Torta di grano saraceno e nocciole ricetta senza glutine

Torta di grano saraceno e nocciole ricetta senza glutine

 

Torta di grano saraceno e nocciole

Vi è mai capitato di preparare un piatto solo per poter viaggiare attraverso i suoi profumi verso posti dove siete stati in vacanza oppure dove vorreste viaggiare?

A me si’ , spesso, soprattutto per i dolci, più che nei ricordi i miei spunti culinari li trovo nei viaggi reali o immaginari. E stavolta la torta di grano saraceno , una torta dalla tradizione austriaca ma preparata anche nell’Alto Adige ci porta nelle Dolomiti, montagne magiche non a torto decantate come meravigliose…io ci sono stata qualche anno fa e sono posti che porto nel cuore..avete presente i depliant con cime arancioni-rosastre (eh eh non ho scelto a caso lo sfondo delle foto con la torta), il verde dei pascoli e le mucche sorridenti? Ebbene anche in realtà è cosi’:), ecco la prova. Però, a dire il vero, la torta non l’ho assaggiata sul posto perchè ero troppo impegnata con le escursioni in montagna e la scoperta dei posti particolari come questo sotto:).

foto piramidi di terra Alto adige

Ma torniamo alla nostra torta, la versione che vi propongo è una versione modificata della ricetta tradizionale, nell’impasto ho aggiunto le nocciole piemontesi (cosi’ per me profuma di casa:)) e la buccia d’arancia….senza falsa modestia la torta è piaciuta moltissimo a tutti (infatti ho dovuto prepararla ben 3 volte per poter fotografarla prima che sparisse:-).

La torta di grano saraceno e nocciole è una torta buonisima e semplice che nonostante gli ingredienti un pò particolari e l’aspetto rustico è piaciuta tantissimo a tutti. La torta ha una consistenza soffice ed è ideale per la colazione o tea time. É ottima servita senza accompagnamenti ma volendo potete servirla con marmellata come nella versione originale oppure trasformarla in un dolce ricco accompagnandola con crema allo zabajone o zabaione.

L’uso del grano saraceno e della farina di nocciole rende la torta gluten free… ma  vi conquisterà anche se non avete dei problemi d’ intolleranza al glutine (infatti l’ho preparata per curiosità).

 Immagine Torta di grano saraceno e nocciole

 

 Ricetta gluten free torta di grano saraceno e nocciole

Ingredienti:

-Per uno stampo da 20/22cm; (Per uno stampo da 28 cm raddoppiare le dosi)

125g di farina di grano saraceno

100g nocciole tostate e tritate finissime a farina

150g zucchero di canna integrale finissimo tipo dulcita o muscobado

150g di burro

4 uova piccole bio(se le vostre uova sono molto grandi potete usare solo 3,  su 250g peso totale con guscio)

½ bustina di lievito vanigliato

2 cucchiaini essenza di vaniglia

Buccia grattugiata di un’arancia non trattata

Immagini Preparazione torta grano saraceno e nocciole

 

Come preparare la torta

Come tostare le nocciole(io ho acquistato le nocciole già tostate, se l’avete fatto anche voi saltate questo passo). Scaldare il forno a 180°C. Coprire la placca da forno con carta da forno, metterci le nocciole e lasciarle nel forno per circa 10 minuti, mescolandole di tanto in tanto. Rovesciatele su un canovaccio e sfregatele per asportare la pellicina.Lasciar raffreddare le nocciole.

Frullare le nocciole con 2-3 cucchiai di zucchero(della quantità di zucchero compreso nella ricetta) affinchè otterrete una consistenza molto fine, ecco questa è la cosiddetta farina di nocciole. (foto2)

Imburrare bene e infarinare con la farina di grana saraceno una tortiera da 20/22 cm non apribile.

Separare i tuorli dagli albumi.

In una ciotola capiente mettere il burro ammorbidito e lo zucchero di canna, lavorare col mixer per qualche minuto affinché otterrete una crema; aggiungere l’essenza di vaniglia, la buccia  grattugiata dell’arancia e i tuorli e montare col mixer per qualche momento per ottenere un composto cremoso.(foto 1)

Separatamente montare gli albumi con un pizzico di sale a neve ben ferma.(foto 3)

Aggiungere la farina di grano saraceno setacciata assieme al lievito e al composto di burro, zucchero e tuorli, mescolando con un cucchiaio di legno per amalgamare il tutto. Aggiungere anche la farina di nocciole (le nocciole tritate finissime), mescolare per amalgamare bene il tutto. Incorporare delicatamente anche gli albumi.(foto4)

Versare il composto nella tortiera già imburrata e infarinata e infornare a 180°C per  35- 40 minuti circa o di più affinché introducendo nel centro lo stecchino di legno non ne uscirà completamente asciutto. Se dopo 35 minuti la torta inizia ad abbronzarsi troppo coprirla con un foglio di alluminio ed eventualmente ridurre a 175°C.

