Lasciare il cane in pensione – tra consigli, errori e esperienze da dimenticare

Lasciare il cane in pensione – tra consigli, errori e esperienze da dimenticare
Lasciare il cane in pensione – tra consigli, errori e esperienze da dimenticare

Lasciare il cane in pensione tra consigli e errori da evitare

Michi = il mio cane lo porto quasi sempre con me in vacanza, che sia in montagna, al mare o in città…però resta quell’ 1% dei viaggi troppo impegnativi (in posti lontani o non tanto dog friendly) quando per un 4 zampe sarebbe troppo stressante e quindi parto (a malincuore) senza il cane…purtroppo non sempre posso lasciare il cane dai parenti e devo rivolgermi ad una pensione per cani . Quali sono i provvedimenti – trucchi- consigli (chiamali come vuoi) per lasciare il cane in pensione senza traumatizzarlo troppo? Magari a qualcuno sembreranno scontati, ma io oltre a documentarmi ho imparato dai propri errori …inizialmente mi sono trovata nelle situazioni –pensioni di cui non ero per niente contenta (e neppure Michi) …e parzialmente è stata anche colpa mia. Per chi va di fretta i consigli sono sotto il bla-lamentele-esperienze negative- bla :).

La prima volta quando lasciai Michi (la mia cagnolina) in pensione, 9 anni fa, c’erano pochissime strutture per cani in zona …ho scelto la migliore tra le due: il posto sembrava pulito e con un grosso giardino….sembrava tutto bello fino a quando (già in vacanza) chiamai la pensione ed il gestore si lamentò che Michi gli aveva morsicato il dito…Michi, il mio cagnolino pupazzo peloso che non ha mai morsicato nessuno e che adora le persone, tutti, va sempre a coccolarli….ansia, che sarà successo? Ero a 2000 km e sentivo già puzza di bruciato. Non ho mai saputo cosa di preciso sia successo, ma con quella pensione ho chiuso lì e da questa esperienza ho imparato che ho sbagliato io, non basta cercare una pensione per cani su internet o pagine gialle o chiedendo ai conoscenti, invece bisogna andare a visitare la pensione prima, vedere come stanno le cose, parlare bene col gestore…portandosi il cane dietro per farlo familiarizzare col posto e col gestore.

Dopo questa esperienza non ho più avuto il cuore di lasciare Michi in pensione per almeno un paio di anni, partendo solo nei viaggi dove potevo portarla con me o lasciandola dai parenti.

La seconda volta mi informai meglio circa le pensioni migliori nella zona…ma come si vedrà in seguito non abbastanza :). Mi sono informata, sono andata a vedere la pensione una settimana prima della partenza, portandomi anche Michi dietro… sembrava tutto apposto, tranne che il giorno che ho portato Michi per lasciarla in pensione ho trovato la cuccia sporca piena di m**** secca, segno che lì non pulivano da almeno un giorno…purtroppo essendo il giorno della partenza per le vacanze non ho avuto molta scelta e l’ho lasciata lì a malincuore…per avere poi un attacco d’ansia in vacanza: chiamando i gestori mi venne detto che Michi era stitica da 2 giorni… non avevano capito che il mio cane non faceva le sue cose nella cuccia dove dormiva e che bisognava farla uscire a fare un giretto…vabbè, quando avevo prenotato m’avevano stra-assicurata che loro i cani li facevano uscire 3 volte al giorno…no comment, ho preso dei provvedimenti e finalmente la terza volta mi ha portato fortuna (ho molto imaprato anche dagli sbagli precendenti).

Ho chiesto info e consigli terrorizzando tutti i conoscenti, poi un mese prima della partenza sono andata a parlare col gestore della pensione, portando anche Michi. Mi sono fermata una mezz’oretta a chiaccherare del più e del meno …una modalità di fare anche delle nuove amicizie. Poi su consiglio del gestore, ho lasciato Michi per un fine settimana, per abituarsi con le persone, il posto e fare capire al cane che poi veniamo a prenderlo e non lo lasciamo lì. Questo m’hanno detto che è essenziale…portare il cane almeno per una notte nella pensione prima di lascirala lì per un periodo più lungo.

Magari a qualcuno sembrarà un po’ esagerato ed impegnativo come tempo…ma vale davvero la pena, non ho più avuto dei problemi, Michi si trova sempre bene e io mi godo la vacanza stando tranquilla che è in buone mani….chi trova una buona pensione per cani trova un tesoro:) (anche se le tue tasche ne risentiranno dei soldi che vanno al tesoro:)… non sono proprio economiche). Uffa, ma quanto sono lunga oggi, adesso basta 🙂 !

Ecco cosa bisogna sapere/fare per lasciare il cane in pensione:

–         scegliere bene la pensione: l’investimento iniziale di tempo speso nella ricerca ne vale la pena…se ti trovi bene lo porterai sempre lì, il cane starà bene e tu tranquillo in vacanza. Non basta cercare una pensione per cani su internet o pagine gialle o chiedendo ai conoscenti, invece bisogna andare a visitare la pensione prima, vedere come stanno le cose, parlare bene col gestore…portandosi il cane dietro per farlo familiarizzare col posto e col gestore.

–         Portare il cane più volte possibile nella pensione prima di lasciarlo lì per un periodo più lungo : lasciare il cane per almeno una notte , meglio perun fine settimana, per abituarsi con le persone, il posto e sapere che poi venite a riprenderlo e non lo abbandonate lì.

