Galette crostata rustica con prugne

Galette crostata rustica con prugne
Galette crostata rustica con prugne

Crostata con prugneSimple is better :). Una crostata con prugne semplice ma goduriosa.

Sono stata risucchiata da una bolla temporale, lo so, ma una bolla che profuma di dolci buoni, libri, film, giardinaggio e feng shui (poi ti racconto). Accompagnata, ovviamente, da Michi :). E anche altro , ma stendiamoci un velo, tenendoci il meglio…come questo dolce :).

Ho provato tantissimi dolci diversi e l’ultima scoperta – amore a prima vista è la crostata – galette rustica dalla forma irregolare …un po’ come la vita :).

Una deliziosa crostata rustica con l’impasto di farina “normale” e mais, dalla forma irregolare ed il ripieno morbido di prugne.  Con le dosi indicate ne viene fuori una crostata gigantesca , per almeno 3 giorni hai la colazione ed il dessert assicurati – , va detto che essendo leggera si mangia moltooo in fretta. Però volendo puoi dimezzare le dosi ed ottenere una crostata più piccola. Cosa dici, vieni a trovarmi nel mio giardino sul terrazzo? Ti aspetta un tè caldo ed un pezzo di crostata :).

P.S.: con l’arrivo dell’autunno ho spostato le piante nella metà soleggiata del terrazzo…sono rimaste solo le mie care aromatiche e sento il bisogno di un po’ di colore, di qualche fiore…tra i fiori autunnali amo tantissimo i crisantemi –no, non li associo alle ricorrenze funebri-. Invece le tue piante autunnali preferite quali sono?Fetta crostata con prugne

Galette crostata rustica con prugne

ricetta tratta dal libro “Martha Stewart ‘s Pies and Tarts”

 Ingredienti per il ripieno:

5-6 prugne molto grosse (sui 600 g in totale);

60 g di mandorle

5 cucchiai di zucchero (io zucchero di canna grezzo)

1-2 cucchiai di panna liquida per ungere la superficie

Ingredienti per l’impasto:

450g farina 00 (io ho usato 300g farina bianca e 150 g farina di mais tipo fioretto)

1 punta di sale

1 cucchiaino zucchero

225 g burro, freddo dal frigo, tagliato a pezzettini

acqua ghiacciata: da 60 ml a 120 ml, la quantità d’acqua varia siccome ogni farina assorbe diversamente i liquidi

-un pò di farina per lavorare l’impastoCrostata con susine

Come preparare l’impasto per la crostata:

L’impasto si può lavorare nel frullatore, col mixer con le lame per l’impasto (quelle a spirale) oppure con le mani. Io l’ho lavorato con le mie manine :).

Mescolare farina, sale, zucchero nel frullatore (oppure in una ciotola col cucchiaio). Aggiungere il burro freddo ridotto a pezzettini, mescolare (con le lame del mixer o con la punta delle dita) affinchè otterrete un impasto sabbioso con bricciole piccole (dalle dimensioni di piselli piccoli). Sono proprio questi pezzettini di burro non sciolti che fanno sì che dopo la cottura l’impasto acquisti la tipica consistenza friabile.

Aggiungere 60 ml d’acqua, mescolare col frullatore ( o con una forchetta) fino a quando l’impasto inizia a legarsi un po’. Se l’impasto risulta troppo secco aggiungere altra acqua, un cucchiaio alla volta, mescolare. L’impasto dovrebbe legarsi.

Formare una palla con l’impasto, avvolgerlo nella pellicola trasparente. Con l’aiuto del matterello appiattirlo un po’ formando un disco. Metterlo nel frigo per un’ora.

L’impasto si può conservare nel frigo fino a 24 ore oppure nel freezer per 3 mesi. Io ho lasciato l’impasto nel frigo per tutta la notte e  quindi prima di lavorarlo l’ho lasciato 15 minuti a temperatura ambiente per farlo ammorbidire un po’.

Stendere l’impasto sulla carta da cucina leggermente infarinata, con l’aiuto del matterello stendere formando un cerchio di circa 40 cm di diametro e spesso 0,5 cm. Trasferire l’impasto (assieme alla carta da forno) sulla teglia da forno.

Mettere le mandorle e 3 cucchiai di zucchero nel blender, tritare fino a quando diventano molto sbriciolate ma non completamente ridotte in polvere. Usare il mix di mandorle e zucchero (precedentemente preparato) per coprire l’impasto.

Lavare le prugne, asciugarle, tagliarle a metà , snocciolarle e poi tagliare a fette ogni metà di prugna , tenendo le fette insieme.

Distribuire  le prugne tagliate a fette sopra l’impasto, lasciando 5 cm di bordo libero. Schiacciare leggermente le prugne per farle aderire.

Piegare i bordi dell’impasto verso l’interno. Mettere la crostata nel frigo per 30 minuti.

Preriscaldare il forno a 175°C.

Trascorsi i 30 minuti, ungere i bordi della crostata con la panna liquida. Distribuire lo zucchero rimasto (2 cucchiai) sopra le prugne ed i bordi della crostata (oltre all’aspetto, lo zucchero cosparso sopra l’impasto è necessario siccome l’impasto di per se è senza zucchero).

Infornare a 175°C per 70 minuti circa, affinchè le prugne stanno bollendo e si ammorbidiscono e la superficie assume un colore dorato scuro – ramato. Togliere dal forno e lasciar raffreddare.

La crostata si conserva a temperatura ambiente per 2-3 giorni.

Note:

– ho usato delle prugne belle grosse come quelle nella foto, non saprei se questa varietà ha un nome particolare. Però se non le trovi puoi sostituirle con delle prugne piccole.

– per la preparazione dell’impasto io ho usato 120 ml d’acqua più altri 2 cucchiai d’acqua, siccome mi sembrava troppo secco.

ps: Versiunea in limba romana a tartei cu prune o gasesti in Gradina Ancutei, noul meu blog exclusiv in limba romana, te astept cu drag la o felie de tarta si un ceai :).

like & share:

6 Responses »

  1. Bentornata! mi piace molto la tua torta “irregolare”, e come fiori autunnali non saprei risponderti… forse l’erica? la trovo molto delicata con tutti quei fiorellini fucsia… un bacione a te e un grattolino alla Michi!

  2. Ciao Elena, bentrovata! 🙂 Grazieeee!.L’erica l’ho già presa, mi piace, però vorrei qualcosa un pochino più colorato per contrastare il grigiore autunnale. Vedrò cosa trovo sabato al mercato. Un saluto a te, famiglia e Zorro !

  3. Ciao Gunther, grazie, l’impasto con la farina di mais è buonissimo(secondo me) con la frutta un pò acidula e poi regala un bel colore dorato:). A presto!

Rispondi