Torta miracolo con crème caramel e pandispagna al cioccolato -Prajitura minune cu crema zahar ars

Torta miracolo con crème caramel e pandispagna al cioccolato -Prajitura minune cu crema zahar ars
Torta miracolo con crème caramel e pandispagna al cioccolato -Prajitura minune cu crema zahar ars

immagini torta crème caramel e pandispagna al cioccolato

Dalla serie “Mafalda in cucina”:). In cucina mi capita di rado di gridare al miracolo e  ben più “ oh, no, di nuovo è scoppiata la caffettiera!”, “e adesso chi lava ‘sta montagna di piatti”, puntini puntini. Però questa torta ne vale la pena: la goduriosa crème caramel, coronando la base di pandispagna al cioccolato, il tutto avvolto dallo sciroppo al caramello, mette d’accordo tutti. Proporrei “Slurp all’infinito”!:)

Il “vero”miracolo accade durante la preparazione: il composto per la crème caramel e quello per il pandispagna si mettono insieme nello stampo dove sembrano abbracciarsi e mescolarsi, però poi, durante la cottura, si separano perfettamente in 2 strati diversi. Due torte in una, l’armonia dei sapori è quasi uno ying e yang culinario:). Provare per credere! Io l’ho fatta 3 volte per essere sicura che il miracolo non accade una volta sola. (va bè, i motivi per sfornare dei dolci non scarseggiando da queste parti).

Ho scoperto la ricetta miracolosa da Maria, mentre ne stavo cercando una per preparare un’ottima crème caramel. La torta viene presentata come una torta di origine araba  di nome “Kodrit kadir”, ma sinceramente io di arabo non ci ho trovato nulla: di spezie non ce n’è l’ombra, di pasta fillo(kataifi ecc) nemmeno…e non è neppure un dolce molto dolce. Se qualcuno potrebbe illuminarmi in merito alle origini della ricetta ne sarei grata:). Arabo o no, io me ne sono innamorata.

immagini torta miracolo crème caramel e pandispagna al cioccolato

 Come preparare la torta miracolo con crème caramel e pandispagna al cioccolato

Ingredienti per una teglia da 22-24 cm (io ne ho usata una da 24cm)

Ingredienti per la crème caramel

800 ml latte fresco intero

5 uova bio grandi (su 350g pesate col guscio)

180g zucchero bianco

1 cucchiaino essenza di vaniglia o rhum o brandy

scorza grattugiata di mezza arancia non trattata

più 4 cucchiai di zucchero per caramellare lo stampo

 

ingredienti per il pandispagna al cioccolato

1 uovo grande

100ml latte

100g zucchero

100ml olio di semi (io girasole)

1 cucchiaino lievito per dolci

100g farina 00

3 cucchiai colmi di cacao amaro (30g)

scorza grattugiata di mezza arancia non trattata

Per questa torta serve uno stampo che può andare sia nel forno che sulla fiamma della cucina.

immagini torta crème caramel e pandispagna al cioccolato

Come preparare la torta:

Preriscaldare il forno a 180°C.

Preparare una teglia capiente per la cottura a bagnomaria nel forno: io ho usato la teglia del forno, riempendola con 2 dita (2 cm) d’acqua ben calda.

Per preparare la crème caramel:

Versare i 4 cucchiai di zucchero nello stampo, lo mettiamo sul fuoco per far caramellare lo zucchero. Muovere lo stampo per distribuire in maniera uniforme il caramello sullo sfondo.

Mettere le uova e lo zucchero in una ciotola capiente e sbattere col mixer per ottenere un composto ben gonfio. Aggiungere l’essenza di vaniglia (o rhum/brandy), metà della buccia d’arance grattugiata, il latte. Mescolare per amalgamare. Il composto per la crème caramel è pronto.

Preparare il pandispagna al cioccolato:

Sbattere l’uovo con lo zucchero. Aggiungere il latte, l’olio, l’altra metà di buccia grattugiata d’arance, il cacao setacciato, la farina setacciata assieme al lievito. Mescolare bene (con una spatola o cucchiaio di legno) per amalgamare. Voilà, il composto per il pandispagna è pronto.

Versare nello stampo il composto della crème caramel. Versare nel centro dello stampo anche il composto del pandispagna al cioccolato. Il composto andrà al fondo ed avrai l’impressione che si sparge un po’ ovunque. Niente paura, in cottura si separano completamente.

