Cosa mangiare a Londra e guida golosa con foto dei dolci inglesi

Cosa mangiare a Londra e guida golosa con foto dei dolci inglesi
foto chioshetto fish and chip

chioshetto fish and chip

Premettendo che in giro ci sono tante ottime guide di Londra vi propongo dei spunti per sperimentare Londra anche attraverso la straordinaria multiplicità dei cibi di tutto il mondo spendendo poco come sta bene ad un viaggiatore low cost. E per i golosi dei dolci come me, ho preparato una piccola guida con foto dei dolci inglesi.

Il mio primo viaggio a Londra a gennaio 2011 è stato molto entusiasmante e ricco di suggestioni e spunti culturali, umani e anche culinari. Londra è un miscuglio straodinario di culture e razze diverse e questo ben si vede anche al livello del cibo : i tipici pub inglesi sono fiancheggiati da ristoranti esotici e fast food (pazienza:)).

Mi sono divertita un sacco ad assaggiare cose sempre diverse: dal classico fish and chips al dim sum e ai dolci asiatici. Anche se a gennaio fa un pò freschino mi sono nutrita esclusivamente del street food (cibo da strada) e occhio perchè c’è una buona differenza di prezzo se portate via le cose oppure se vi sedete al tavolo

Cosa mangiare a Londra

(piccola guida al cibo di strada per curiosare nelle diverse culture e spendere poco)

foto fish and chips a londra

fish and chips

Fish and chips, il classico cibo di strada londinese a base di pesce e patatine. Ottimo ai banchi del mercato e al pub.

Originale il chioschetto di fish and chips(foto di apertura) allestito dentro un tipico autobus londinese, il doubledecker…e poi in posizione panoramica, sulla riva del Tamigi con la St Pal’s Cathedral in lontananza.

cosa mangiare a londra piatti tipici inglesi pasty e bake

pasty e bake

“Pasty” e “bakedal fornaio: ottimi spuntini salati con croccante pasta sfoglia e svariati ripieni: carne di vitello-ottima!-, formaggi, verdure ecc. Assolutamente da provare, preferibilmente appena sfornati dal fornaio.

dove mangiare a londra borough market

Curiosare e mangiare al mercato

-Borough Market è uno dei più conosciuti mercati alimentari londinese, il posto ideale per i veri gourmet alla ricerca del cibo bio e di qualità. Ci sono anche tanti banchi che offrono degli spuntini veloci e dolci artigianali.

– il mercato di Camden : il mercato di Camden è forse il più originale come ambientazione e sicuramente il mio preferito, luogo di cult per vestiti un pò alternativi (ma in realtà c’è un pò di tutto) e artigianato.

Ci sono svariate bancarelle con cibo da tutto il mondo, i commessi asiatici fannno la gara nel farvi assaggiare i prodotti.

Il mio preferito è  il mercatino più piccolo,lungo il fiume, dell’altra parte del “mercato dei cavalli”: più tranquillo, piccolo ma con banchi di qualità molto diversei tra di loro: dal fish&chips (quà ho assagiato il migliore ( alla grigliata argentina, cibo del peru’ è al dim sum cinese).

Portobello

il mercatino di Portobello è famoso per l’antiquariato. A spasso per il mercatino di Portobello ho fiutato una pasticceria Humming Bird, nella quale ho provato vari dolci ed in seguito ho scoperto che è una catena di pasticcerie famose.

Covent Garden

sono arrivata la sera quando i banchi del mercato alimentare erano chiusi, invece ho trovato una bellissima atmosfera con dei concerti ad-hoc nella zona coperta dove si trovano tanti ristorant e pub.

cibo asiatico a londra

cibo asiatico a londra

Dim sum  e “all you can eat “a Soho-China Town

Il posto migliore per provare il dim sum è a China Town. E già che ci siete potete fare il pieno nei ristoranti cinesi con una cena “all you can eat”,- tutto quello che potete mangiare a prezzo fisso. Non c’è da meravigliarsi che questo tipo di ristoranti sono sempre affollatissimi.

mangiare a soho china town londra

Le vetrine dei fast food cinesi con le anatre glassate .

dove mangiare a londra: mangiare al museo

dolci al National History Museum Londra

Spuntino al museo

(sulla scia di notte al museo:)… bellissismo il fatto che i musei sono aperti –a rotazione- fino alle 22)

Prendere un caffè e uno spuntino al museo è  una bella  esperienza londinese. Tutti i musei hanno delle caffetterie e alcune anche dei ristoranti, posti molto suggestivi e vivaci (ho capito che i londinesi usano darsi appuntamento ai caffè dei musei). I prezzi sono nella media e i piattti sono di qualità.

Caffè alla British Library

Se siete amanti della lettura non perdetevi un caffè nell’atmosfera della British Library, la più grande biblioteca londinese (ma non solo), una vera istituzione, aperta al pubblico.

