Torta al caffè con ricotta e mandorle

Torta al caffè con ricotta e mandorle

ricetta con foto Torta al caffè con ricotta e mandorle

Dopo aver provato varie ricette col caffè ho deciso di pasticciare un pò ed il risultato è davvero buono. Ho preso come punto di partenza la pitta alla ricotta, un dolce in bilico tra la pastiera napoletana e la pasta di mandorle, aggiungendo anche il caffè. Questa torta è davvero deliziosa con l’impasto leggermente croccante a base di mandorle e il ripieno morbido di ricotta e mandorle profumato al caffè.

La torta si prepara facilmente, anche perchè non dovete preoccuparvi per l’impasto, anche se si rompe non c’è problema, in quanto può essere aggiunto anche a “pezzi”. Una deliziosa torta al caffè, facile e veloce da preparare.

 

Torta al caffè con ricotta e mandorle

Tempo di preparazione: 30 minuti più 30 minuti tempo di riposo

Ingredienti:

ingredienti per l’impasto:

250g di farina

150g di burro tagliato a pezzettini

un uovo

2 tuorli

150g zucchero semolato

120g mandorle in polvere(mandorle tritate)

1 cucchiaio di zucchero a velo

un pizzico di sale

per la farcia alla ricotta e caffè:

400g ricotta fresca non salata

250g mandorle in polvere

150g zucchero semolato

1 cucchiaino caffè granulato(nescaffè) oppure caffè in polvere

20g cioccolato al latte (oppure fondente)

1 cucchiaio chicche di caffè (solo se vi piacciono)

1-2 cucchiai di latte

Preparazione:

Impastate la farina setacciata con 120 g di mandorle in polvere, un cucchiaio di zucchero a velo, il burro tagliato a pezzettini, 150 g di zucchero semolato, l’uovo e i due tuorli, il sale. Formate una palla con l’impasto, avvolgetela in pellicola trasparente e mettetela nel frigo per 30 minuti.

Intanto preparate la farcia: mescolate 250g di mandorle in polvere con 150g zucchero semolato. Lavorate la ricotta a crema. Io ho usato il caffè granulato (nescaffè) e quindi ho dovuto diluirlo con 2-3 cucchiai di acqua calda e poi l’ho aggiunto alla ricotta. Spezzettate il cioccolato ed assieme ad un cucchiao- due di latte fatelo sciogliere nel microonde, poi aggiungetelo alla crema di ricotta. Unite anche il mix di mandorle alla ricotta.

Prendete l’impasto dal frigo e dividetelo a metà. Stendete la pasta in una sfoglia di mezzo cm circa e con metà foderate uno stampo a cerniera di 24cm. Io ho steso l’impasto direttamente nello stampa aiutandomi con le mani e “cucendo” con qualche pezzettino di qua e di là. Versate il composto di ricotta e copritelo con l’altra metà della pasta. Sigillate i bordi ed incidete 4 tagli nella superficie dell’impasto. Cuocete nel forno preriscaldato a 180° – sul ripiano centrale – per 40 minuti circa, fino a quando la superficie diventa leggermente dorata. La torta viene servita preferibilmente fredda e può essere conservata nel frigo per al massimo 3 giorni.

Un’altra ricetta con ricotta e mandorle e mele è quà: http://matrioskadventures.com/2009/11/29/crostata-di-mele-con-ricotta-mandorle/

Le avventure della piccola Matrioska

La Matrioska sembra un pò malinconica dopo l’ultimo incontro col suo omino cioccolatoso…dove sarà sparito?  Non vuole raccontare niente, vaga sul campo di chicche di caffè e fiori…starà cercando LUI oppure la primavera?:)

immagine creativa con chicche caffè fiori matrioska

immagine divertente e creativa con caffè e matrioska

like & share:

7 Responses »

  1. Ciao “Matrioska”;DDD
    Bel nome hai scelto per il blog;))) Per l’agar-agar: ti dico che l’ho preso al negozio BIO e non mi pento perchè:1) non ha gusto;2) la massa non è gelatinosa come con la gelatina ( a dire il vero non ho fatto quasi niente con la gelatina, sono andata subito con l’agar-agar!);3) è naturale;4) consigli d’uso sono scritti sul barattolino di agar……Sono andata in giro sui blog chi usa l’agar-agar e ho trovato tanti consigli e tanti commenti sul agar…….Ecco!!
    Bel blog e grazie per essere passata da me!
    A presto!

  2. Ciao Oxana, grazie mille per la visita e per la dritta. Io ho preparato una cheesecake alle fargole con la gelatina…ho trovato il retrogusto spiacevole, sapeva di metallo…l’ho buttato ripescando solo le fragole dal dolce e mi sono promessa di non usare mai più la gelatina. Voglio rifarlo usando l’agar-agar, spero di trovarlo.

  3. Ciao!
    Sono una gran golosa di dolci, ricotta e caffè sono una bellissima accoppiata! Il ripieno sembra così morbido che è impossibile resistergli!
    Mi sono piaciuti molto anche i post precedenti, i racconti e le foto dei viaggi lasciano senza fiato!

Rispondi