Verde e le misteriose città sotterranee in Cappadocia Turchia 7

Trekking nella valle di Ihlara Cappadocia

Oltre alle camminate surreali tra i camini delle fate, la Cappadocia offre anche la possibilità di bei trekking un pò particolari: camminando nella Valle Verde (Ihlara) scopri un paessaggio verdeggiante che contrasta con le rocce che nascondono tante antiche chiesette bizantine, alcune con degli affreschi religiosi ben conservati. Oltre al trekking nella Valle di Ihlara ho esplorato, in un giorno: (inspira!:))

Il bellissimo monastero di Selime, scavato nella roccia e ben conservato; mi sono addentrata nel labirinto (affascinante ed un pò claustrofobico) della città sotterranea di Derinkuyu con 16 piani sottoterra; ho scattato 1000 foto alle viste panoramiche sui paessaggi lunari della Cappadocia con i camini delle fate, per non dimenticare un pranzo goloso tradizionale turco in riva al fiume e la visita finale ad un laboratorio artigianale della lavorazione dell’onice. Tutto in un giorno! (Respira!)

E perchè tutte le cose devono avere un nome :), questo tour di una giornata viene chiamato il “Green Tour” (il giro verde), è un tour classico della Cappadocia proposto da tutte le agenzie di viaggi di Goreme, le guide locali sono molto preparate, disponibili e gentili, i gruppi non sono molto grandi (al massimo un 30 persone)…le tappe del giro sono quasi sempre identiche, come anche il prezzo. Solitamente preferisco girare fai-da-me in coppia + guida cartacea, ma il vantaggio del tour e che si possono vedere più cose nell’arco della giornata, saltare le file e le visite sono abbastanza lunghe per non farti venire il mal di testa e di gambe :). Sicuramente come tutte le escursioni organizzate, limita un pò se uno volesse fermarsi un pò di più in un certo posto. Comunque io mi sono trovata bene e lo consiglio a chi vuole girare la zona e vedere questi posti senza perdere troppo tempo negli spostamenti con i mezzi pubblici o non vuole affittare una macchina.

Se ti va di accompagnarmi virtualmente, ecco il Green Tour – Cappadocia in immagini:

Prima tappa al punto panoramico di Goreme per ammirare il paesaggio lunare della Cappadocia e i camini delle fate. Qui ci sono anche tanti banchi pittoreschi che vendono un pò di tutto, dai souvenir al gelato turco e le spremute fresche all’arancia o melograno.

vista panoramica Goreme camini delle fate Cappadocia

vista panoramica Goreme camini delle fate Cappadocia

Cappadocia gelato e artigianato

Cappadocia gelato e artigianato

Seconda tappa – Ihlara Valley o la Valle Verde (dal nome antico di Peristrema)- una vallata verdeggiante della Cappadocia utilizzata in passato dai monaci Bizantini per ritirarsi dal mondo…al giorno d’oggi i monaci non ci sono più però le chiese scavate nella roccia si sono conservate bene. Dopo aver sceso decine (o centinaia?) di scalini nella gola del canyon il trekking continua in riva al fiume con possibilità di esplorare le chiesette. Dopo aver tanto camminato ci è venuta la fame così ci siamo fermati in un ristorantino lungo in fiume per pranzare con l’ottimo cibo turco e scambiare impressioni e consigli con altri viaggiatori venuti dall’altro capo del mondo.

trekking nella Ihlara Valley - la valle Verde Cappadocia Turchia

trekking nella Valle di Ihlara – Cappadocia

dipinto rupestre chiesa Ihlara Valley Cappadocia

affresco chiesa Ihlara Valley Cappadocia

trekking nella Ihlara Valley

trekking nella Valle Verde Ihlara e pranzo

Dopo pranzo mi sono avventurata nel labirinto della città sotteranea di Derinkuyu, 16 piani sottoterra di cui “solo”8 visitabili. Le città sotterranee furono scavate 4000 anni fa , poi ingrandite ed usate dai cristiani Bizantini per rifugiarsi davanti alle armate Arabe e Persiane. La foto è horror, lo so già, grazie!:)

