Torta dolce di patate viola e albicocche

Torta dolce di patate viola e albicocche

immagine decorazione torta dolce di patate viola e albicocche

Miracolo e sogno –gourmet avverato :) quello di aver finalmente trovato le patate vitelotte che tanto m’ incuriosivano e mi chiedevo se esistessero davvero o fossero solo un’ invenzione delle foodblogger. Ecco, le ho trovate ad una sagra in Piemonte, sono ottime, naturali (nel senso che il bel colore viola non è il risultato di una strana sostanza) con un sapore vagamente di nocciola e castagne.

Le ho trovate ed usate per questa ottima torta alle patate e albicocche e qui grido di nuovo al miracolo, siccome la suocera m’ha chiesto la ricetta (ciao Aurora, sai che ti voglio bene):).

Una torta soffice, profumata e bio colorata -nella mia cucina in coloranti e gli aromi artificiali non entrano- però ahimè non è venuta tutta viola come speravo, ma piuttosto verdina per l’interazione tra l’arancione delle albicocche e il viola delle patate e ,senza falsa modestia, davvero ottimaparola di suocera:).

immagine foto torta dolce di patate viola e albicocche

 

Ricetta Torta dolce alle patate viola e albicocche

 

Per uno stampo da 20 /22 cm*

Ingredienti:

200g patate viola vitelotte oppure patate dolci

200g farina 00

200g zucchero

100g burro ammorbidito a temperatura ambiente

100g albicocche secche

3 uova grandi bio

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaio brandy o rum

Buccia grattugiata di un limone bio

Burro e farina per lo stampo

Decorazione: Albicocche secche e zucchero a velo a piacere

Come preparare la torta dolce alle patate viola e albicocche

immagine foto preparazione torta dolce di patate vitelotte e albicocche secche

immagini preparazione torta dolce patate vitellote e albicocche secche

Lavare le patate, metterle in una pentola ricoperte d’acqua e farle bollire per  45 minuti -1 ora circa o affinché risultano morbide. Pelarle e ridurle in purea (io ho usato la forchetta per schiacciarle ma se avete lo schiacciapatate tanto meglio).

Imburrare e infarinare lo stampo (io ho usato uno stampo a cerniera).

Intanto ridurre le albicocche in pezzetti più piccoli.

Separare i tuorli dagli albumi.

Col  mixer montare il burro ammorbidito a temperatura ambiente assieme allo zucchero e i tuorli affinché otterrete una crema soffice e liscia. Mescolare la farina setacciata al lievito e versarla a pioggia amalgamandola al composto di uova e burro, aggiungere anche la purea di patate ancora calda. Aggiungere le albicocche spezzettate e mescolare.

In unaltra ciotola montare gli albumi a neve assieme ad un pizzico di sale e poi incorporarlo man mano al composto di patate, mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto.

Versare il composto nello stampo, livellare se necessario e infornare a 180°C per un’ ora circa (prova stecchino). Se il dolce dovesse prendere troppo colore nella superficie (dopo i primi 30 minuti a me è succeso così) copritelo con un foglio di alluminio e continuare la cottura.

Come decorare la torta

decorare a piacere con zucchero a velo e albicocche secche

Note:

-ho usato uno stampo a cerniera da 20 cm ma è venuta un pò troppo alta, andrebbe meglio uno stampo da 22cm

-è importante ridurre le patate viola in purea subito affinchè sono ancora caldissime e usare la purea calda, diversamente diventa un po’ “elastica”, appiccicosa e difficile da incorporare, almeno durante le mie prove è successo così.

-al posto delle patate viola si possono usare delle patate dolci e farinose.

(-ho preso spunto dal libro cioccolato -la pasticceria -Espresso-)

ricetta con foto torta dolce di patate viola vitelotte e albicocche secche

 

Le avventure della piccola matrioska (oppure divertirsi in cucina e giocare con gli ingredienti)

Con l’arrivo del grigio mese di novembre la piccola matrioska iniziò ad avere vaghi segni di depressione stagionale  e svogliatezzainvece di entrare in letargo decise di farsi un giro in cucina e così incontro l’incompresa patata vitelotta:

patata divertente

divertirsi in cucina patata divertente

la piccola matrioska: ma come mai sei così colorata e viola, puah, mica sarai una patata modificata geneticamente?

