Ricetta galettes bretonnes – Reteta clatite bretone

Ricetta galettes bretonnes – Reteta clatite bretone

ricetta galettes bretonnes crepes bretoni

Oggi ti porto in un’incursione gourmet in Bretagna, terra di magia, paesaggi sconfinati, strane sculture e …galettes bretonnes:).

Preparate col grano saraceno (quindi gluten free), les galettes bretoni sono simili alle crepes ma hanno una consistenza più rustica e leggera. Io me ne sono innamorata di questa ricetta versatile – dalle mille voglie (salate) e svuota frigo, da consumare come pasto veloce e completo al posto del solito triste panino o da portare in tavola ad una cena tra amici, nonostante la semplicità fa bella figura(tradizionalemente vengono piegati solo gli angoli delle galettes, così il ripieno resta in bella vista). Semplice e gustosa, la ricetta è adatta anche per i celiaci e gli intolleranti al lattosio (non contiene latte).

Ti propongo due versioni della ricetta delle galettes bretoni: la prima è quella originale e tradizionale ma ormai poco usata, con l’impasto a base di solo grano saraceno: il sapore è più deciso ed un pochino più difficile da stendere in maniera omogenea (ma si può fare, se ce l’ho fatta io:)). La seconda versione, con metà grano saraceno e metà farina bianca (o integrale nel mio caso) è più facile da stendere  ed è  quella che probabilmente ti sarà offerta nelle creperies bretoni. Io te le offro tutte e due:)…quale ti piace di più?

Come farcitura classica delle gallettes bretoni  si usa il formaggio tipo groviera, prosciutto cotto, un uovo ma anche spinaci , pancetta e uova…ma puoi metterci praticamente di tutto. Solitamente le galletes bretoni vengono cotte solo da un lato, aggiungendo direttamente in padella i condimenti usati per farcire,  ripiegare gli angoli e voilà! Tutto pronto. Servire con una bella insalata accanto…o anche dentro come ho fatto io.

foto preparazione galettes bretonnes

Ricetta originale delle galettes bretonnes

Per circa 12 crepes

Tempo di preparazione : 10 minuti

Tempo di riposo della pastella: almeno 2 ore, nel frigo

330g farina di grano saraceno

750ml acqua

sale qb (15g)

1 uovo grande

per cuocere si usa un po’ di burro ma se preferisci puoi usare l’olio

– tutti i miei amici (e amici di bretoni doc:)) si raccomandano di aggiungere il cidre  nella pastella, io non l’ho trovato

Come preparare la composizione

Mescolare la farina di grano saraceno col sale e poi metterla a fontana in una ciotola capiente. Aggiungere lentamente l’acqua mescolando energicamente con un cucchiaio in legno. Aggiungere anche l’uovo e mescolare per amalgamare bene il tutto, risulterà una pastella fluida e bella spessa. Coprire il recipiente con pellicola alimentare e mettere nel frigo a riposare per almeno 2 ore.

Come preparare la galette classica con uovo, formaggio e prosciutto:

Prendere una grande padella antiaderente (l’ideale è la padella per les crepes). Mettere un pò di burro (o un po’ d’olio) nella padella e metterla sul fuoco medio.

Quando il burro si è sciolto versare al centro un mestolo pieno di pastella, inclinare subito e velocemente la padella in modo che l’impasto venga distribuito su tutta la superficie. Quando si è formata aggiungere il formaggio, poi subito l’uovo ( facendo attenzione a stendere il più possibile il bianco dell’ uovo per una cottura migliore), quando è pronto aggiungere il prosciutto e volendo, insalata e pomodorini, piegare gli angoli e servire subito.

Les galettes bretoni puoi prepararle senza condimento e portarle in tavola assieme ai condimenti. In queto caso cuocere per 2 minuti circa e poi girare e far cuocere dall’altro lato.

Amante dei formaggi, ho preferito condire tutte con del formaggio grattugiato: ho messo il formaggio direttamente in padella sopra la crepes, cuocendole solo da un lato. (Attenzione a non sovrapporle finchè sono calde, altrimenti s’incollano).

Seconda  versione della ricetta per les galettes bretonnes, più facile da lavorare : sostituire metà della farina di grano saraceno con farina integrale oppure farina bianca, le dosi degli altri ingredienti ed il procedimento sono uguali. Invece la ricetta originale delle galettes bretonnes l’ho presa da qui.