Mettere lo stampo nella teglia con 2 cm d’acqua ben calda. Infornare a 180°C per 50 minuti circa (io ho fatto la prova stecchino, ma comunque si vede che i bordi si staccano, solo in superficie resta una crosticina attacata ai bordi).

Quando la torta è cotta, toglierla dal forno e lasciarla raffreddare.  Metterla in una teglia riempita con 2 dita  d’acqua fredda e lasciare nel frigo per una notte.

Il giorno dopo rovesciarla sul piatto da portata e servire. La torta si sforma facilmente e perfettamente, bisogna solo staccare con uno stuzzicadenti o coltello i bordi della crosticina. Scoprirai che la torta sta galleggiando in una deliziosa salsa al caramello che inzuppa il pandipagna al cioccolato.

Si conserva per 2-3 giorni nel frigo.

versiunea in limba romana

foto Prajitura cu zahar ars si pandispan din ciocolata

Prajitura minune cu crema de zahar ars si pandispan de ciocolata

 

-Din seria “Anca transformata in vrajitoarea cea buna cu sort de bucatareasa”:)-

Nu mi se intampla prea des sa ma laud ca fac minuni in bucatarie, mai degraba exclam ”aoleu, iar a dat cafeaua in foc!”, “aaah,si acum cine spala muntele asta de farfurii murdare”, puncte puncte puncte…Dar prajitura asta chiar isi merita denumirea de prajitura-minune: crema de zahar ars troneaza pe un pandispan de ciocolata si totul e insiropat cu sos de caramel, un adevarat deliciu care-i vrajeste pe toti. Minunea apare cand prajitura se separa singura in straturi in timpul coacerii: aluaturile pentru zahar ars si pandispan se pun impreuna in aceeasi forma de copt, ti se pare ca se amesteca, “nu!, am gresit”oftezi.Doar ca apoi,in timpul coacerii,are loc minunea:hocus pocus, prajitura se separa singura in doua starturi. Un desert delicios, destul de usor si rapid de facut, eu l-am incercat de 3 ori cu scuza de a testa ca minunea e constanta:).

Am descoperit aceasta reteta minunata la Maria, in timp ce cautam o reteta pentru crema de zahar ars. Reteta este prezentata ca fiind de origine araba ,“Kodrit Kadir” pe numele sau, dar eu nu m-am dumirit inca de ce: nu are nici mirodenii, nici foi…Poate poti tu sa ma lamuresti. Oricum eu am gasit-o minunata, sper sa-ti placa si tie.

foto Prajitura cu zahar ars si pandispan de ciocolata

 

 Prajitura minune cu crema de zahar ars si pandispan cu ciocolata

Ingrediente pentru o forma de 22-24 cm (eu am folosit de 24cm)

ingrediente pentru crema de zahar ars:

800 ml lapte proaspat nedegresat

5 oua mari(in jur de 350g cantarite cu coaja)

180g zahar alb

1 lingurita extract de vanilie sau rom sau brandy

coaja razuita de la o jumatate de portocala (preferabil netratata)

4 linguri de zahar pentru a carameliza forma

ingrediente pentru pandispan de ciocolata

1 ou mare

100ml lapte

100g zahar

100ml ulei (eu am folosit de floarea-soarelui)

100g de faina alba

1 lingurita de praf de copt

3 linguri cu varf de cacao amara(30g)

Avem nevoie de o forma de copt ce poate fi pusa si pe flacara aragazului si in cuptor.

Cum se prepara prajitura minune

Incalzim cuporul la 180°C.

Pregatim o tava pentru coacerea la bain-marie la cuptor: luam o tava mai mare decat forma pentru prajitura, o umplem cu doua degete(2 cm) de apa fierbinte.

Cum se preapara crema de zahar ars

Varsam 4 linguri de zahar in forma si punem pe aragaz pentru a forma caramelul, cand se topeste rotim forma pentru a distribui caramelul in mod uniform.

Punem ouale si zaharul intr-un vas incapator, batem bine cu mixerul pana cand compozitia se umfla si se deschide la culoare. Adaugam esenta de vanilie, jumatate de coaja de portocala rasa si  laptele. Amestecam pentru omogenizare. Compozitia pentru zahar ars e gata.

Separat preparam pandispanul din ciocolata:

Batem bine oul cu zaharul. Adaugam laptele, uleiul, cealalta jumatate de coaja de portocala rasa, cacao data prin sita, faina si praful de copt amestecate si strecurate prin sita. Amestecam bine (cu o spatula sau lingura de lemn) pana se omogenizeaza compozitia. E gata si compozitia pentru pandispan din ciocolata.

