Budini al gelsomino e cioccolato bianco

Budini al gelsomino e cioccolato bianco

Budini al tè di gelsomino e cioccolato bianco addensati con agar-agar

Un dolce dal sapore particolare che richiama l’Oriente per l’uso degli ingredienti (gelsomino e agar-agar), ma anche familiari odori e colori di inizio estate, quando il profumo dei gelsomini si fa sentire nei parchi .

La ricetta è davvero molto semplice da preparare, ci vogliono, sì e no, 15 minuti…(è che sono io lunga a spiegare tutti i passaggi), così avrete tutto il tempo per dedicarvi alle passeggiate in natura o al giardinaggio…con questo sole immagino che c’è ben poca voglia di restarsene in cucina.

Budino al gelsomino e cioccolato bianco con agar agar

Questi budini al gelsomino e cioccolato bianco sono preparati con l’agar –agar, un addensante al 100% naturale estratto dalle alghe marine giapponesi e usato al posto della gelatina/colla di pesce come addensante. Prima di conoscere l’agar-agar evitavo tutti i preparati con la gelatina…adesso mi sono appassionata all’agar-agar ma sto ancora sperimentando le dosi da usare.

L’agar-agar può essere acquistato in erboristeria/drogheria/negozi con cibo bio. É una polvere inodore e insapore. Appena aperta la bustina sprigiona un odore di mare che poi nel preparato svanisce completamente.

Per questa ricetta mi sono ispirata ai budini al tè e fava tonka.

Note: con le dosi usate i budini sanno tanto di ciocolato bianco e hanno un leggero profumo di gelsomino.

Se preferite potete omettere l’uso del cioccolato bianco o usarne di meno, senza variare però le dosi degli altri ingredienti. Anche con lo zucchero potete regolarvi come preferite (così è abbastanza dolce, io piuttosto lo diminuirei).

Visto che l’agar –agar viene dal Giappone vi segnalo il sito della Croce Rossa giapponese per chi volesse aiutare .

 

Budino al gelsomino e cioccolato bianco

Ricetta budini al gelsomino con cioccolato bianco

Ingredienti per 4-5 budini

(ho usato degli stampini in alluminio)

250ml tè al gelsomino
250 ml di latte fresco intero
2 gr di agar agar in polvere
2 cucchiai di zucchero
100gr di cioccolato bianco

Ricetta con foto budini con agar agar

Come preparare i budini al gelsomino e cioccolato bianco con agar-agar

Ho usato un tè verde al gelsomino acquistato in commercio, anche se nella dispensa avevo un ottimo tè nero al gelsomino…portatomi dalla Finlandia (grazie Arianna), questo solo per vedere come viene con un ingrediente a portata di tutti.

Preparate il tè lasciando una bustina di tè al gelsomino in infusione per 5 minuti.

Spezzetate il cioccolato bianco, mettetelo in un pentolino assieme a 100ml di latte e fatelo sciogliere su fuoco basso, mescolando sempre affinchè viene completamente sciolto e il liquido risulta omogeneo(foto 5).

In un pentolino unite i 250ml di tè col composto di cioccolato bianco e latte, aggiungete i restanti 150ml di latte e lo zucchero; mescolate un momento e portate a ebollizione.

In una tazzina mescolate l’agar agar con 2-3 cucchiai di latte (per non formare dei grumi) . Quando il composto di latte e tè entra in ebollizione aggiungete l’agar-agar, mescolate energicamente e fate bollire per 15 secondi circa.

Spegnete e fate raffreddare per 5 minuti. Versare il composto negli stampini e lasciate solidificare i budini a temperatura ambiente per almeno 3 ore. Sembra magia: subito tolto dal fuoco il composto si presenta molto liquido, infatti per quello avevo riempito gli stampini solo a metà pensando che non si solidificassero. Voi riempiteli pure tranquille (ho testato con uno stampo). Dopo neanche 2 ore avevo i miei budini belli solidi visto che i composti con l’agar agar si solidificano col raffreddamento.

Solo una volta completamente raffreddati (dopo 3 ore) trasferiteli nel frigo per la conservazione. Il giorno dopo sono ancora più buoni, il profumo di gelsomino si sprigiona e armonizza meglio col cioccolato bianco.

