Ricetta essenza di vaniglia

Ricetta essenza di vaniglia

ricetta e foto Essenza di vaniglia

La vaniglia è uno degli aromi più utilizzati nella preparazione dei dolci ma anche per i piatti salati con un tocco esotico. L’estratto di vaniglia (l’essenza di vaniglia) viene usato nelle ricette dove non è possible fare l’infusione(tipo le torte lievitate), al posto delle bustine di vanillina(o delle fialette di essenza di vaniglia) oppure quando non avete il tempo di lasciare la vaniglia in infusione. Forse vi chiederete perchè prepararsi l’estratto di vaniglia in casa invece di comprarlo?(almeno io me lo sono chiesta visto che tendo a non complicarmi la vita:)). La risposta è che vale assolutamente la pena(che pena non lo è visto che ci mettete 5 minuti a prepararlo): è facile, veloce, è tutto naturale e sicuramente costa meno che comprarla.

Dopo aver sbirciato un pò di là e di quà su internet alla ricerca della ricetta per la preparazione dell’ estratto di vaniglia alla fine mi sono decisa di affidarmi ad uno dei miei libri di fiducia (Rebecca Baugniet “500 ricette per crostate”). Lungi da me dire che questa ricetta è la migliore(de gustibus…), io la preferisco perchè può essere usata anche nella preparazione dei piatti salati(a differenza delle altre non ha lo zucchero ). In più mi è piaciuta l’idea di far macerare la vaniglia nel wisky o cognac che nell’ alcool puro,  resta una nota più aromatica, molto volatile vista che l’alcool non si nota(svanisce con la cottura) ma secondo me aiuta ad intensificare gli altri aromi. E comunque più passa il tempo, meno si sente l’alcool e più forte diventa il profumo della vaniglia.

La cosa esenziale è usare dei baccelli di vaniglia di qualità (tipo bourbon o del Madagascar), comprati nel negozio etnico o in erboristeria…e non quelli del supermercato.

ricetta e foto Essenza di vaniglia

ricetta e foto Essenza di vaniglia

Come preparare l’essenza di vaniglia (l’estratto di vaniglia) a casa

Ingredienti:

235ml di wisky o cognac

2-3 baccelli di vaniglia di qualità(meglio se bourbon o del Madagascar)

1 bottiglia di vetro con chiusura ermetica

Preparazione:

Col coltello incidete i baccelli di vaniglia , in modo che restino aperti e i semi si possono vedere, mettete nella bottiglia riempita di wisky o cognac, in modo che vengano completamente coperti dal liquido. Chiudete ermeticamente la bottiglia e lasciatela macerare in un luogo al riparo della luce e dal caldo.

Potete iniziare ad usarla dopo almeno 3 settimane.

Conservazione: L’essenza di vaniglia viene conservata nella bottiglia di vetro ermeticamente chiusa, al riparo dalla luce e dal caldo…non ha una scadenza, anzi’ il profumo migliora con “l’invecchiamento”.

ricetta e foto Essenza di vaniglia

L’estratto di vaniglia può essere anche un bellissimo pensierino da regalare a Natale, infatti con questa ricetta partecipo al contest “Pensierini e addobbi  per Natale” del  blog About food recepies.


like & share:

25 Responses »

  1. Che belle queste preparazioni, anche perché poi come suggerisci, possono rivelarsi delle fantastiche idee regalo!
    P.S. Per la menta si, sei una caso disperato :-DDD

  2. @Libera: le bustine di vanilina le usavo controvoglia…da qui l’idea di trovare un’alternativa. Poi fammi sapere come ti sei trovata.
    @Danilo: grazie mille.
    @Giulia: grazie a te! La cosa strana è che gli superalcoolici(tipo brandy, cognac, rum ecc) da bere non mi piacciono proprio, invece li uso spesso e volontieri nei dolci(e piatti salati) con ottimi risultati. Bacione!
    @Tania: grazie! hai ragione per la menta:)
    -ps. per gli altri: stavo dicendo che nel mio orto-sul-balcone ho 3 tipi diversi di menta(piperita, marocchina e glaciale) e mi chiedevo se sono un caso disperato:)…

  3. Anche io preparo cosi l’infuso di vaniglia , il risultato e profumato e molto aromatico .In quanto alla menta del tuo balcone ,non posso dire altro che t’ividio!Da una che il pollice verde c’e ha solo quando usa il coloranti alimentari un grande saluto alle tue piante di menta! Anche alle altre che se no si offendono!

  4. Pingback: È domenica, 4 chiacchere e 1 budino..accantoalcamino…. « Accantoalcamino's Blog

  5. Pingback: Sfoglia alle mele con pasta fillo e spezie « Matrioska's Adventures

  6. Pingback: Tartufi al cioccolato e arance | Matrioska's Adventures

  7. Pingback: Kataifi alle mele e panna montata | Matrioska's Adventures

  8. Pingback: Baklava al cioccolato e noci « Matrioska's Adventures

  9. Pingback: » Pancakes alla ricotta o papanasi Matrioska's Adventures

  10. Pingback: » Panna cotta alle rose e timo limone Matrioska's Adventures

  11. Pingback: » Tortino alla ricotta e cacao Matrioska's Adventures

  12. Pingback: » Crema pasticcera al cocco Matrioska's Adventures

  13. Pingback: » Cheesecake torta soffice alla ricotta e mirtilli Matrioska's Adventures

  14. Pingback: » Torta rovesciata alle susine Matrioska's Adventures

  15. Pingback: » Millefoglie di pasta fillo alla crema al cocco e lamponi Matrioska's Adventures

  16. Pingback: » Sfogliata dolce farcita con zucca Matrioska's Adventures

  17. Pingback: » Torta dolce morte al cioccolato Matrioska's Adventures

  18. Pingback: Carrot cake dolce inglese carote noci | Matrioska's Adventures

  19. Pingback: Placinta cu mere (it) | briggishome

  20. Pingback: Ricetta veloce latte di mandorle e pesto di mandorle – Lapte din migdale | Matrioska Blog

Rispondi