Cheese 2011 i formaggi stranieri

Cheese 2011 i formaggi stranieri

Solo qualche appunto a margine dell’imperdibile “Cheese-le forme del latte”, grande rassegna di formaggi da tutto il mondo, l’evento promosso da Slow food  che  trasforma il bel centro storico di Bra (Cn) in un labirinto di stand con ottimi formaggi da tutto il mondo, formaggi genuini e per tutti i gusti.

La domenica pomeriggio non è forse proprio il momento ideale per fare il giro della fiera (soprattutto se vuoi fotografare con calma) perché, come prevedibile, i golosi sono d’assalto ai banchi e bisogna pazientare un pò e fare la coda. Anche se non amo molto i posti affollati, secondo me Cheese ne vale assolutamente la pena: si ha la rarissima opporunità di assaggiare dei prodotti genuini da tutta l’Italia e da tutto il mondo e anche parlare con i produttori…la maggior parte sono piccole aziende agricole e la vendita viene fatta proprio dai contadini produttori. In più Cheese è stata ottimamente organizzata e la cornice del centro storico braidese era perfetta…altrochè fiere nei capannoni industriali dove ti fanno pure pagare l’ingresso (a Bra l’ingresso era libero).

Siccome solitamente trascorro le vacanze in Italia,  quindi ho la possibilità di mangiare i formaggi italiani doc sul posto, ho preferito assaggiare i formaggi stranieri presenti a Cheese…soprattutto quelli sconosciuti.

Certo non potevano mancare i formaggi dell’Europa dell’Est(chissa’ come mai:))

foto immagine branza de burduf pin romania cheese

branza de burduf – Romania Un ottimo formaggio molto particolare siccome viene stagionato nei cilindri confezionati con la corteccia di pino e cuciti a mano…

 

foto immagine formaggio oscypek polonia cheese

Il formaggio Oscypek –Polonia: pecorino affumicato, particolari anche i disegni geometrici in superficie

foto del formaggio verde tcherni vit bulgaria a cheese 2011

Il  formaggio verde di Tcherni Vit – Bulgaria . ottimo anche così, ma io mi sono innamorata delle strane ma favolose palline di formaggio verde ricoperte al cioccolato, slurp !

foto immagine yogurt dei pokot con cenere

Lo yogurt dei Pokot (Kenya) : uno yogurt particolare  preparato con la cenere (la cenere viena usata per le sue proprietà disinfettanti  e aromatche)

altri formaggi stranieri:

foto formaggi stranieri cheese 2011

E non ho potuto fare a meno di fotografare i formaggi ai fiori: caprini fioriti e il famoso Castelmagno (Piemonte), invece la salsiccia di Bra è forse il prodotto braidese doc per eccellenza (un’ ottima salsiccia con carne di vitello che si usa consumare fresca senza cottura…io la adoro).

A Cheese c’era un intero padiglione riservato alle birre da tutto il mondo): le mie preferite la birra “Maremma amara” birra alle erbe aromatiche della Maremma e la birra al miele di castagno delle valli di Lanzo (Torino).

 per smaltire il formaggio:)…ma anche no:) siccome prima di andare a Cheese avevo fatto un salto al Festival della lumaca in cucina …cosa che ha annullato i miei sforzi di mettermi al digiuno per assagiare il maggior numero di formaggi (mai più visiterò due eventi gastronomici nello stesso giorno :).

 

lumaca blu a cheese 2011

 Voi siete già stati a Cheese? I vostri formaggi preferiti?

Ci vediamo al Cheese 2013!:)

*Cheese 2011 si è svolto dal 16 al 19 settembre 2011, Il prossimo appuntamento per Cheese sarà nel 2013.

 

like & share:

10 Responses »

  1. ciao Anca, ed eccolo qui il resoconto del tuo viaggetto all’assaggio dei formaggi…
    come mi avevi accennato sono davvero particolari, un peccato, per me, non avervi partecipato. Cercherò di colmare la lacuna il prossimo anno. Grazie ed un bacione

  2. Li assaggerei tutti… soprattutto con il tuo mosto cotto!!!
    Mi incuriosisce moltissimo il formaggio ricoperto di cioccolato 🙂 Un bacione

  3. @Libera: eh lo so, fino al Cheese del 2013 potresti venire in occasione della fiera del tartufo quà ad Alba…ci sono tante manifestazioni carine e tanti prodotti tipici piemontesi da assaggiare. cosa ne dici? Grazie, sei davvero gentile, vista la mia panza da formaggio?:) perchè le calorie non si mettono mai dove dovrebbero:).
    @Fausta: eh si’ e ce n’erano davvero tanti, praticamente tutti
    se sei un topo da formaggio come me:). Cheese è una manifestazione biannuale, il prossimo appuntamento è nel 2013. Bacione.
    @Simona: a me spaice di non aver comprato di più…sono volati in un giorno:). Quelle palline cioccolatose sono una goduria nonostante lo strano abbianmento tra il cioccolato e il formaggio…a me gli abbinamenti starni non paiciono molto ma questo era azzeccatissimo, forse perchè il formaggio era piccante. Bacione. Eh si’ il livello del mosto cotto sta diminuendo…pensa che mi sembrava troppo:).

  4. Vedendo il tuo blog ieri mi è venuta una voglia matta di formaggio ma il mio frigo era deserto… Ho rimediato oggi con una scorta di formaggi francesi puzzolenti 😉

  5. @Carmine: il primo anno ce l’avevo praticamente sotto casa:).
    @Danilo: :).
    @Simona: golosona:) hai fatto bene…sai che la Francia è stata l’ospite d’onore a Cheese quest’anno, anch’io ho assaggiato vari formaggi puzzolenti:).

  6. Questa è una delle manifestazioni che vorrei tanto visitare, ma non riesco mai ad organizzarmi. Grazie per questo resoconto. Chissà che nel 2013 non riesca ad andarci 🙂

  7. Pingback: Festival della Lumaca in cucina | Matrioska Adventures

Rispondi