 

Varsam in forma compozitia pentru zahar ars. Varsam in mijlocul formei si compozitia pentru pandispan. Probabil o sa vezi cum dispare la fund si o sa ai senzatia ca s-a imprastiat peste tot si ai ratat prajitura. Nu te speria, in timpul coacerii cele doua compozitii se separa singure in doua straturi diferite.

Punem forma in tava deja pregatita cu 2 cm de apa fierbinte, dam la cuptorul preincalzit la 180°C pentru circa 50 de minute.

Cand e gata o scoatem din cuptor, o lasam sa se raceasca complet, apoi o punem intr-un vas cu apa rece pe fund. O dam la frigider pentru o noapte.

A doua zi o rasturnam pe platou si , in sfarsit!, o servim. Vei observa ca prajitura pluteste intr-un sos de caramel(format in timpul coacerii), sos delicios care insiropeaza blatul. Prajitura se scoate din forma cu usurinta, trebuie doar sa indepartezi cu o scobitoare marginile crustei.

Prajitura se pastreaza 2-3 zile la frigider.

 

 

like & share:

30 Responses »

  1. A vederla è davvero un miracolo…ma sopratutto è un miracolo se ne resta una fetta…!.-)

  2. @Danilo::):) infatti l’ho fotografata subito. é una torta pure leggera, un cucchiaio dopo l’altro non te ne accorgi nemmeno che stai mangiando l’ultima fetta:):).

  3. Ciao!
    Ma per caramellare lo zucchero dici che lo stampo a cerniera normale va bene? Non vorrei dare fuoco alla casa 😀 però sono veramente curiosa di provarla!
    I dolci mi piace un sacco cucinarli ma meno mangiarli, ma questa LA VOGLIO.

  4. Ciao Ilaria, per questa torta lo stampo apribile a cerniera NON va asolutamente bene: lo zucchero caramellato, in cottura, diventa liquido, infatti una volta la torta pronta vedrai che galeggia nello sciroppo formatosi col zucchero caramellato. poi, siccome la cottura al forno viene fatta a bagno maria, rischi di far entrare l’acqua nello stampo e rovinare tutto. Almeno io, anche se ho provato tanti stampi a cerniera diversi, ho trovato che perdono sempre un pò. Ma perchè vorresti usare uno stampo a cerniera? Si sforma benissimo con quello normale. Fammi sapere e non dare fuoco alla casa:), a presto, Anca

  5. Perché ho solo quello 🙂 Allora mi attrezzerò e la proverò sicuramente!
    Multumesc!

  6. 🙂 Allora già che ci sei, se mi permetti un consiglio,prendi uno stampo che vada bene sia sulla fiamma della cucina sia nel forno: ci sono degli stampi con il fondo particolare oppure quelli in alluminio, non è che me ne intendo tanto però dalla mia esperienza le torte vengono meglio siccome il calore viene distribuito in maniera più uniforme. Cu placere:).ps ma sei romena, se ti posso chiedere?:)

  7. No ma sono un’appassionata di est europa e ho studiato russo all’università 🙂

  8. Buna ziua Cati, multumesc pentru vizita. Cum se vede si din fotografia prajiturii,in aceasta reteta pandispanul nu trebuie sa fie deasupra cand il rastorni pe farfurie, ci pandispanul cu ciocolata e dedesubt iar crema de zahar ars deasupra…asa ca n-am inteles exact ce problema ai intampinat. Sarbatori fericite si toate cele bune!

  9. ciao stupenda torta!!vorrei farla per un pranzo fra due domeniche!! ma volevo sapere il pan di spagna resta asciutto?il caramello lo bagna solo quando la torta viene capovolta?quindi è consigliabile girarla un pò prima di mangiarla? grazie

  10. Ciao Raffaella, grazie. La torta puoi capovolgerla quando vuoi, tanto il pandispagna resta come base e quindi resta bagnato una volta capovolta…l’importante è lasciare la torta per una notte nel frigo prima di capovolgerla. Buona domenica!