–         Oltre alle cose del cane (ciotola, coperta, cuccia, giocattoli, ecc.) lascia sempre anche un tuo indumento che hai già indossato un po’ di volte (non pulito, quindi…puzzolente!) per fargli sentire il tuo odore, dicono che lo tranquillizzi molto …sicuramente lo userà per dormirci sopra.

–         Portare il suo cibo preferito per addolcire l’attesa : a casa Michi mangia solo croccantini (al amttino)+ il cibo che cucino io (la sera)…le scatolette non gliele do mai anche se per qualche strano motivo le adora (impazzisce già mentre le sto aprendo)…così quando la lascio in pensione porto anche delle scatolette.

–         Portare sempre il suo cibo – a volte nelle pensioni offrono loro il cibo, però i cani sono abbastanza abitudinari, almeno Michi mangia sempre un solo marchio di croccantini, nonostante io abbia provato di tutto (sia più cari sia più economici).

–         Chiamare per vedere se sta bene e far passare il cane al telefono…sto scherzando!!.) anche se io la faccio sempre, sembra che riconosca la voce e si metta a scodinzolare :).

 

E tu (se sei arrivato fino a qui) che consigli – trucchetti avresti da darmi? Quando non puoi portare il tuo cane con te dove lo lasci, dai parenti oppure in pensione? Hai avuto qualche esperienza negativa in pensione oppure è andato sempre tutto liscio?

P.S.: Se possibile io porto il cane con me in vacanza, me la rende più allegra con le leccatine ed è senza prezzo il risveglio accanto con una palla di pelo …da sempre un senso di conforto…per non dire che un amico a 4zampe è il miglior compagno per gli amanti delle passeggiate, sarà sempre stracontento di camminare e non criticherà mai la scelta dell’itinerario…come capita spesso con i compagni di viaggio a 2 zampe :). Ma del perchè viaggiare con cane a seguito e come il cane m’ha cambiato completamente stile di vita/vacanza/viaggi in un’altro post .

Un Baucino da Michi!

lasciare il cane in pensione cosa bisogna sapere

 

like & share:

6 Responses »

  1. Sono d’accordo sul farlo familiarizzare prima, è veramente importante. Un po’ come un bambino all’asilo!

  2. Eccomi qui…giusto questa mattina sono andata a riprendere Nino, 18 mesi di meticcio taglia media iperattivo, dalla pensione in cui lo lasceremo ad agosto per 14 gg circa.
    L’ho portato lì due sabati fa per 7 ore e sono andata a riprenderlo, poi l’ho riportato sabato pomeriggio fino a questa mattina. Al momento è un po’ arrabbiato con me, ma non ha distrutto il cuscino che gli ho lasciato (stranamente visto che nel corso dell’anno ne ha mangiati almeno 5 per dispetto), era molto stanco perchè ha corso molto…ha fatto la cacca regolarmente. La signora della pensione mi ha detto che si è ambientato bene, è molto attivo e giocherellone però è buonissmo.
    Anche a me hanno consigliato di lasciargli un indumento mio e del mio fidanzato, gli porto i suoi croccantini e anche un paio di giochi suoi. Incrociamo le dita 😀

  3. Ciao Mary, grazie mille per averci raccontato la tua esperienza! Michi – la mia cagnolina distrugge le scarpe :). Un saluto e a presto!

  4. Sono arrivato qui perchè quest’anno ho bisogno di una pensione per la mia bimba. ne ho trovato una seria e oggi mi sono fatto una chiacchierata col veterinario che gestisce. mi ha messo un pò d’ansia dicendomi che all’inizio non mangerà( ha un anno e mezzo ed è la prima volta per lei) ma che se non mangia al 475 giorno mi chiama per andare a riprenderla visto che poi può subentrare depressione e cose varie. il mio problema è che vivo all’estero e la lascio in pensione per evitarle 6 ore di stiva in aereo. se mi chiamano dopo 5 giorni io come faccio? ho provato a trovare degli amici che la tenevano ma il periodo di vacanze è un pò scomodo (7-23 agosto) quindi nessuno che la conosce può tenerlo. in più ultimamente ho notato che ha molta diffidenza verso gli altri cani in quanto è stata attaccata da un cane randagio e da allora ha la consuetudine di “difendersi”( non l’ho mai lasciata mordere altri cani, al massimo abbaia rumorosamente). Ora..come posso comportarmi? una mia amica si è offerta di andare a trovarla almeno ogni due giorni per farla sentire non abbandonata…perchè a me sembra come se la stessi abbandonando e mi piange il cuore.

  5. Ciao Davide, ti capisco, io la porterei assolutamente almeno per un weekend in questa pensione, prima di lasciarla per un periodo piu’ lungo. Anche Michi non mangia molto nei primi giorni.il fatto che hai un’amica che puo’ andare a trovarla e’ davvero una gran fortuna. Poi il fatto che sia piccola e’ un vantaggio. Parlando con altre persone ho visto che dipende un po’ dal cane, ci sono quelli che in pensione si divertono e quelli che patiscono. Anche la mia rientra nella seconda categoria, infatti sono stata contenta quando ho trovato una persona che la teneva in casa. Pero’ non e’ semplice trovare…la cosa che farei sarebbe portarla un paio di volte e lasciarla una notte, cosi’ conosce il posto(loro sono molto abitudinari) e le persone.e sa che tu tornerai sèmpre a prenderla. Non dimenticare din lasciare dei tuoi vestiti(sporchi per sentire l’odore), anche coperte, se hai anche il suo peluche -cuscino. Fammi sapere!

Rispondi