Con questi budini al gelsomino,cioccolato bianco e agar agar partecipo al bellissimo contest“Agar -agar pensaci tu” di Kia del blog “Su per il mestolo”.

 

like & share:

20 Responses »

  1. Ciao Ancutza, anch’io amo l’agar agar per addensare, ma arai visto qualcosina nel mio blog 😉
    Io preferisco i fiocchi o la barra ma forse perchè avevo usato la polvere ani fa senza saperlo fare 😀

  2. @Kia: grazie a te! sono contenta di avercela fatta, avevo sperimentato altre 2 ricette ma non ero contenta del risultato, devo ancora imparare.
    @Ciao Libera: ai che in barra non l’ho mai visto, invece con i fiocci non ho avuto dei buoni risultati ma sono sicura che per un mio errore di procedimento, stavo provando di addattare delle ricetet con la gelatina. Sicuramente riprovo visto che ho una bella bustina di fiocci di agar-agar. Mi è sfuggita la tua ricetta con agar-agar, adesso vengo a vedere. bacione.
    @Carmine: grazie, anche ame paice molto.
    @Danilo: grazie mille.

  3. ciao Ancutza,
    intanto… un grazie per le attenzioni che mi riservi e per avermi inserito nella tua blog roll (cosa che mi riempie di orgoglio!).
    Poi: questo budino davvero particolare. Anch’io volevo partecipare al contest sull’agar… stavo studiando qualcosa e non ho fatto in tempo (sto “studiando” qualcos’altro anche per il tuo). Però ho un libro di cucina molecolare che forse ti (mi) può venire in aiuto circa le dosi. Qui indicano 1 grammo per ogni 100 di preparazione. Quindi il tuo budino dovrebbe essere un poco molle, che dici? Forse, però, nel tuo caso c’è anche il cioccolato bianco che “rassoda” parecchio.
    In ogni caso… brava! Perché la tua ricetta è davvero speciale e l’idea del sapore di gelsomino mi piace tantissimo. Fra un po’ avrò la possibilità di piantarne uno in piena terra (cambio casa fra un paio di mesi e quella nuova ha un po’ di giardino)… così il tè al gelsomino me lo farò da sola! E con quello, passare alla tua preparazione sarà facile…
    un bacio e auguri per il ocntest!

  4. @Fausta: grazie a te!
    i budini sono venuti belli sodi(diversamnete non avrei partecipato al concorso, anch’io ho provato altre 2 ricette ma per via del procedimento non sono venute). Sulla mia bustina di agar agar erano indicati 4 gr per litro per avere delle gelatine, quindi io ne ho messi 2 gr per mezzo litro, poi c’è anche il cioccolato bianco certo ma la ricetta da dove ho preso spunto non lo usava indicando le stesse dosi. poi fammi sapere.
    Che bello x il gelsomino, io ho un piccolo orto sul balcone…o meglio dovrei mettermi a lavorarci, ne è rimasto ben poco.
    Ti aspetto con la ricetta per il contest di pasta fillo allora. Grazie.
    @Annalisa: grazie, e che primavera sia!:)

  5. Sto scoprendo anche io l’agar e anche se all’inizio non capivo nulla ora va molto meglio…. Delicati e profumati mi piacciano molto!

  6. ma quanto sono deliziosi questi budini? proprio una bella idea abbinare il cioccolato bianco ed il tè al gelsomino, bravissima!

  7. Che bella questa ricetta e che bello il tuo blog, complimenti ! Se ti va passa a fare un giro da me !!
    A presto Mascia

  8. devono essere buonissimi e perfetti per un pomeriggio primaverile-estivo.
    è un piacere incontrarti e ti ringrazio per aver deciso di partecipare alla festa del gelsomino con questa meravigliosa ricetta!
    a presto
    F.

  9. Pingback: Tè freddo al profumo di gelsomino (e tre ricette) | unastanzatuttapertè

  10. Pingback: Gelo di mellone cioccolato e gelsomino profumi siciliani | Matrioska Adventures

  11. Pingback: Tè freddo al profumo di gelsomino (e tre ricette)

Rispondi