  11. ciaooo allora ho provato a farla dimezzando le dosi…ma non è proprio uscita… ho versato come da ricetta prima il caramello poi il creme caramel e poi l’impasto del pandispagna…quest’ultimo non si è miscelato al creme caramel ma dove l’ho versato(cioè al centro ) là è rimasto. quindi solo al centro ci sta il pan di spagna e tutto intorno solo creme caramel….ke è successo??grazieee

  12. Ciao Raffaella, ma hai dimezzanto le dosi usando anche uno stampo con metà delle dimensioni rispetto a quello specificato nella ricetta? Immagino che sai già che c’è la proporzione tra dosi degli ingredienti e misura dello stampo. In che senso è rimasto li’ al centro? Inizialmente l’impasto per il pandispagna resta al centro, solo a cottura ultimata si separa. Hai già avuto il tempo di togliere la torta e lasciarla una notte nel frigo? Sinceramente questa ricetta è collaudata, non saprei cosa dirti.

  13. ciaoo allora no nn l’ho tolta ancora perchè è appena fatta. boh sicuramente ho sbagliato io comunque qualche altra domanda se possibile così mi preparo meglio x quando la devo portare al pranzo… con questa dose va bene anche uno stampo più grande?viene semplicemente più sottile?inoltre l’impasto del pandispagna lo devo versare solo al centro e poi lasciare che si stenda solo oppure devo versarlo in più punti? grazie sei gentilissimaaa

  14. Ciao Raffaella, scusami tanto ma perchè non aspetti un momento che la torta sia pronta per vedere ( e scrivere) se è venuta o meno? Ho già scritto che l’impasto si separa gradualmente. Se fai la ricetta come ho spiegato passo a passo impossibile che non ti venga…è pura chimica :). L’impasto va versato nel centro , come ho già scritto nella ricetta. No, secondo me non va bene usare uno stampo più piccolo o più grande, come quasi per ogni dolce quando vuoi variare le dimensioni dello stampo devi anche variare la quantità degli ingredienti. Se vuoi usare uno stampo più piccolo o più grande, cerca con google su internet un “convertitore dei pesi” – in formato Excel(gratuito) che ti da la possibilità di calcolare la quantità degli ingredienti in base alla dimensione dello stampo. Lo puoi usare poi per tutti i dolci per calcolare gli ingredienti se per una certa ricetta ti serve uno stampo più piccolo o più grande. Se non lo trovi, te lo mando io con la mail.Fammi sapere, sepero vada bene,buona domenica!

  15. ciaoooo scusa ritiro tuttooooo!!!!!!!!! non riuscivo ad aspettare x vedere ed è ottimaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!! graziee 6 fantasticaaaaaaaa!!!!!!!!!!1 scusami puoi cancellare i commenti di prima!!!

  16. Ciao Raffaella, figurati, sono contenta! Fammi poi sapere se ti serve questa cosa per calcolare il peso degli ingredienti in base allo stampo usato, te lo mando io con la mail,è molto utile…anch’io lo uso spesso, solitamente le ricette in giro usando stampi troppo grandi per me. Metti se si usa uno stampo di 24cm invece di uno di 25 o 23 non c’è problema, si può usare la stessa quantità degli ingredienti senza adattare la ricetta, invece se la differenza è più grande meglio usarlo.

  17. ciao si mi faresti un piacere! perchè non ricordo la misura della tortiera che devo usare ma è più grande di 24 penso sui 28 cm.. credo vada bene una dose e mezza comunque.. mi scuso ancora per prima ma quando l’ho sfornata il pandispagna si vedeva solo nella parte centrale e sembrava che non si fosse steso su tutta la tortiera! proprio per questo impaziente l’ho messa un po in frigo e poi subito formata!!e già assaggiata ed è OTTIMA!!!! complimentiii

  18. Ciao Raffaella, golosona! 🙂 T’avevo subito mandato la mail con il file. Buona settimana e a presto, se ti va fammi poi sapere se la torta è paicuta anche agli altri.

  19. La torta è andata a rubaaaa!! È piaciuta tantissimo! !! L’ho fatta come prova x farla tra 2 domeniche e sicuramente la farò xke è ottima! ! Io adoro il creme caramel ed abbinato con il pan di Spagna al cacao è fantastico! ! Grazie davvero e scusa ancora x i primi commenti! !

  20. Buongiorno!!!
    Grazie per la bellissima torta. Fatta ieri sera per festa compleanno di mio marito. io l’ho coperta di panna e fragole.
    Grazie ancora
    Mau

  21. Ciao Mau, grazie di cuore a te! Dev’essere buonissima con l’aggiunta di fragole e panna. A presto, Anca

Rispondi