La colazione da Starbucks

Starbucks è una catena di caffè onnipresente a Londra, si può fare colazione ma anche mangiare un panino

Consiglio:  fatevi addizionare il caffè con almeno altri 2 espresso e guardate la faccia perplessa del cameriere; sorridete e  assicuratelo di aver capito bene:) . Mi sono trovata bene a fare la colazione, i dolci sono buoni e mi sono diverita troppo a riempire il tazzone di caffè con le spezie a disposizione (vaniglia, cacao, noce moscata, cannella…infatti non si capiva più se stavo bevendo il caffè alle spezie o le spezie al caffè.

Mangiare al supermercato

Alcuni supermercati londinesi (tipo Marks&Spencer) dispongono di una zona allestita con tavoli dove si possono mangiare non solo panini ma anche piatti caldi. Una soluzione conveniente per spendere poco e andare sul sicuro.

Mangiare al pub

Colazione tipica inglese

Obiettivo non raggiunto perchè in contraddizione con l’obiettivo principale di assaggiare il maggior numero possible di dolci 🙂  (la colazione tipica inglese è salata)

covent garden

Quindi, per riassumere, i miei suggerimenti per sperimentare Londra a livello gastronomico in una chiave low cost ma di qualità:

il fish and chips al pub e/o al mercato, le pasty salate (pasties) dal fornaio (bakery), i banchi dei mercati di Borough market e per i veri gourmet alla riceca dei cibi bio e artigianali, il dim sum e “all you can eat” a Soho e China Town, un caffè è un dolce nelle caffetterie dei musei.

Piccola guida golosa dei dolci inglesi

 foto Dolci tipici inglesi da assaggiare a Londra

foto dei dolci di the humming bird bakery londra

humming bird bakery londra

banco doughnuts a londra

banco doughnuts a londra

Piccola guida golosa dei dolci inglesi

Come promesso, per i golosi come me ho provato a fare una piccola guida golosa con foto dei dolci tipici inglesi. E si’, la piccola matrioska è volata con me a Londra :).

p.s. la guida non è esaustiva, ho assaggiato quasi tutti i dolci fotografati…un  impegno non indifferente per un soggiorno di 5 giorni..ma mi sono sacrificata :).

Bakewell tart: un dolce tipico inglese, farcito con marmellata e cosparso con lamelle di mandorle.

Brownies: e chi è che non conosce le brownies, la torta al cioccolato? Per qualcuno sarà un dolce banale ma a me piace un sacco, un dolce cioccolatoso ma leggero e anche facile da preparare.

Carrot cake: l’ho assaggiata in varie versioni: la costante è l’impasto a base di carote, poi si possono aggiungere noci, mandorle, spezie. Si trova sia semplice sia farcita con crema di mascarpone o di formaggio fresco. Buonissima.

foto dolci tipici inglesi cosa mangiare a londra

Cheesecake: penso che non abbia bisogno di presentazione. A Londra ho trovato tanti tipi diversi di cheesecake, sia le torte cotte nel forno, sia quelle freddi (senza cottura) che proverò anch’io visto che mi sono appassionata  dell’agar –agar (addensante a base di un’ alga giapponese), un valido sostituto alla gelatina/colla di pesce che a me non piace e mi rendeva antipatici questi dolci feddi.

A Londra ho visto la chessecake declinata in mille versioni: al cioccolato, arance, frutti di bosco, ecc.

Cup cakes: assieme ai muffins penso siano i dolci inglesi di riferimento. Esteticamente i cup cakes sono tanto allegri e invoglianti, se vi piacciono i dolci secchi vale la pena di provarli.

Doughuts sono dei ciambelloni all’americana, semplici oppure farciti con le più svariate glasse (cioccolatto, caffè, vaniglia), ripieni di marmellata, cioccolato, panna, crema ecc.

Devil’s food cake: torta molto ricca a strati al cioccolato, farcita con crema al cioccolato…consigliata ai fan del cioccolato

Macarroons non sono francesi ma troppo golosi per non fotografarli.

Kremkova questo dolce polacco sui banchi  a Borough Market.  Kremowka è un dolce tipico polacco -ma che mi risulta uguale a un dolce romeno d’ ispirazione francese (per vedere il lungo giro di contaminazioni dei piatti tipici:)) – una specie di millefoglie farcito con crema pasticcera. Slurp!

Sempre al mercato Boruogh Market ho addocchiato-ma non assaggiato- queste torte cotte nei vasi da terracotta a forma di vasi di fiori. Com’è carina l’idea, non trovate?

Swiss roll: assaggiato al caffè della British Library: un rotolo farcito con crema al limone, molto dolce.