La patata vitelotta: ma no, io sono una patata antica dal Sud America, il mio viola è tutto naturalee quanto ne soffro, tutti mi snobbano trovandomi stranainvece di apprezzare il mio particolare gusto nocciolato e pure di castagna.

La piccola matrioska: ma che occhi grandi che hai!

Patata viola: eh sì, per vederti meglio:)

La piccola matrioska e la patata viola strinsero amicizia e vissero contenti e felici affinchè la patata non fini’ nella torta.

Le patate vitelotte (le patate viola)

patate vitelotte patate viola

foto patate vitelotte patate viola

Le patate vitelotte sono originarie dell’ America meridionale, ma  oggi sono ampiamente coltivate soprattutto in Francia. Sono patate antiche, non modificate geneticamente, quindi il bel colore viola è assolutamente naturale

La pelle è piuttosto spessa, mentre la particolarità è data dal colore della polpa interna, viola, profumata quasi di nocciola, molto appiccicosa e dal sapore vicino alla castagna.

Si possono preparare cucinandole come le patate normali, fritte, lessate o in purea, la cottura al vapore è sconsigliata, perchè la polpa della vitelotte rimane piuttosto farinosa.

(info tratte da  qui )

11 Responses »

  1. Carissima, prima di tutto voglio ringraziarti delle tue parole e per essere passata. Dolcissima come sempre e abbraccia la mia Michi fortissimo. Sto bene e riprendo la mia routine. Questa ricetta è un capolavoro di originalità e gusto. Io adoro le albicocche e so già che le patate conferiscono una morbidezza non comune ad un dolce lievitato come questo. Se trovo le patate viole, lo provo di sicuro. Bravissima. Un bacione, Pat

  2. ma che bella sorprese queste patate giuro non le conoscevo mi piace questo abbinamento con albicocca complimenti sia per il colore che per il sapore :-)

  3. @Danilo: eh si, bisogna scovarne altre:).
    @Patty: sono contenta che tu ti stia riprendendo pian pianinoio uso quasi esclusivamente la bici-anche per andare al lavoro e fare le comissioni- e di recente mi sono trovata in una situazione simile alla tuama quello che non mi ammazza mi rende più forte o no?:)-scusa ma io preferisco riderci sopra-.
    Grazie per i complimenti, dai sei troppo gentile:). Invece questa è la mia prima torta dolce alle patate, da tempo volevo provarne unasiccome il risultato mi ha pienamente convinta:) ne proverò anche altre torte dolci a base di patate. Comunque volendola fare potresti usare anche le patate dolci-americane- infatti erano queste previste nella ricetta base-.
    @[email protected] probabilmete i colori si sono fusi anche perchè le albicocche secche erano in realtà molto morbide, davvero ottime quasi meglio di quell fresche di questanno non particolarmente fortunato per le albicocche.
    grazie
    @Carmine: spero solo che non ti venga anche a te la mania delle patate viola, io da 1 anno che le sto cercando:). Grazie.

  4. @Ciao Paola, vero? a me piace molto anche il colore, spero di trovarne altre. Non mi asptettavo che una torta dolce alle patate fosse cosi buona, in realtà non sapevo bene a cosa aspettarmima sicuramente è anche il merito delle albicocche che dona un forte porumo fruttato. Comunque ho visto anche altre ricette che vorrei provare, magari con le patate dolci

  5. Wow!!! Sembra buonissima Ma ste patate viola si trovano facilmente (nei limiti, non pretendo di trovarle propri nel Despar sotto casa)? Mi interessano sempre mix strani come zucchine e cioccolata o cose simili!!

    • Ciao Tommy, io le ho trovate solo in occasione di una sagra con prodotti tipici piemontesi, ma ho notato che ultimamente vanno alla grande in rete, secondo me la cosa più facile per trovarli è cercare in rete un produttore nella tua zona e sperare che sia vicino:). Queste patate sembrano strane per via del colore ma il gusto è molto buono e saporito.
      ps: quello zucchine cioccolato è da un pò che voglio provarlo, comè?

  6. Hiihihi, mi piace moltissimo le storie della piccola Matrioska!
    La torta ha un aspetto godurioso!! Deve essere buonissima!!
    Ti va di mandarla al WHB di questa settimana?
    Ospita Cristina
    Baciussss
    brii

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>