Bon appetit!:)

P.S. Ebbene sì, ecco un’altra sorpresa per te : da oggi metterò ogni tanto delle ricette salate ispirate perlopiù ai miei viaggi di gusto, reali o immaginari:).

Ho visto la Bretagna attraverso le foto ed i racconti dei miei amici che ci sono stati…vuoi venire anche tu in questo viaggio in Bretagna? Grazie Simona per le foto!:)

foto mont saint michel -Bretagna

Puoi vedere più foto cliccando sulla galleria alla fine dell’articolo.

 versiunea in limba romana

Astazi te iau cu mine intr-o incursiune gurmanda in Bretania, taram misterios cu peisaje salbatice, sculpturi ciudate si…galettes bretonnes:)

foto reteta galettes bretonnes reteta clatite bretania

Pregatite cu hrisca( faina de grau negru sau sarazin), galettes bretonnes sunt niste clatite mai deosebite servite cu o umplutura sarata. Eu m-am indragostit de reteta asta transformista- aceeasi baza acoperita cu tot ce vrei si ai prin frigider, o mananc la pranz sau cina. Fiind aspectuoasa(reteta traditionala prevede doar indoirea colturilor, astfel umplutura iti face cu ochiul din prim plan) e potrivita si la o masa cu prietenii. Simpla si gustoasa, reteta de clatite cu hrisca e potrivita si pentru intolerantii la glutine si lapte(nu contine lapte).

Umplutura clasica a clatitelor bretone este pe baza de branza, sunca si un ou ochi…dar poti pune orice te tenteaza sau ai la indemana (legume, branzeturi, somn afumat, creveti etc). De obicei clatitele astea sunt coapte doar pe o singura parte, adaugand direct in tigaie, peste aluat, ingredientele pentru umplutura, apoi se impaturesc doar colturile si voilà! e gata! Sunt foarte bune servite imediat cu o salata alaturi.

Iti propun doua retete pentru a pregati clatitele galettes bretonnes: prima este cea originala dar putin folosita: compozitia contine doar hrisca asa ca e mai greu de intins in tigaie(dar cu putina rabdare ies) si are un gust mai aparte. In a doua versiune a retetei compozitia are jumatate de hrisca si  jumatate de faina alba(sau integrala in cazul meu),  e mult mai usor de intins, cu un gust mai delicat si probabil ca e cea care-ti va fi servita in creperiile din Bretania. Eu ti le servesc pe amandoua…sa nu uiti sa-mi spui ce ai ales:).

Hrisca nu contine gluten, asa ca reteta e  potrivita si pentru intolerantii la glutine.

foto clatite Bretania

clatita cu aluat jumatate hrisca jumatate faina integrala

Reteta originala pentru clatite galettes bretonnes

Pentru 12 clatite

Timp de preparare:10 minute

Timp de odihna al aluatului:minim 2 ore, in frigider

Ingrediente:

330g de hrisca( faina neagra de sarazin)

750ml apa

sale –dupa gust (15g)

1 ou mare

unt (preferabil) sau ulei pentru uns cratita

ps : pentru un aluat mai pufos poti folosi 2 oua

ps2 din reteta compozitiei  lipseste cidre desi prietenii mei bretoni mi-au spus ca e obligatoriu, eu nu l-am gasit:).

Cum pregatim compozitia:

Amestecam hrisca cu sare si o punem intr-un recipient incapator, formand un crater-o adancitura la mijloc-. Adaugam incet apa in timp ce amestecam energic cu o lingura de lemn sau tel. Adaugam si oul si amestecam pana se amalgameaza bine totul. Acoperim recipientul cu pelicula alimentara si o lasam la odihnit in frigider pentru 2 ore.

Pentru a pregati o galette bretonne traditionala (cu ou, sunca, branza):

Intr-o tigaie mare (cea mai mare pe care o ai prin casa) punem putin unt(sau ulei), punem pe foc mediu. Cand untul s-a topit varsam un polonic de compozitie in mijlocul tigaii, inclinam repede tigaia pentu ca aluatul sa se distribuie omogen pe toata suprafata, cand s-a format (clatita) adaugam branza rasa, apoi oul(intinzand cat mai mult posibil albusul pentru a se coace bine), la sfarsit adaugam sunca(salata si rosiile daca vrei) , impaturim colturile si servim imediat.

