Colorare capelli rossi ramati con misto naturale hennè e tè rosso

Colorare capelli rossi ramati con misto naturale hennè e tè rosso
Colorare capelli rossi ramati con misto naturale hennè e tè rosso

immagini capelli rossi colorati con henneAiuto!:)La foto sembra immortalare l’arrivo degli omini verdi – extraterrestri da pianete lontane però in realtà, signore e signorine(ups, stavolta i signori forse si sentiranno esclusi :)), a gran richiesta eccovi svelato il trucco dei capelli rossi colorati con l’hennè. Non un rosso fuoco , questo no, ma il massimo che ho potuto   ottenere in maniera naturale  con l’ hennè sui miei capelli castano –medio profondo , senza capelli bianchi.

Ps: per le nuove arrivate: qui se volete leggere tutto su come usare l’hennè per colorare i capelli in maniera naturale

Dopo un anno e mezzo di uso mensile del hennè per colorarmi i capelli sono davvero molto contenta della scelta fatta, aver rinunciato al colore chimico per l’hennè. Il rosso non è rossissimo come con quello chimico però i capelli sono PIù sani, lucenti, morbidi, forti.

Ho anche converito 2 amiche al uso dell’ hennè e ho visto i risultati: l’hennè copre perfettamente e anche i capelli bianchi.

Ritornado ai riflessi rossi ramati, il colore rosso più intenso l’ho ottenuto usando la ricetta e le istruzioni base presentate qui con qualche modifica, principalmente con l’aggiunta del tè rosso:).

capelli ramati con hennè e tè rosso

Come ottenere capelli più rossi -ramato intenso con hennè e tè rosso:

Ingredienti misto hennè:

100 g hennè puro (lawsonia inermis)

300ml infuso forte di tè rosso

– il succo di limone appena spremuto(ovvero 5 cucchiai circa) – si usa per schiarire il colore

– 2 cucchiai di yogurt greco bianco naturale-  rende il composto di hennè più cremoso e facile da stendere sui capelli

– 1 cucchiaino zeppo di curcuma

– 2 cucchiaini di polvere profumata di lavanda e rose secche (facoltativo per il profumo, non influisce sul colore)

Note:

– come tè rosso ho provato, con risultati simili, il tè rosso africano(Rooibos) e il tè rosso di ibiscus. Bisogna usare il tè  vero ovvero i fiori secchi, si trovano nei negozi di commercio ecquo-solidale. L’infusione l’ho preparata con 3 cucchiai di tè per 300ml acqua, lasciata una mezz’ora in infusione, prima di mescolare il liquido all’hennè ho eliminato i fiori.

– Lo yogurt l’ho aggiunto solo alla fine della miscela siccome raffreda troppo in fretta l’hennè.

–  Attenzione al succo di limone siccome ha anche un efetto sgrassante, potrebbe far seccare troppo i capelli(io mi trovo bene). Se si’, ridurre o eliminare le dosi del limone.

– in realtà il tè rosso viene molto più rosso da come si vede nella foto

 Come fare: in una ciotola di vetro o plastica (non metallica) mescolare l’hennè  con la polvere profumata e curcuma. Aggiungere l’infusione ben bollente del tè rosso, aggiungerlo poco a poco, mescolando sempre con un cucchiaio (non metallico) in modo che non si formino i grumi. Aggiungere anche il succo di limone e per ultimo lo yogurt. Mescolare il tutto e applicare sui capelli non appena arrivi ad una temperatura sopportabile(comunque si raffreda con l’aggiunta dello yogurt).

Avvolgere i capelli con della pellicola alimentare trasparente  (cosi’ la composizione non cola e i capelli restano riscaldati meglio), avvolgere la testa in un asciugamano a mò di turbante oppure, meglio ancora, mettere un cappello preferibilmente di lana (l’hennè agisce al caldo).

Lasciar agire da un minimo di un’ora ad un massimo di 3 ore (io solitamente la lascio un’ora e mezza – al massimo 2 ore).

Durante il tempo di posa scaldare ognitanto i capelli usando l’aciugacapelli, però senza togliere la cuffia, asciugamano o cappello. Però questo in pratica, per pigrizia, non lo faccio quasi mai:).

Risciacquare bene i capelli con acqua tiepida affinchè l’acqua non ha più un colore arancione. Per un risultato migliore non usare lo shammpo ma solo il balsamo, risciacquare bene, asciugare i capelli.

Aspettare il giorno dopo per lavare i capelli come al solito con shampoo e balsamo .

Esperimento finito, spero che ti torni utile. Prossimo esperimento: con la melagrana!:).

Buona domenica ed a presto! Anca – la Matrioska 🙂

ps:limba romana pentru totul depre vopsitul parului in maniera naturala cu henna va astept in Gradina Ancutei, noul meu blog in limba romana

like & share:

2 Responses »

  1. Ciao Rossa!
    attendo input con la melagrana…………..
    Gli strufoli ho fatti per anni:francamente al di là dell’aspetto scenografico ,c’è di meglio! ad es.alcuni dei tuoi dolci pubblicati sul blog,se poi li fai al forno ,come arma di difesa-offesa….sono ottimi hihihih!!
    Buone feste a te e alla tua piccola bau!
    anto

  2. Ciao Antonella, prossimamente provero’la melagrana..pero’prima voglio provare un tipo di henne’che dicono sia la varieta’piu’rossa che c’e’.
    Sinceramente a me gli struffoli piaciono moltissimo, la variante nel forno la sconsiglio ma si potevano mangiare(la suocera me l’ha fatta provare solo perche’io non amo friggere )…grazie per i complimenti! Tanti auguri di Buon Natale e buon Anno,anche da Michi:)! A presto

Rispondi