Una volta pronta togliere la torta dal forno, lasciarla raffreddare e sfornarla sul piatto da portata,. decorare con zucchero a velo a piacere.

Note:

Io ho usato uno stampo da 20 cm

Non bisogna usare la carta da forno per coprire lo stampo, la torta si sforma perfettamente. Se come me avete uno stampo a cerniera consiglio di rivestire lo sfondo con della carta solo per prevenire la fuoruscita di liquidi durante la cottura.

La torta conserva la sua consistenza soffice per 2-3 giorni se avvolta con carta di alluminio, si conserva fuori frigo.

Potete sostiuiure la buccia d’arancia con quella di limone

immagine Torta di grano saraceno e nocciole

 

Le avventure della piccola matrioska nel fantastico mondo dei dolci

Immagine divertente e fantasiosa con uovo

Ecco un uovo da favola con due occhi di nocciola grandi cosi’…ups, forse gli sono venuti cosi’ sgranandoli all’incontro con lei, la piccola matrioska:).

Ps: Oppure stava guardando la torta?:)

E con questa torta senza glutine riesco finalmente ad onorare una promessa fatta tempo fa a Stefania del blog Cardamomo & co, forse in tanti la conoscete già…se non andate a trovarla, troverete tante buone ricette senza glutine:).

 

like & share:

16 Responses »

  1. Direi che se l’hai preparata per curiosità ti sei applicata veramente tanto: fa molta gola, molta molta molta.

  2. Non saprei qual’è il segreto di questa torta(forse le nocciole piemontesi?:))ma ti giuro che il suo grande successo m’ha colpita…che l’ho fatta tre volte di seguito e l’hanno divorata come fosse una torta al cioccolato:). Io non sono celiaca ma oltre la curiosità e la voglia di sperimentare cose nuove penso sia salutare variare gli ingredienti…dici che mi spingo troppo se la dichiaro una torta della salute?:).

  3. Scusa ma fra gli ingredienti non riesco a trovare quanto burro occorra e,comunque,vorrei sapere se si può sostituirlo con olio di giradole.
    Bellissima e,penso,buonissima torta!
    ant

  4. Ciao! E’ appena iniziata la Settimana delle parole. Unisciti a noi se ti va:
    http:/enikolori.blogspot.com/2012/02/la-settimana-delle-parole-lunedi.html

    Buona settimana!
    Enikő 🙂

    PS. é bello il nuovo aspetto del blog!

  5. Ciao Antonella, grazie mille per la segnalazione(era troppo bello, per una buona volta mettevo la ricetta già al mattino presto):), ci vogliono 150g di burro. Per la sostituzione con l’olio di girasole sinceramente non saprei cosa consigliarti, secondo me potrebbe andare sicome l’impasto non è liquido…se la provi fammi sapere. Buona giornata!

  6. Io le nocciole le metterei ovunque, e per noi golosastri cono una tentazione irresistibile, bella bella questa torta.
    Che tipino interessante mister uovo! 🙂

  7. Io delle nocciole mi sono innamorata solo da quando mi sono trasferita qui in Piemonte dove si trovano le nocciole più buone del mondo:). e non hai ancora visto la miss uovo:)

  8. Allora aggiornamenti torta!Grazie a te ho fatto un figurone! E’ venuta buonissima a soffice ne ho fatte due una per me ed una per amici che ne sono rimasti entusiasti,ho sostituito il burro con 80gr di olio di girasole :tutto OK

  9. Provata anch’io con metà del burro previsto e 40 g di olio! Ho anche cambiato i 100 g di nocciole totali con 70g di nocciole e 30g di mandorle!!!
    Buonissima e sofficissima!!
    Grazie per questa deliziosa ricetta!!! 🙂

  10. Ciao Alessandra, grazie di cuore!quando trovo delle mandorle buone la provo anche io cosi’, adoro le mandorle e le userei praticamente sempre ma queste comprate al supermercato non sanno di niente. Consigli? A presto!

Rispondi