Derinkuyu città sotteranea Cappadocia

nella città sotteranea di Derinkuyu – Cappadocia

 

Dopo essermi ripresa dalla visita ( ho scoperto di essere un pò claustrofobica, non so come facevano le persone a restare rintanate lì dentro per mesi…) siamo andati a vedere il bellissimo monastero di Selime, scavato nella roccia …impressionante sia l’esterno sia gli interni, un vero labirinto nella roccia.

Selime Monastero Cappadocia Turchia

Selime Monastero Cappadocia Turchia

Selime Monastero Cappadocia

Selime Monastero Cappadocia

L’ultima tappa del tour è stata la visita ad un laboratorio artigianale della lavorazione dell’onice, per vedere gli artigiani al lavoro e ,volendo, acquistare dei gioielli. La visita ad un laboratorio artigianale (la lavorazione delle pietre, della ceramica, dei tappeti) è quasi una tappa obbligata in tutti i tour organizzati…è interessante vedere gli artigiani al lavoro e si può comprare direttamente dal produttore (però nessuno insiste..io rimpiango ancora oggi non aver preso almeno una delle bellissime sciarpe decorate con motivi floreali ricamati a mano).

E sulla strada una bella vista sulla montagna Ararat.

Montagna Ararat Cappadocia

Montagna Ararat Cappadocia

 

Pigeon valley vista panoramica camini delle fate Cappadocia

Pigeon valley vista panoramica camini delle fate Cappadocia

Cosa t’ ispira di più? Il diario del mio viaggio in Cappadocia è quasi finito…nelle prossime puntate: cosa mangiare in Cappadocia (la pizza…ma turca! :)) ed un altro trekking nella Valle di Soganli…quello che più mi ha emozionato dal punto di vista degli incontri… per puro caso siamo finiti ad un picnic alla turca).

Info utili:

La Cappadocia è una zona nel sud della Turchia, col paesaggio a tratti surreali (al punto che di ritorno, guardando le foto, qualcuno m’ha chiesto se sono dei fotomontaggi o immagini prese da “Star Trek”)…per chi volesse avere una vista panoramica – riassunto su cosa vedere e cosa fare in Cappadocia ho scritto di più qui.

 

 

like & share:

12 Responses »

  1. Ciao Anca!
    Am descoperit blogul tau cautind o reteta de “ceva bun” cu ciocolata 🙂 si am gasit, spre bucuria mea, o multime de retete una mai invitanta ca cealalta! Si au ador ciocolata, la mine acasa nu lipseste niciodata.
    Felicitari, am rasfoit blogul tau, mi-a placut ce-am vazut si nu numai in ceea ce priveste bucataria. Il pun neaparat la preferate, de azi te urmaresc.
    Ps. Turcia e minunata si aerul e altfel acolo.
    Any

  2. Si eu optez mereu pentru un tur liber, dar am ajuns la concluzia ca de multe ori un tur organizat e ceva mai interesant si pentru ca mai afli lucruri noi. Foarte faina zona, nu cred ca am citit atatea lucruri despre zona asta cate ai scris tu…de obicei multi fac zborul cu balonul si cativa pasi. Poza in subteran nu te preocupa ca nu putea iesi mai bine fara trepied 😉

  3. Buna Ana Maria, noi am facut 2 tururi organizate(cu ghid local Din Goreme, grupuri mici-asa mici ca intr-un tur s-a nimerit sa fim doar 2 cupluri si ghidul). Insa am umblat mult si singuri sa vizitam, inclusiv ture de trekking. A fost foarte ok asa, o parte organizate, o parte liberi…am insa o problema…mai vreau! 🙂

Rispondi