Red velvet cake : una torta molto appariscente di un colore rosso (rosso scuro o vivace), solitamente è presentata come una torta a tre strati, profumata alla vaniglia o cioccolato e farcita con crema al mascarpone/formaggio, tipo philadelphia, e panna e con glassa al formaggio.  Per colorare la torta tradizionalmente si usava la barbabietola ma adesso si usa perlopiù il colorante alimentare. Infatti è una delle tante torte che vorrei provare, solo che faccio fatica a trovare una ricetta naturale con la barbabietola.

foto Cup cakes Londra

Qual’è il dolce che vi ispira di più? Così posso farvi una sorpresa e prepararlo:). Io non riesco a decidermi tra la cheesecake e carrot cake:), se volete trovate qui la ricetta della carrot cake.

A presto seguiranno i racconti del mio viaggio a Londra:

-come fare un viaggio low cost a Londra e stare bene (da qualche parte avevo letto che le attrattive migliori di Londra sono quelle gratis…concordo e nel mio prosssimo post vi dirò il perchè..);

i fantastici musei di Londra: solitamente quando sono in giro preferisco appunto girare invece di rinchiudermi nei musei, quelli di londra sono una notevole eccezione, non perdeteli;

i vivaci e originali mercatini di Londra;

i sorprendenti parchi londinesi.

 

 

like & share:

19 Responses »

  1. Che bello!Mi viene l’acquolina in bocca :)! Peccato pero’ che hai saltato Brick Lane, i cibi sud-est asiatici sono una meraviglia!

  2. Grazie Maria. Sarà per la prossima volta!:) Comunque ci sono tantissimi bei posti che mancano dal mio racconto, ma io ho segnalato solo i posti dove sono stata.

  3. Pingback: Cosa mangiare a Londra e guida golosa con foto dei dolci inglesi … : Mercatini Antiquariato

  4. Pingback: Cheesecake all’arancia « Matrioska's Adventures

  5. Ciao Marifra, grazie mille a te. A me piacerebbe tornarci, penso sia bellissimo a maggio-giugno se a gennaio i parchi erano verdi e un pò di fiori. Comunque non è assolutamnete fare le vacanze a Londra non è un viaggio costoso coem dicono…se fai un pò attenzione certo. Bacione, buon weekend.

  6. Posto molto interessante….soprattutto per i golosi!:-)
    Complimenti per le bellissime foto….

  7. Io ho provato a fare la red velvet ,ma e venuto fuori una schifezza….odio quelli che mettono le ricette non provate con delle foto copiate .

  8. @Danilo: grazie!
    @angela: io voglio provarla se trovo una ricetta con colorante naturale e la vedo dura:). generalmente non mi piaciono i dolci colorati ma la red velvet è molto scenografica. a proposito di ricette a me è capitao con un bellissimo libro(non di autore); su 5 ricette 3 sono venute malissimo…solitamente mi vengono almeno decenti.

  9. Pingback: » I musei di Londra gratis e da non perdere Matrioska's Adventures

  10. Pingback: » Curiosando al mercatino di antiquariato Portobello Road Londra Matrioska's Adventures

  11. Pingback: » di matrioska e viaggi golosi Matrioska's Adventures

  12. Pingback: Cosa vedere ai mercatini e mercati di Londra | Matrioska's Adventures

  13. Pingback: Torta tipica inglese al limone e semi di papavero lemon cake | Matrioska Adventures

  14. Ciao!
    bellissimo articolo, soprattutto per chi come me è una London addict!!!
    colgo l’occasione per farti una domanda nella speranza che tu riesca a soddisfare la mia voglia di dolcetti inglesi.
    Al Tesco ho comprato dei dolcetti sono fatti di pasta frolla, marmellata dentro e coperte di glassa bianca. Ecco sono squisiti e vorrei provare a farli a casa ma non so il nome per cercare la ricetta. Se hai capito di cosa parlo puoi aiutarmi a trovare il nome?

    Grazie mille!!!
    ancora complimenti 😉

  15. Ciao Erika, grazie mille per la visita e il commento. Il dolce che mi viene in mente è la bakewell tarte, ha la base di pasta frolla, il ripieno a base di marmelatta e solitamente viene ricoperta con delle mandorle a scaglie…tu dici che c’è una glassa, sarà forse a base di pasta di mandorle? Se vuoi mandami una foto dei dolcetti comprati(io non li ho mai visti) forse capisco meglio. A presto!

  16. ho letto il tuo reportage su londra,molto carino.l’ho visto per caso perche’cercavo la ricetta di un dolce ingleses simile ad una crostata ricoperta di noci caramellate che non rieso a trovare da nessuna parte.puoi aiutarmi tu.

  17. Ciao Daniela, grazie! forse si tratta della crostata crumble (crumble cake), con impasta di pasta frolla, ripieno alla fruta di stagione e copertura a briciole + frutta secca? oppure la bakewell tart, simile ad una crostata, con ripieno alla marmellata e copertura di mandorle(ma si posono usare anch le noci)? A presto, Anca

  18. Pingback: Bakewell tart – torta inglese alle mandorle | Matrioska Blog

Rispondi