Torino artisticamente illuminata – Torino iluminat artistic

Torino artisticamente illuminata – Torino iluminat artistic
Torino artisticamente illuminata – Torino iluminat artistic

immagini Porta Palatina Torino con luci d'artista

“Loro (gli extraterrestri) sono qui! Aiutooo!” pensai mentre avanzavo nella notte carica di umidità verso le misteriose luci tremolanti dai  colori cangianti, avvolta dalla strana musica da rituale. “Loro” non sono extraterrestri ma maschere, una delle “luci d’artista”- installazioni luminose che addobbano Torino in questo periodo.

Uno dei motivi per cui amo Torino è che riesce sempre a sorprendermi: ha un’ atmosfera un po’ retrò e, al contempo, progetti all’avanguardia, arte contemporanea … il tutto avvolto dal profumo di cioccolato:). A mio parere Torino è una delle città italiane più vivaci e originali… e questo si rispecchia anche a livello di decorazioni natalizie, accanto alle classiche luminarie natalizie presenti un po’ ovunque, Torino s’ illumina  in maniera artistica, sorprendente e molto suggestiva con “luci d’artista”, originali installazioni luminose. La manifestazione“Luci d’artista” trasforma la città in una vera mostra d’arte contemporanea all’aperto, mettendo in risalto i monumenti e solleticando l’appetito per gioco, mistero e magia…una modalità per riscoprire la città e riscaldarsi l’anima.

“Luci d’artista” –la manifestazione che fa risplendere Torino, si tiene ogni anno da dicembre a metà gennaio (sei ancora in tempo per vederla fino al 13 gennaio 2013).

Quest’inverno le installazioni sono 19, ecco le mie preferite. Se ti va di seguirmi, dimmi la tua.

(la foto in apertura -“Vento solare”- infuocata l’installazione sulla Porta Palatina, la principale porta d’ingresso nella città al tempo dei romani, fa parte del Parco archeologico e si trova a 2 passi dal Palazzo Reale ).

imagini Instalatii luminoase la Torino

 “Lui e l’arte di andare nel bosco” (di Luigi Mainolfi, in via Maria Vittoria)

“chi non sopportava il rumore

andava nel bosco

e il silenzio se lo portava via

così si sparse la voce che

nel bosco c’era un orco…”

foto Luci d'artista a Torino - "Ancora una volta"

“Ancora una volta”(di Valerio Berruti in via Accademia delle Scienze) i fotogrammi si accendono veloce uno ad uno, e sembra che il bambino cerchi di accarezzare i passanti. Magia!

immagini Bwindi Light Masks

foto Luci d'artista Torino 2012 - illuminazioni artistiche

Bwindi Light Masks (di Richi Ferrero, nel cortile di Palazzo Reale)

 

“Quaranta maschere identiche, provenienti dal Bwindi National Park, nel cuore più remoto dell’Africa nera, sono collocate come piccoli monoliti nello spazio buio simili ad antichi reperti in terracotta. Il rito prende vita quando la luce artificiale muta i cromatismi delle maschere dando vita ad una danza ferma, sostenuta dai suoni bi-vocali dei Tuva (Asia centrale), che a sua volta esegue un dipinto d’ombre.”(la spiegazione offerta dall’autore)

 “Planetarium” in via Roma – le stelle non sono mai state cosi’ vicine:).

imagini Jocuri de lumini la Torino

E adesso, mentre ci sorbiamo un Bicerin – la cioccolata calda tipica torinese, mi dici qual’è la tua installazione preferita? Una o nessuna?:)

immagine bicerin - cioccolata calda torinese

Info utili:

clic per scoprire tutte installazioni per Luci d’artista 2012

versiunea in limba romana –                        

Torino iluminat artistic

 

“EI(extraterestrii) sunt aici! Ajutor!!!” ma gandeam in timp ce strabateam noaptea incarcata de umezeala pentru a vedea mai bine jocul de lumini in culori schimbatoare, invaluite de o nelinistitoare muzica rituala. Pana la urma m-am dumirit, “EI” nu sunt extraterestri ci “ele”, mastile dintr-un spectacol– una dintre surprinzatoarele instalatii luminoase care impodobesc orasul Torino in aceasta perioada.

