Itinerari Valle Aurina, Alto Adige -Italia-

Itinerari Valle Aurina, Alto Adige -Italia-

Il racconto del mio viaggio nel Sud Tirolo continua *



Racconti ed itinerari viaggio nella Valle Aurina, Alto Adige, Italia

Valle Aurina, Alto Adige, Italia

Sabato mi sono felicemente ricongiunta col mio compagno portato leggermente fuori di testa da un cocktail esplosivo fra divrse Redbull e tante ore di coda e blocco in autostarda. (Ad agosto) c’era molto traffico, troppo traffico, traffico oltre il limite del sopportabile.

Insieme abbiamo ripreso il viaggio verso la Valle Aurina(Arnheim), la zona più all’ovest della regione Alto Adige, proprio al confine con l’Austria.

...con Michi, il cane viaggiatore

Non appena entrata sull’autostrada m’ha sorpreso il colore dell’asfalto…non voglio terrorizarvi con dettagli da maniaca però non ho mai visto un asfalto cosi marrone-rosso…non ho capito se è qualcosa che ha a che fare col desiderio di originalità della regione oppure ha delle spiegazioni più da ingegnere.

Come anche a Bolzano e Merano, tutte le indicazioni erano rigorosamente bilingue: prima il tedesco, poi l’italiano.
Le prime impressioni (guardando dalla macchina): il verde irreale, tutte le case grandi, almeno con un piano, tutte (ma proprio tutte) ottimamente tenute, con le finestre e balconi ricoperti dai fiori. M’ha colpito non solo la bellezza del paessaggio ma anche come viene valorizzato: pochissime costruzioni, tutte le case nello stesso stile architettonico da montagna, lungo le strade NESSUNA insegna pubblicitaria. Complimenti!
Nel tardo pomeriggio siamo finalmente entrati nella Valle Aurina. Paesaggio con forme molto dolci, ondulate, armoniose. Il verde dei pascoli incredibilmente verde, ho concluso che ogni tanto ci mettono dei coloranti particolari nell’erba 🙂 . Ho spiato i contadini mentre svolgevano i lavori agricoli però non sono riuscita ad ottenere nessuna prova.

Foto Valle Aurina, Alto Adige, Italia

Veduta sulla Valle Aurina, Alto Adige, Italia

Valle Aurina, Alto Adige, Italia

L’albergo (Wanderhotel Buhelwirt) si trovava nel paesino di San Giacomo (Sankt Jackob), ad oltre 1100m, proprio accanto ad una chiesa. Infatti verso la sera abbiamo assistito ad un piccolo concerto tenuto da un’ orchestra di ragazzini, vestiti con abiti tradizionali sudtirolesi.  L’interno della pensione era assai semplice, sembrava una casa di inizio ‘900 (ma completamente ristrutturata), piena di crocifissi e statue religiosi, persino altarini. Anche la stanza era semplice ma con una spendida veduta sulla valle. Molto simpatico il padrone della pensione, sembrava un Babbo Natale magrissimo, andava sui 80 ma in forma, l’ho visto persino pulendo la piscina della pensione. Si’, c’era pure una piccola piscina coperta ed anche la sauna. Ho notato che la maggior parte degli alberghi, senza far parte della categoria dei posti lussuosi, avevano una piscina, coperta o scoperta.

Alloggiare presso pensione o hotel  in Valle Aurina, Alto Adige, Italia

L'albergo Buhelwirt a San Giacomo

Non posso sorvolare il capitolo cibo(la colazione e la cena in albergo): assolutamente geniale, sia come ricette (italiane o sudtirolesi), sia com prepaparzione e presentazione. La colazione a buffet, sul principio prendi tutto quello che vuoi, con croissant, torte fatte in casa, miele, yoghurt buonissimo, cereali, speck, formaggi ecc.ecc. E la cena, oooh, la cena, una cosa divina!!! iniziava con un grande buffet d’insalate, poi il primo, il secondo ed il dolce….il tutto fatto in casa. Non so voi, ma a me è venuta una fame da lupo. Buon appetito!

Info

Sul mio blog ci sono anche altri itinerari nella Valle Aurina, nella categoria Itinerari Alto Adige – Sud Tirolo.

Più foto sul mio Flickr:  http://www.flickr.com/photos/ancutza/sets/72157601887037767/

Ho verificato e purtoppo l’albergo non ha un suo sito, però può essere prenotato tramite il sito ufficiale del turismo, più informazioni quà: http://www.suedtirol.info/Valle_Aurina/alloggio/531C835D7C0311D3AF4D00105A6765B5-it/it/Wanderhotel_Buehelwirt.html

Presentazione Valle Aurina sul sito del turismo: http://www.suedtirol.info/Ahrntal/localita/3146-it/it/Lutago___Valle_Aurina.html?location=522822F751CA11D18F1400A02427D15E

Il sito del turismo nell’Alto Adige, veramente molto ben fatto, con info, offerte alloggio, proposte vacanze, itinerari :  http://www.suedtirol.info/Temi/vacanza-altoadige.html

*Il viaggio raccontato in questo post si è svolto nell’agosto 2007.

La versione in lingua inglese è quà: http://matrioskadventuresinitaly.wordpress.com/2010/03/31/visitng-valle-aurina-south-tyrol-italy/

like & share:

8 Responses »

  1. bello! ti viene voglia di partire…peccato che appena fuori la magia svanisce ,c’è un grigio a Milano che più grigio non c’è!

  2. Che bello questo post, Ancutza, e che nostalgia dell’Alto Adige !
    Anche io ricordo quell’asfalto “strano”, per non parlare del verde smeraldo dell’erba… hai proprio ragione 😀

  3. Angela: in realtà le vacanze nell’Alto Adige sono state assai piovose…ovvio col sole splendente proprio il giorno di partenza. però mi sono trovata benissimo lo stesso.
    Jacopo: grazie, non vedo l’ora di tornarci! Penso sia molto bello anche d’inverno.

  4. Eh… quelle son bellissime montagne da cartolina… mettono anche meno bitume nell’asfalto per non “stonare”.
    Ma anche una bella giornata di sci nordico nelle Alpi Graie non è male… 🙂
    Buone vacanze

  5. Pingback: Visiting Valle Aurina South Tyrol Italy « Matrioska's Adventures

  6. Per puro caso ero anche io in valle aurina nell’agosto 2007 e posso assicurare a tutti che nonostante il brutto tempo ci abbia portato via 4 dei 6 giorni a disposizione, le attività non sono mancate. abbiamo visitato il museo mineralogico, le gallerie di Predoi, il museo etnologico di Brunico, il museo della lana, l’orto botanico Bergillà a Falzes e poi terme, relax, saune etc. il tutto spendendo veramente poco. Quando poi il tempo è bello è impossibile descrivere le tantissime possibilità che offre la montagna per scoprire e conoscere posti meravigliosi. Era la prima volta in alto adige, vi assicuro che ogni anno non sarà l’ultima!

Rispondi