Clatitele bretone pot fi pregatite fara a le garnisi si servite la masa cu ingredientele alaturi, asa fiecare si-o umple cu ce-i place. In acest caz procedam ca la clatitele normale: coacem cam 2 minute pe o parte si apoi o intoarcem.

Eu sunt o mare iubitoare de branzeturi, asa ca am adaugat branza rasa(gen cascaval) peste clatita in  direct in tigaie.

O varianta a retetei de galette bretonnes, mai usor de facut: inlocuieste jumatate din hrisca cu faina alba sau faina integrala, celelate ingrediente si prepararea sunt identice.

Am batut Bretania in lung si-n lat …prin intermediul fotografiilor si povestirilor de calatorie ale prietenilor mei:). Ce zici, ma insotesti in aceasta calatorie virtuala? Mai multe imagini din Bretania in galeria fotografica de la sfarsitul articolului.

foto Saint Michel Bretagna francia

ps1.II multumesc dragei mele prieteneSimonei pentru foto :).

Pss: astazi a fost randul unei noi surprize…sarate:) pentru ca incepand de azi o sa-ti ofer din cand in cand si o reteta sarata, inspirata de o calatorie reala sau imaginara.

Pofta buna!:)

 

like & share:

18 Responses »

  1. Ciao Ancutza, amo la Bretagna, non l’ho mai visitata ma m’incantano le sue atmosfere, i suoi colori e, ovviamente le sue gallettwe che fatte da te devono avere un sapore speciale, un bacio 🙂

  2. Ho riconosciuto St.Malo uno dei posti più belli che ho mai visto, e quanti frutti di mare si sono mangiati… sono passati tanti anni ma quelle galettes bretonnes le ricordo ancora a Rennes avevamo trovato un localino caratteristico dove le preparavano divinamente…
    un bacione e un grattolino a Michi!

  3. @Libera: io l’ho visitata tante volte…ma solo attarverso le foto e i racconti dei miei amici. Da qui la voglia di preparare les galettes bretonnes, mangiare come viaggiare:). Ho mangiato delle crepes simili in Corsica, ma non erano solo col grano saraceno. Grazie e un caro Saluto:).

  4. Ana Maria: solo con farina bianca non ho provato, se vuoi prova metà saraceno metà farina bianca(io ho meso quella integrale) e aggiungi 2 uova. Fammi sapere se ti va:).

  5. @Elena: anche io mi sono innamorata di queste cittadine con le case coloratissime e tanti fiori. Ricambio con grattatina a Zorro:).

  6. Carissima, ADORO LA GALETTE BRETONNE. Sono mesi che desidero farla e tu mi hai ancora più fatto venire voglia. Non sono ancora mai stata a Mont St Michel ma presto lo farò. Dai un grande bacio alla Michi….tesorona! Pat

  7. Ciao Patty, bentrovata!:). Pure io spero di andarci presto in Bretagna, anche se con tutte le foto che ho visto mi sembra di esserci già stata(scherzo:)). Anche Michi ti saluta:).

  8. Pingback: Crepes al grano saraceno con formaggio | Matrioska Blog

  9. Pingback: Bonifacio (Corsica) – la città sospesa sulle scogliere in immagini | Matrioska Blog

  10. Sono stata i provenza pochi giorni fa ed ho mangiato les galletes, mi son piaciute molto, cercavo la.ricetta per rifarle e per sapere con cosa sono fatte cosi’ son giunta qui…grazie! Le provero’ di sicuro!!

  11. Ciao.
    Ho seguito la ricetta ma ho un problema. Quando verso sulla piastra il composto in pratica si solidifica subito e non ho tempo per estenderlo (ho la piastra per le crepes e la imposto al minimo). Unica soluzione è avere la piastra quasi spenta ed in questo modo posso estenderla. Ci sono soluzione più pratiche?

  12. Ciao Filippo, probabilmente la tua piastra è molto potente, però se la puoi usare anche cosi’, quasi spenta…Io uso la padella speciale per crepes e mi sono sempre trovata bene.

  13. Ciao volevo ringraziarti, anni fa un mio amico bretone mi fece assaggiare una sera le sue gallette con sopra cotto salsa di pomodoro e prosciutto, me ne innamorai ora ho rilevato un pub…ed ho voluto aggiungerlo nel menù, con la tua ricetta vengono benissimo ed ai clienti piace…grazie ancora ciao
    stefano

Rispondi