Unul dintre motivele pentru care iubesc Torino este ca reuseste mereu sa ma surprinda: prima capitala a Italiei unite a conservat de-a lungul timpului o atmosfera retro si eleganta ce aduce aminte de Paris si, in acelasi timp, da spatiu proiectelor de avangarda, artei contemporane si gastronomiei rafinate. Torino este un oras surprinzator, unul dintre orasele italienesti cele mai “cool”, originale si cu o viata culturala bogata…asta se oglindeste pana si in decoratiile ce imbodobesc orasul in perioada sarbatorilor de iarna. Astfel, alaturi de clasicele decoratii ce le regasim cam peste tot, Torino se ilumineaza intr-o maniera artistica si foarte sugestiva cu “luci d’artista”- instalatii luminoase care transforma orasul intr-o adevarata expozitie de arta contemporana in aer liber. Instalatiile luminoase sunt foarte diferite ca scenografie, pun in valoare monumentele si-ti gadila apetitul pentru joc, mister si magie….o modalitatede a (re)descoperi Torino.

“Luci d’artista” – festivalul cu instalatii de lumini este cel mai important din Italia, a luat nastere in 1998 si atrage artisti din toata lumea, are loc in fiecare an de la inceputul lui decembrie pana la jumatatea lunii ianuarie. Si e gratis.

Daca vrei sa ma acompaniez virtual o sa-ti arat preferatele mele, astept sa-mi spui care ti-a placut cel mai mult.

“el si arta de a merge in padure”(in via Maria Vittoria)

“cine nu mai suporta zgomotul

mergea in padure

asa se raspandi zvonul

ca in padure se ascunde un capcaun…” si povestea continua, un pas, un vers iluminat…

“Inca o data”– (via Accademia delle Scienze)- “fotogramele” reprezinta un copil, se aprind rand pe rand, dand senzatia ca ar  mangaia trecatorii. Tandrete si umire!

Bwindi Light Masks “40 de masti identice, provenind din Bwindi National Park, unul din locurile cele mai salbatice din Africa, sunt dispuse ca niste monoliti ascunsi de intuneric, semanand cu niste obiecte antice. Ritualul prinde viata atunci cand lumina artificiala tranforma cromatismul mastilor, dand viata unui dans acompaniat de sunete bivocale(din Asia centrale), un tablou de umbre”. (adaptarea explicatiei oferite de Richi Ferrero, autorul instalatiei).

“Vant solar”– o instalatie “focoasa” ce ilumineaza Porta Palatina, principala poarta de intrare a oraului pe vremea romanilor, face parte din Parcul arheologic si se gaseste la 2 pasi de Palazzo Reale.

Stele nu au fost niciodata asade aproape precum in via Roma cu instalatia “Planetarium”.

Si acum te invit la o ceasca de bicerin – o ciocolata calda densa si gustoasa caracteristica orasului Torino, in timp ce o sorbim alene imi spui care-i instalatia ta preferata?

Ps. Fotografiile din articol sunt prezente si in galeria fotografica de la sfarsitul articolului.

 info utile:

aici poti vedea si celelate instalatii, situl este in engleza si italiana

 

 

 

 

like & share:

5 Responses »

  1. Si mie mi-a placut Torino f mult. Am avut norocul sa ajung in pragul sarbatorilor de iarna, cand orasul era invaluit de “Luci d’artista”.

  2. Buna Mirela, imi pare bine de cunostinta! Si mie mi-au placut mult “luci d’artista”, weekendul asta e ultimul iluminat artistc…sunt curioasa ce-or sa mai inventeze anul viitor. Pe curand!

  3. Pingback: Sguardo femminile sul mondo - la mostra foto Women of Vision Torino | Matrioska Blog

Rispondi